Gatti e conigli possono vivere insieme?

Gli animali possono sorprenderci con la loro capacità di abbattere gli stereotipi. Pensate che succeda lo stesso con la convivenza di gatti e conigli?
Gatti e conigli possono vivere insieme?

Ultimo aggiornamento: 14 novembre, 2021

Credete che gatti e conigli possano vivere insieme? Sembra una combinazione altamente improbabile, poiché uno è un eccellente predatore e l’altro è una preda. Tuttavia, le peculiarità della loro convivenza vi sorprenderanno.

Questi due animali hanno relazioni sociali molto diverse, dal momento che alcuni vivono in gruppo e altri sono solitari. Tuttavia, ciò non significa che non possano vivere nella stessa casa, come scoprirete nelle righe seguenti.

Gatti e conigli

Gatti e conigli possono vivere insieme? La risposta è sì, ma non solo: perché sono anche capaci di essere amici. Questa è una combinazione comune nelle case ed è molto gratificante per i tutor, secondo la House Rabbit Society. La cosa più importante è eliminare quella credenza o stereotipo di preda-predatore e saper presentare questi due animali per evitare di causargli stress.

Un coniglio

E dov’è l’istinto?

Un gatto che vive con un coniglio giovane può pedinare e inseguire un altro coniglio che si trova all’aperto, poiché l’ambiente attiva il suo istinto di caccia. Tende infatti ad inseguire lo stesso esemplare con cui vive anche se l’interazione avviene fuori casa.

Inoltre, il coniglio sarà terrorizzato quando incontra un gatto sconosciuto anche se ha un amico felino in casa. Affinché gatti e conigli vivano insieme, è fondamentale garantire un ambiente in cui è improbabile che il gatto si senta stimolato e mostri la sua natura più predatoria.

Sebbene sia difficile da credere, i conigli tendono ad essere più conflittuali dei gatti quando si tratta di relazioni sociali. Questo perché vivono in gruppi e sono quindi più interessati alla gerarchia. Sono anche animali da preda che diffidano assolutamente di qualsiasi essere che non appartenga alla loro specie.

Tuttavia, l’addomesticamento gioca un ruolo fondamentale all’interno dell’istinto, poiché ha modificato molti comportamenti. Alcuni gatti preferiscono vivere con almeno un altro felino e ci sono persino animali che cercano la compagnia di altri oltre alla loro specie. D’altra parte, alcuni conigli preferiscono stare con un gatto piuttosto che interagire con un altro della loro specie.

Come iniziare la convivenza tra gatti e conigli?

Può succedere che il coniglio scappi dal gatto. Se ciò accade, gli istinti del gatto comunicheranno qualcosa di molto diverso dalla convivenza sociale. Dovete sapere come manipolare l’ambiente, poiché i gatti tendono a cacciare alla minima occasione e possono danneggiare l’animale con i loro artigli se lo percepiscono come un giocattolo.

Indipendentemente da quanto sia amichevole il felino, assicuratevi che le punte affilate e ricurve dei suoi artigli non siano presenti. Un veterinario di fiducia ti mostrerà come eseguire correttamente questa procedura, poiché un solo leggero colpo di un artiglio darà al vostro coniglio un graffio che può poi trasformarsi in una grave ferita.

Il primo passo

Un altro punto molto importante quando si inizia un’interazione tra gatti e conigli è che questi ultimi abbiano accesso a una gabbia come luogo sicuro. Per fare ciò, assicuratevi che le zampe del gatto non passino attraverso le sbarre. Inoltre, date al felino un nascondiglio all’interno della struttura, come una scatola di cartone.

Il vantaggio principale di dare loro spazio è che mentre il coniglio è nella sua gabbia, i due animali avranno l’opportunità di abituarsi all’odore, ai suoni e ai movimenti dell’altro. Lo scenario è ancora migliore se il coniglio può uscire a correre nella propria struttura, poiché in questo modo il felino si abituerà alla sua attività senza poterlo raggiungere.

Questa fase può richiedere giorni, settimane e persino mesi, a seconda della personalità di entrambi gli animali. Non affrettate le cose: è meglio andare piano e avere successo piuttosto che spingere, stressare e sgridare (il metodo meno efficace nell’educazione felina).

Il rimprovero insegna al gatto ad aspettare che gli umani lascino la stanza e poi a tormentare il coniglio.

Il prossimo passo per far vivere insieme conigli e gatti

Quando sentite che è giunto il momento, andate avanti riunendo i due animali sempre sotto la vostra supervisione. Uscite con loro in una stanza dove potete entrare se assolutamente necessario, ma idealmente, date loro la possibilità di capire le cose a modo loro.

Se il gatto è rispettoso e curioso, lasciatelo annusare e indagare nei dintorni. Se è chiassoso, spruzzatelo con dell’acqua alcune volte come distrazione (cercando di non fargli sapere che siete voi quelli che emettono il getto d’acqua, altrimenti vi collegherebbe a un evento molto negativo).

Se ricorrete spesso all’acqua, significa che siete andati avanti troppo presto e dovete tornare al primo passaggio (la fase della gabbia). Non perdete la speranza, perché dopo un periodo variabile la maggior parte dei conigli e dei gatti si abitua l’uno all’altro. È solo questione di tempo e, in alcuni casi, di un’adeguata supervisione.

Un altro scenario si verifica quando il coniglio insegue il gatto e scappa. La maggior parte corre dietro al gatto solo finché non sentono di aver espresso il loro malcontento e questo comportamento non richiede l’intervento umano. Una volta che entrambi si saranno rilassati, i due animali possono diventare pacifici compagni o amici.

Un nuovo residente

Se state presentando un coniglio a un gatto che abita già in casa, potrebbe essere necessario dare la prima volta per stabilire un senso del territorio prima che affronti il felino. In genere è una buona idea confinare inizialmente il nuovo animale (che sia un gatto o un coniglio) in una piccola area (una gabbia o una stanza singola).

Il cambiamento è stressante sia per i conigli che per gli umani. Arrivare in una nuova casa è uno stress più che sufficiente per un coniglio, quindi non mettetelo nella posizione di doversi abituare a un nuovo territorio, alla presenza degli umani e all’interazione con i gatti allo stesso tempo. Aspettate che l’animale si senta sicuro e a suo agio per andare avanti.

Un coniglio e un gatto che giocano insieme

La parte più importante di questo processo è ascoltare ciò che gatti e conigli vi dicono con il loro linguaggio del corpo sul loro livello di stress durante l’interazione. Lasciate che siano loro a stabilire il progresso di questo processo, poiché vale la pena e la pazienza di costruire un luogo in cui entrambi vivano in pace. 

Potrebbe interessarti ...
La convivenza tra il gatto e il criceto: è possibile?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
La convivenza tra il gatto e il criceto: è possibile?

La convivenza tra il gatto e il criceto di casa sarà difficile da raggiungere, ma a volte è possibile. La chiave è una buona presentazione.