Gatti del gruppo 3: classificazione secondo la FIFe

· 25 febbraio 2018

La Fédération Internationale Féline si occupa di descrivere e raggruppare i felini a seconda delle loro caratteristiche. In questo articolo vi parliamo dei gatti del gruppo 3 secondo la classificazione della FIFe. Non perdeteveli!  

Quali sono i gatti del gruppo 3?

Questa categoria comprende la quantità maggiore di razze (16). I gatti del gruppo 3 più conosciuti sono:

1. Bengala

Questo ibrido nacque negli Stati Uniti dall’incrocio di un gatto leopardo e uno domestico. Il nome deriva dalla denominazione scientifica della madre: Prionailurus bengalensis. È un animale muscoloso, robusto e di grande taglia (può raggiungere i 9 kg). Con la coda grossa, la testa larga, la mandibola forte, il naso largo e le orecchie piccole, la caratteristica principale del Bengala è il suo manto simile a quello di un leopardo.

Gatto del bengala

È un ottimo nuotatore, altra peculiarità che lo contraddistingue da altre razze. Si tratta di un animale iperattivo e molto curioso, ma anche affettuoso con i padroni (è persino comune che li segua per casa). È come avere un leopardo in miniatura in casa.

2. British Shorthair

Questa razza inglese ha il pelo doppio e impermeabile che gli permette di proteggersi dal clima britannico. Discende dai gatti romani e fu sul punto di estinguersi durante le due guerre mondiali; per tale motivo, si ricorse al persiano per mantenere viva la razza.

È un felino molto dolce e affettuoso, adora le carezze e sentirsi amato. Va d’accordo con i bambini e gioca anche da adulto. Tuttavia, ama anche la vita calma e tranquilla. Si adatta sia alla vita in città che in campagna. Per quanto riguarda il pelo, può essere di diversi colori: bianco, nero, grigio, cioccolato, cannella e qualsiasi combinazione tra queste tonalità.

3. Certosino

Il Certosino, o Chartreux in francese, è un gatto di colore grigio e dagli occhi arancioni molto particolari. Sembra sorridere sempre e sebbene si diffuse in Francia (Charles de Gaulle fu un fanatico di questa razza), i primi esemplari provengono dalla Turchia e dall’Iran. Fu sul punto di estinguersi durante la Seconda Guerra Mondiale.  

Ha una corporatura muscolosa, agile e flessibile; le zampe sono rotonde con cuscinetti blu-grigiastri, le orecchie sono di medie dimensioni e le guance “paffutelle”. Il Certosino è un gatto calmo e tranquillo. Si dice che “abbia copiato” il voto di silenzio dell’epoca in cui era l’animale preferito dei monaci.

È molto devoto ai suoi padroni (in modo similare ai cani) ed è probabile che li segua per casa. Ama stare in casa e preferisce gli ambienti più freschi. Ha solo due cuccioli per ogni cucciolata e impiega più tempo a svilupparsi sessualmente rispetto ad altri gatti.

4. Gatto dell’Isola di Man

Un altro dei gatti del gruppo 3 con una caratteristica distintiva: invece della coda, presenta un piccolo moncherino a causa di una naturale mutazione della colonna vertebrale. Sono molte le leggende che cercano di dare una spiegazione a ciò; ad esempio, che si tratta dell’incrocio tra un gatto e un coniglio o che salendo in ritardo sull’Arca, Noè chiudendo la porta gli tagliò la coda.

È originario dell’Isola di Man, Inghilterra, nel XVIII secolo; è di corporatura muscolosa e il suo pelo setoso è costituito da due strati. Preferisce gli ambienti tranquilli, tuttavia, a contatto con l’esterno, svilupperà il suo istinto da cacciatore. Non è timido e cerca sempre l’attenzione dei padroni.

5. Mau egiziano

Gatto mau egiziano sdraiato

Come indica il nome, è originario dell’Egitto ed è tra le razze feline più antiche. Compare nelle pitture murali dell’epoca dei faraoni. Successivamente, venne portato da Il Cairo all’Italia. Ha un manto molto particolare: base chiara e macchie scure senza uno schema definito, però maculato.

Ha il corpo largo, muscoloso e stilizzato; ha le zampe posteriori più lunghe di quelle anteriori e le estremità sono delicate e piccole. Si tratta di un gatto molto indipendente, intelligente, affettuoso, amichevole, fedele ai suoi padroni, un po’ territoriale e possessivo con i suoi giochi.

Gli altri gatti del gruppo 3 sono: Burmilla, Burmese, Cymric, Europeo, Kurilian Bobtail dal pelo corto e lungo, Korat, Ocicat, Singapura, Snowshoe e Sokoke.