6 effetti collaterali dei vaccini per cani

26 agosto 2017

I vaccini per cani sono il miglior strumento che i padroni posseggono per salvaguardare la loro salute. Trattandosi di medicine, com’è logico, esistono però anche delle controindicazioni. In questo articolo vi parleremo dei 6 effetti collaterali delle vaccinazioni per cani, che sono più frequenti e, comunque, non gravi e facilmente risolvibili.

Vaccini per cani

La vaccinazione è fondamentale per proteggere il vostro cane da una vasta gamma di malattie e patologie parassitarie. Grazie a questi vaccini, infatti, è possibile evitare la rabbia, il cimurro e l’epatite (che può essere fatale). Solamente in pochi casi questi medicamenti producono effetti collaterali. Generalmente, si verificano nelle ore successive alla somministrazione del vaccino o a distanza di pochi giorni.

6 effetti collaterali dei vaccini per cani

Secondo i veterinari, tali conseguenze sono relative a una reazione normale dell’organismo che agisce contro un agente esterno appena iniettato. E’ importante tenere presente che i cuccioli sono i più vulnerabili, in questo senso, rispetto agli adulti. Così come, a soffrirne di più, sono i cani di piccola taglia e quelli appena sterilizzati.

Ad ogni modo, nella maggior parte dei casi, questi effetti non rappresentano un problema grave. I vaccini arrivano sul mercato dopo una serie di analisi e test. La loro efficacia, e anche le controindicazioni, sono ampiamente verificate e documentate. Inoltre, somministrare un vaccino non dipende dalla scelta di un padrone.

E’ sempre e solo il veterinario a prescrivere, somministrare e gestire la vaccinazione dei vostri animali. Un medico esperto che saprà indicarvi ogni comportamento anche dinanzi a piccole complicazioni. Ricordate sempre che le cure fai da te per gli animali possono essere molto dannose.

Vaccini per cani: gli effetti secondari più comuni

Entriamo nello specifico degli effetti collaterali dei vaccini. Nel seguente elenco vi indicheremo le 6 conseguenze più comuni che si presentano in seguito alla vaccinazione, con una serie di informazioni davvero molto utili:

1. Intorpidimento

Una volta lasciata la sala del veterinario, è possibile che notiate il vostro cane stanco, triste o propenso al sonno. Una reazione frutto di un momento di intenso stress da cui l’animale ha bisogno di discostarsi, recuperando energie.

2. Apatia

Un’altra delle conseguenze è un insolito comportamento in cui il cane evita il contatto con il padrone. Una specie di punizione del vostro amico a quattro zampe, per averlo portato in un luogo che non gli è affatto congeniale. Cambiamenti di umore e aggressività sono sintomi più evidenti di tale stato.

3. Infiammazione

E’ l’effetto secondario più frequente dopo un vaccino. Nella zona in cui è stato applicato può apparire un rigonfiamento circoscritto. Si tratta di una conseguenza del fatto che il liquido iniettato ancora non è entrato pienamente in circolazione. Con il trascorrere delle ore, tutto dovrebbe tornare alla normalità. Tale fenomeno può anche essere provocato da una normale allergia (probabilmente già nota) o una reazione alla siringa o all’alcol usato per disinfettare la zona.

4. Disturbi gastrointestinali

Alcuni vaccini per cani provocano un certo dolore a livello dello stomaco. In alcuni cani possono verificarsi sintomi quali diarrea o vomito. Il vostro animale apparirà stanco e con poca fame. Noterete una posizione insolita quando si sdraierà. In tali circostanze, i cani si appoggiano lateralmente per non premere sullo stomaco infiammato. Accarezzate dolcemente la parte addominale per notare eventuali gonfiori.

5. Disturbi respiratori

6 effetti collaterali dei vaccini per cani

La presenza di tosse, starnuti o di secrezioni nasali sono frequenti nel caso di vaccini intranasali. Può darsi, inoltre, che il vostro cane presenti febbre o uno stato influenzale generale. Nessun problema, comunque. L’animale riposerà durante qualche ora, senza aver troppa voglia di muoversi né di mangiare.

6. Anafilassi

E’ l’effetto secondario più grave dei vaccini per cani. Occorre dunque maggior attenzione nell’affrontarlo. I primi sintomi si verificano poche ore o minuti dopo l’iniezione. Viene caratterizzata da un’infiammazione del muso e della gola, che impedisce una corretta respirazione. L’animale presenta polso debole, arrossamento della pelle, vomito e diarrea. Si tratta di una reazione dell’organismo talmente potente da arrivare ad attaccare sé stesso. L’effetto è la distruzione dei proprio globuli rossi. Un effetto collaterale comunque davvero poco frequente, per cui non dovrete preoccuparvi: le possibilità che capiti al vostro cane sono davvero ridotte.

Per concludere, il messaggio che deve passare è semplicemente uno. Ogni cane che venga vaccinato deve essere seguito passo passo nei momenti immediatamente successivi, così come bisogna controllare ogni possibile reazione da comunicare al vostro veterinario di fiducia.

Guarda anche