FEDIAF presenta le nuove linee guida nutrizionali per cani e gatti

Ogni anno la FEDIAF aggiorna i suoi contenuti per offrire linee guida nutrizionali aggiornate e sicure per cani e gatti, dove la salute degli animali domestici è protagonista.
FEDIAF presenta le nuove linee guida nutrizionali per cani e gatti

Ultimo aggiornamento: 11 giugno, 2021

La European Pet Food Federation (FEDIAF) è un’organizzazione che, sin dalla sua fondazione nel 1970, ha svolto un ruolo rappresentativo nel settore del pet food in Europa. Il suo lavoro raggiunge l’unione di 26 paesi europei – appartenenti o meno all’Unione Europea – e rappresenta il 95% delle aziende che producono pet food.

A settembre 2020 la FEDIAF ha presentato una nuova guida nutrizionale con le linee guida per l’alimentazione di cani e gatti. Il documento è stato rilasciato al Congresso Veterinario della Società Europea di Nutrizione Comparata e Veterinaria (ESVCN), tenutosi virtualmente. Di seguito troverai le informazioni più rilevanti su questa nuova guida.

Qual è l’obiettivo della FEDIAF?

Uno degli obiettivi principali della Federazione europea per l’alimentazione degli animali da compagnia ( FEDIAF ) è determinare il benessere degli animali. Ciò si ottiene offrendo cibo per animali domestici che contenga la quantità ideale di sostanze nutritive.

Questi alimenti devono avere un equilibrio nutrizionale ottimale. In questo caso, la salute alimentare negli animali domestici viene raggiunta a livello di produzione grazie alle nuove linee guida nutrizionali per cani e gatti, generate annualmente – con il supporto di scienziati e progressi tecnologici.

Allo stesso modo, FEDIAF garantisce che le linee guida nutrizionali siano sviluppate da un team competente di ricercatori e scienziati. La nuova guida nutrizionale ha le conoscenze più avanzate sull’alimentazione di cani e gatti, consentendo ai produttori di pet food di garantire una produzione equilibrata e sicura per gli animali domestici di migliaia di famiglie europee.

Grazie al lavoro della FEDIAF, le aziende europee stanno sviluppando sempre più prodotti in base alle esigenze nutrizionali degli animali da compagnia, in particolare cani e gatti.

Lo Scientific Advisory Council (SAB) della FEDIAF è invece l’organo incaricato di interpretare e valutare le ultime ricerche scientifiche. Il loro obiettivo è garantire che le raccomandazioni sui nutrienti nelle guide e nei documenti nutrizionali siano il più aggiornate possibile. Per questo motivo, le linee guida di questo progetto includevano 2 ricercatori, con ampie conoscenze in campo veterinario.

La prima è stata Charlotte Reinhard Bjørnvad dalla Danimarca, che ha esperienza in disordini metabolici, come l’obesità e il diabete mellito negli animali domestici. Il secondo posto è andato alla portoghese Ana Luísa Lourenço, che ha esperienza in nutrizione e fisiologia. Con queste posizioni, il consiglio di amministrazione di SAB è aumentato a 12 persone, che cercano di mantenere aggiornate le guide.

Vitamina E negli animali.

Quali novità porta la guida FEDIAF?

Oltre a fornire raccomandazioni sui livelli minimi e massimi di nutrienti negli alimenti commerciali per cani e gatti, la nuova guida alle linee guida nutrizionali per cani e gatti contiene preziose informazioni per valutare il valore nutrizionale del cibo per animali e raccomandazioni sul contributo energetico del stesso.

La guida riflette anche le quantità di nutrienti essenziali presenti nei prodotti commerciali. In questo modo, i guardiani degli animali avranno maggiori informazioni per decidere quale prodotto acquistare, al fine di garantire un’alimentazione adeguata e sicura attraverso il consumo a lungo termine.

Ciò è particolarmente importante nel caso di prodotti secondo esigenze nutrizionali specifiche per animali malati.

Livelli di sicurezza nelle linee guida nutrizionali per cani e gatti

Allo stesso modo, questo documento presenta un margine di sicurezza nei livelli nutrizionali minimi raccomandati. Pertanto, viene incoraggiata la prevenzione delle carenze negli animali domestici dovute a variazioni degli animali e interazioni con i nutrienti. Questa misura è stata proposta per ingredienti con normale digeribilità in cani e gatti, con una digestione proteica superiore all’80%.

Le misure massime del documento sono quelle consentite secondo la normativa UE in questo settore della medicina veterinaria. Tuttavia, la FEDIAF fa un chiarimento riguardo agli alimenti per animali domestici i cui livelli di nutrienti sono al di fuori delle raccomandazioni del documento. L’ente sostiene che questi possono essere adeguati, a seconda della giustificazione fornita dal produttore in merito alla loro idoneità e sicurezza.

Un cane mangia cibo da una ciotola. FEDIAF.

Come avete apprezzato, la FEDIAF si batte per garantire che gli animali domestici possano avere un’alimentazione equilibrata e soprattutto sicura. La digestione di cani e gatti è protagonista nelle linee guida nutrizionali che vengono stabilite grazie al lavoro di diversi scienziati, che cercano sempre che le industrie del pet food aderiscano alle linee guida che raccomandano.