Esistono cani scontrosi?

Esistono cani scontrosi?

Ultimo aggiornamento: 09 aprile, 2017

Anche se la maggior parte di loro lo fa, non tutti i cani muovono la coda con facilità. Alcuni cani sono scontrosi e soffrono di “malumore”. Questo brutto carattere può essere dovuto a malattie che causano malessere o dolore. Il primo passo dovrebbe essere eliminare qualsiasi problema di salute. In un secondo momento, si vedrà se il problema è dovuto alla paura, all’insicurezza, alla territorialità, al cibo o ai padroni.

Tra i fattori che possono influire c’è il comportamento di noi proprietari nei confronti del nostro animale domestico. Se non permettiamo che nessuno si avvicini o lo accarezzi, se non lo portiamo a passeggio e non giochiamo con lui, stiamo dando adito ad un carattere scontroso.

Cura per cani scontrosi

Un cane che tende all’aggressività può moderare il suo comportamento con la riabilitazione. Se il comportamento è dovuto a qualcosa che non gli piace o di cui ha paura, dovremo fargli capire che questa cosa non gli farà del male, né rappresenta una minaccia per lui. Se ha questo atteggiamento nei confronti di un umano, lo aiuteremo gradualmente a socializzare.

È necessario conoscere il linguaggio corporeo dei cani scontrosi e insegnar loro a socializzare con altri della sua specie. Il loro ringhiare è anche un modo di comunicare tra membri del branco, indica possessione e desiderio di difesa.

In qualsiasi caso, la soluzione non sarà mai quella di isolare l’animale dalle persone o dagli animali, piuttosto cercare di farli interagire di più, sempre sotto supervisione.

Alcune caratteristiche dei cani scontrosi

  • Tutti i membri della famiglia devono tenere presente le stesse regole da imporre al cane, in modo da poter raggiungere l’obiettivo desiderato.
  • Bisogna rispettare lo spazio dell’animale. Fatelo sentire sicuro nel suo territorio. Non lasciate che altre persone o animali si avvicinino a lui, invadendo il suo spazio.
  • Quando un cane sconosciuto si avvicina al nostro animale, qualsiasi sia la ragione, dobbiamo presentarli e permettere che si annusino.
  • Proteggere eccessivamente il nostro amico non è un buon metodo. Umanizzarlo eccessivamente vuol dire trasmettergli le nostre stranezze e insicurezze.

Come sapere se il vostro è un cane scontroso?

  • Se è di carattere irritabile potrebbe provare dei dolori.
  • Animali che mostrano comportamenti aggressivi improvvisi quando non l’avevano mai fatto prima.
  • Quando il nostro amico non si lascia toccare certe parti del corpo, anche se ringhia e cerca di mordere e non lo aveva mai fatto prima.
  • Cani che passano dalla calma, anche da sdraiati, all’alzarsi e cercare di mordere senza motivo e senza preavviso, in modo inaspettato.
  • Morsi dati nell’aria all’improvviso.
  • Le spalle ricurve o le zampe troppo rigide sono un altro indizio di un cane molto scontroso.

Sintomi di una malattia

Questi segnali possono indicare che il cane soffre di dolori o fastidi, che possono essere la causa dell’alterazione dei suoi comportamenti. Displasia, problemi alla schiena, contratture e altri dolori sono molto più frequenti di quel che pensiamo e non sono diagnosticati né trattati, perché non ce ne rendiamo conto. Spesso pensiamo semplicemente che il nostro cane ha un cattivo carattere o che sta invecchiando.

Ci sono altri segnali che non sono facili da individuare. In generale, cani che prima erano affettuosi e avevano fiducia nel padrone, diventano spaventati, sfiduciati e disobbedienti anche con i membri della famiglia. Questo comportamento potrebbe essere il sintomo che l’animale sta perdendo l’udito.

Conoscere un cane scontroso

Come si è visto, ci sono cani che per mancanza di socializzazione primaria, una cattiva gestione del guinzaglio o, a volte, per carattere proprio dell’animale, tendono ad essere più aggressivi o mostrare un carattere inadeguato con altri cani e anche con le persone.

Alcuni proprietari rispondo a queste situazioni con nervosismo ed evitano incontri durante le passeggiate, per non incorrere in problemi maggiori. Tuttavia, quando non c’è un vero problema veterinario che giustifichi l’impulsività o l’aggressività, dobbiamo concentrarci sul lavorare con il nostro cane, in modo che possa avere una vita immerso nella società.

Tra i passi da compiere è importante riconoscere il linguaggio corporeo del nostro amico. È essenziale per poter differenziare un gioco troppo pericoloso da un comportamento inadeguato.

Quando i cani sono cuccioli, è normale vederli esibirsi in ringhi, abbai, bocche aperte e far vedere i denti, senza che arrivino davvero a toccarsi o, nel caso lo facciano, raramente si faranno del male. Quando diventano adulti, cerchiamo di limitare questo comportamento. In questo modo, neghiamo loro uno dei modi che hanno per socializzare con gli altri cani.