Curiosità sugli orsi polari che pochi conoscono

· 12 luglio 2018

Gli orsi polari sono sparsi in un’area molto piccola della Terra e, per questo motivo, non sono animali di cui si parla spesso. Tuttavia, è innegabile che siano esseri viventi affascinanti e molto amati. Vi piacerebbe conoscerli un po’ meglio? Perfetto: per saperne di più, dovrete solo leggere questo articolo, dedicato interamente alle principali curiosità sugli orsi polari.

12 curiosità sugli orsi polari

1. Sono i carnivori più grandi del pianeta

L’orso polare non è solamente il più grande predatore carnivoro presente sulla Terra, ma è uno di quelli che mangia più cibo: in media divora 30 chilogrammi di carne al giorno. Il suo piatto preferito? Le foche.

2. Non sono bianchi

Non stiamo scherzano: anche se la pelliccia sembra bianca, in realtà i peli dell’orso sono traslucidi. Il colore risultante è frutto dell’effetto della luce sulle sacche d’aria che si trovano tra questi peli speciali. Ecco perché, a seconda dell’intensità del sole o dell’orientamento dell’animale, possono essere visti anche in toni giallastri o addirittura marrone. La loro pelle è di colore nera e gli permette di accumulare una maggior quantità di calore.

3. Il nuoto è il loro sport preferito

Gli orsi polari sono animali artici e possono vivere sulla terraferma o immergersi sott’acqua. Una volta in mare, sono in grado di nuotare da 30 a 100 chilometri senza mai riposare.

Orso polare nuota in acqua

Ci sono stati casi di alcuni orsi polari che hanno nuotato per 160 chilometri senza fermarsi. È interessante notare che, anche se a loro piace il pesce, non cacciano mentre nuotano, ma lo fanno in superficie.

4. Forse provengono dall’orso bruno

L’enorme somiglianza di entrambe le specie suggerisce che l’orso polare provenga dall’orso bruno, da una popolazione che rimase forse isolata, e che con il passare del tempo e la mancanza di luce solare è andata perdendo il suo colore naturale. A poco a poco, i loro peli sono mutati fino ad assumere l’aspetto che, oggi, tutti noi conosciamo.

5. In mancanza di cibo, diventano cannibali

Quando non c’è abbastanza cibo nel loro habitat naturale, gli orsi polari possono arrivare a praticare il cannibalismo. Questi casi si sono già verificati con animali malnutriti che sono serviti da cibo per gli altri, affamati e non in grado di trovare altre prede da mangiare.

Questo problema è indubbiamente una delle molte conseguenze sull’ecosistema dei cambiamenti climatici, che stanno distruggendo l’habitat di centinaia di specie che si stima possano scomparire in pochi anni.

6. Non bevono acqua

Nonostante vivano nell’Artico, questi animali hanno anche loro bisogno di idratarsi. Eppure, non bevono affatto. Il segreto sta nell’alimentazione degli orsi polari. Infatti, il loro speciale metabolismo gli permette di estrarre i liquidi necessari a vivere direttamente dal sangue delle prede ingerite.

7. Vivono a 30 gradi sottozero

Se fosse vera la teoria secondo cui questi orsi sono parenti di quelli bruni, sarebbe ancora più sorprendente sapere che sono in grado di vivere a temperature molto basse. Il segreto sta in uno strato di grasso corporeo sottopelle che offre tutto il calore necessario per sopravvivere. Pensate che questa protezione è spessa ben 10 centimetri.

Orso polare sulla neve

8. Pesano molto

Mentre le femmine, di solito, si attestano intorno ai 150/300 chili, i maschi pesano solitamente 500 chili, sebbene ci siano stati esemplari capaci di sfiorare anche i 1.000 chilogrammi.

9. Non vanno in letargo

Questo è un fatto curioso, perché è l’unica specie di orso che non va in letargo. Questo perché gli orsi polari hanno la capacità di abbassare la frequenza cardiaca e quindi di risparmiare le energie, a seconda della situazione e della necessità.

10. Hanno artigli speciali

I loro artigli sono fatti in modo tale da essere utilizzati per camminare su neve e ghiaccio: consentono di bilanciare il loro peso e impediscono alle lastre di acqua ghiacciata di rompersi.

11. Fanno sempre meno figli

A causa dello scioglimento dei ghiacci, ci sono sempre meno nascite di orsi polari, che in pochi decenni potrebbero portare all’inevitabile estinzione della specie. E’ assolutamente prioritario che si intervenga, così come per altre specie, nel tentativo di evitare questo ennesimo e inutile sacrificio.

12. Vivono in solitario

Non sono animali socievoli e nemmeno amano vivere in coppia. Se vedete due orsi che camminano insieme o giocano, sicuramente sono una madre con il suo cucciolo. E, quando il piccolo finalmente riesce a badare a sé stesso, la stessa madre lo spinge via, obbligandolo a intraprendere il suo cammino.