9 gatti domestici che sembrano selvatici

Esistono molte razze di gatti domestici che sembrano selvatiche: in questo articolo vi mostriamo l’origine e le caratteristiche di alcune di esse.
9 gatti domestici che sembrano selvatici

Ultimo aggiornamento: 12 settembre, 2022

Esistono gatti domestici che sembrano selvatici, i quali hanno un aspetto abbastanza simile a quello di tigri, leopardi e ghepardi, tanto da sembrare le loro versioni in miniatura. Ne avete mai visto uno o avete mai voluto adottarne uno? Oggi vi mostreremo quali sono queste razze peculiari.

La cosa buona di queste razze è che, nonostante siano molto simili alle loro controparti selvatiche, sono totalmente addomesticabili, socievoli, attive e persino tranquille, quindi è assolutamente fattibile prendersene cura.

Razze di gatti domestici che sembrano selvatici

Gatto di razza Toyger: cura

Ecco nove razze di gatti domestici che sembrano selvatici come tigri, leopardi e ghepardi, e la cosa più bella è che sono ottimi animali da compagnia!

1. Toyger

Il toyger è una razza creata da Judy Sugden nel 1980, incrociando un Mackerel tabby e un Bengala. Anche se fisicamente è una versione in miniatura della tigre, questo gatto di 3-7 kg è al 100% domestico.

I Toyger possono essere addestrati al guinzaglio e divertirsi davvero trascorrendo il tempo all’aperto, il che li rende ideali per vivere in case con giardini. Hanno una personalità affettuosa, rilassata, socievole, tranquilla, intelligente e attiva. Possono arrivare a vivere dai 10 ai 15 anni.

2. Bengala

Il Bengala o gatto del Bengala è una razza di gatto creata da Jean Mill nel 1963, incrociando gatti leopardo con gatti domestici a pelo corto. Curiosamente, Jean Mill, morta nel 2018, era la madre di Judy Sugden.

Il Bengala pesa tra 3 e 7 kg e può arrivare a vivere dai 14 ai 16 anni. Ha una personalità curiosa, giocosa, attiva e intelligente. Fisicamente, è la versione in miniatura di una tigre selvaggia, ma allo stesso tempo è un animale addomesticato. Non va d’accordo solo con le persone, ma anche con cani e altri animali.

Essendo un gatto così socievole, non è consigliato per chi trascorre la maggior parte della giornata fuori casa. I Bengala amano anche camminare all’aperto e possono essere addestrati al guinzaglio. Sotto supervisione, è possibile farli giocare ad arrampicarsi sugli alberi, poiché si divertono molto a farlo.

3. Savannah

Un altro dei gatti domestici che sembrano selvatici è il Savannah, creato da Judy Frank nel 1980, incrociando un Serval con un gatto domestico. Tuttavia, negli anni ’90, Patrick Kelley e Joyce Sroufe hanno deciso di allevarli in maniera più avanzata.

Di solito vivono tra i 12 e i 20 anni e il loro peso non supera i 5-8 kg. Hanno una personalità molto attiva, intelligente, coinvolta, dedita alla famiglia e diffidente nei confronti degli estranei.

4. Abissino

I gatti abissini in genere sono attivi, affettuosi, giocherelloni, vigili, curiosi e intelligenti. Il loro peso non supera gli 8-12 kg e possono vivere tra i 9 e i 15 anni.

Non sono adatti a case solitarie, hanno bisogno di coccole e giochi con gli umani, ma ciò non significa che non si divertano a stare da soli, soprattutto se si trovano in spazi esterni, come il giardino di casa. Si divertono a esplorare ogni angolo della casa o passare ore a giocare con i loro gadget, attività con le quali mantengono il cervello attivo.

5. Bombay

Il Bombay è uno dei gatti domestici che sembrano selvatici più curiosi. Fisicamente, sembra una pantera in miniatura, ma non è affatto feroce. La loro aspettativa di vita va dai 15 ai 20 anni e pesano tra 4 e 5 kg.

Hanno una personalità tollerante, calma, rilassata, giocosa e talvolta piuttosto pigra. Una caratteristica molto marcata in loro è che, pur essendo molto affettuosi con la famiglia e con i cani di casa, possono essere molto gelosi degli altri gatti, poiché amano essere al centro dell’attenzione.

6. Mau egiziano

I Mau egiziani sono attivi, volitivi e amano le altezze. Le loro gambe sono lunghe e snelle, il che permette loro di essere grandi scalatori e corridori. Per quanto riguarda il peso, raggiungono tra i 3-4 kg di peso e la loro aspettativa di vita va dai 13 e i 16 anni.

Un Mau egiziano.

7. Serengeti

La razza Serengeti è stata creata dalla biologa della conservazione Karen Sausman nel 1994, accoppiando un Oriental Shorthair con un Bengala. La personalità di questo gatto è attiva, amichevole e avventurosa, poiché ama le altezze. Pesa tra 4 e 7 kg e vive in media tra 13 e 15 anni.

8. Bobtail americano

Forse il più tenero dei gatti domestici dall’aspetto selvatico è il Bobtail americano. È un gatto molto amichevole, calmo, adattabile, intelligente e devoto con i suoi padroni, anche se lo è anche con coloro che gli prestano attenzione e lo coccolano, anche se si tratta di un cane. Infatti, sono ottimi animali da terapia perché hanno la personalità affettuosa di un cane. Di solito pesano tra 3 e 7 kg e vivono tra 13 e 15 anni.

9. Ocicat

L’ocicat sembra un piccolo ghepardo, tranne per il fatto che non è selvatico, sebbene abbia una personalità energica. È anche un gatto amichevole, attivo, socievole, fiducioso e molto leale.

Deve necessariamente interagire con i suoi umani, quindi non è una buona idea adottarne uno se non siete spesso in casa. Pesa tra 3 e 7 kg e vive dai 10 ai 15 anni.

Ocicat
Fonte: ToB

Questi sono le razze di gatti domestici dall’aspetto selvatico che potete adottare senza problemi. Quale di loro vi ha fatti innamorare?

Potrebbe interessarti ...
Le somiglianze tra i felini selvatici e i gatti domestici
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Le somiglianze tra i felini selvatici e i gatti domestici

Oggi vi invitiamo a conoscere le somiglianze tra i felini selvatici e i gatti domestici. Parleremo delle caratteristiche di entrambi.