Fare socializzare il cane è importante?

16 settembre, 2016

Il vostro nuovo cagnolino si sta ambientando bene, ma ormai è arrivato il momento di farlo socializzare con altri esemplari. Ma siamo sicuri che sia davvero fondamentale? Nell’articolo di oggi vi sveleremo la verità su questa questione.

Tenete comunque sempre a mente che, prima di iniziare il processo di socializzazione con altri cani, o di portarlo a passeggio al parco, il vostro cucciolo dovrà aver completato il ciclo di vaccinazioni, così da non sottoporlo ad alcun rischio. Cominciate introducendo nuove persone nell’ambiente a lui conosciuto, ed aspettate che raggiunga la giusta età.

Ogni cosa è nuova

Il momento della socializzazione è molto importante e va portato a termine quando il cane è cucciolo; poiché in questa fase di vita il cane è sottoposto ad esperienze sempre nuove, si tratta del periodo in cui è più ricettivo. Ciò non vuol dire che dovrete portare il vostro cucciolo in giro per il mondo: basterà fargli scoprire a poco a poco nuove sensazioni – che siano odori, superfici, sapori o la conoscenza di estranei.

Non è necessario sottoporre l’animale a sessioni di prova prima di farlo socializzare con altri cani, ma è bene farlo in famiglia, così da poter seguire passo a passo il vostro piccolo amico.

Per la socializzazione è importante che il cane conosca nuovi luoghi e sia esposto ad ogni tipo di sensazioni (auditive, olfattive, visuali, tattili e di gusto). Portatelo a passeggio per tratti brevi in luoghi diversi, nei negozi, nei pressi delle scuole, al parco, nel bosco, in spiaggia… In altri termini, in qualsiasi posto che già sapete che visiterete in futuro.

cucciolo-sano

Fate in modo di portarlo ogni giorno in un posto nuovo e di tornare su uno o più dei luoghi visitati precedentemente. Non è necessario che vi fermiate a lungo in questi posti: dieci minuti sono sufficienti affinché il vostro cane assimili la nuova esperienza.

Il contatto con altri cani

Se il ciclo di vaccinazioni del vostro cane non prevede ancora che entri in contatto con altri animali, potrete portarlo in braccio se è abbastanza piccolo, così che possa vedere altri cani senza avvicinarvisi. In alternativa, scegliete con attenzione i luoghi in cui portarlo e lasciatelo libero di fiutare su terreni sicuri.

Ciò non vuol dire che stiate sottovalutando i rischi delle malattie virali o batteriche; la verità è che molti cani vengono abbattuti a causa di un cattivo comportamento dovuto ad una mancata socializzazione.

Se il vostro veterinario non ha rilevato nell’ultimo anno un reale rischio di malattie, potrete lasciare che il vostro cane dia un’occhiata al mondo esterno, sempre e comunque evitando zone ad alto rischio (parchi con cani, zone con escrementi ecc.).

Mantenetevi alla larga dai luoghi molto popolati da animali, come gli studi veterinari o i saloni di bellezza per cani. L’idea è quella di far entrare il cucciolo in contatto con tali aree ed i loro odori senza però metterlo a rischio, almeno fino a quando tutti i vaccini non abbiano ottenuto il loro effetto.

Mantenete la calma durante la socializzazione del cane

Durante la fase di sviluppo, è normale che i cuccioli provino stupore e paura, cosa che li porta ad affrontare le nuove esperienze con un atteggiamento difensivo. Si tratta di una strategia innata, che consente loro di restare al sicuro anche quando, ormai attivi e mossi da curiosità, si muovono abbastanza da cacciarsi in situazioni di potenziale pericolo.

Il fatto che provino paura non significa che la loro scoperta del mondo vada interrotta; ciò implicherà soltanto l’impegno da parte vostra per far sì che ogni nuova esperienza risulti tranquilla e positiva.

cucciolo-cane

I cuccioli non devono accettare gli estranei che li toccano, né devono tollerare gli scortesi approcci di alcuni cani socialmente inadeguati. L’insieme delle esperienze del cucciolo, al contrario, deve includere il contatto con qualsiasi tipo di persona, ricordando che per loro ogni piccola cosa può fare la differenza.

Dovranno fare la conoscenza di persone a capo scoperto e che portano il cappello, con la barba e persone rasate, gente con l’ombrello o con la borsa, persone alte o basse, uomini e donne. Dovranno prendere inoltre familiarità con macchine, moto, biciclette, carrozzelle, sedie a rotelle…

Ogni nuovo elemento dovrà essere presentato all’animale in maniera tale da dargli il tempo di interagire ed entrare in confidenza con la persona o l’oggetto. Si tratta di un processo mentale chiamato apprendimento latente, per il quale le esperienze vissute nell’immediato vengono processate poi per un lungo periodo, senza poter essere accelerate.

Per la fase di socializzazione il cucciolo ha dunque bisogno di tempo per assimilare tutto ciò a cui viene esposto. Per questo, il modo ideale per farlo approcciare a cose, persone o animali nuovi è far sì che l’esposizione avvenga per brevi periodi di tempo e in un ambiente in cui si senta a suo agio.