Gatto bambino: rosa, senza peli e con le zampe corte

· 27 Maggio 2018

Tra le tante razze feline, questa probabilmente è una delle più sorprendenti. Dall’incrocio tra due esemplari, uno glabro e un altro con le zampe corte, è nato il gatto bambino. Un docile micio senza pelo e con gli arti più corti della maggior parte dei suoi congeneri. Ma è così adorabile e affettuoso che, come suggerisce il nome, ricorda proprio un bimbo piccolo.

Un animale creato per essere glabro e avere zampe corte

Quando gli allevatori americani Pat e Stephanie Osborne decisero di incrociare un esemplare di Munchkin – con le zampe corte – con un gatto Sphynx senza peli, sicuramente non pensavano all’animale, ma a sé stessi.

E questa affermazione è valida per tutti quelle persone che traggono vantaggio dalle mutazioni genetiche imposte ad animali che, altrimenti, non avrebbero modo di dare luogo a simili incroci. Un po’ per curiosità, un po’ per fare affari, ancora oggi vengono create nuove razze da vendere, dimenticando tutte le altre che già riempiono le strade e, purtroppo, anche rifugi e canili.

E’ difficile capire la mania di creare esemplari di questo tipo. Un gatto senza peli è più debole rispetto al freddo e alle intemperie. In più con le zampe posteriori più lunghe che, certamente, gli impediscono di correre agevolmente e di saltare, due caratteristiche tipiche della normale dinamicità di questi felini domestici.

Lasciando da parte il nostro punto di vista, va però detto che questo gatto bambino già è stato accettato come razza sperimentale dalle principali associazioni feline internazionali. Benvenuto, quindi, in tutte le case di coloro che vogliono averlo come animale domestico, amandolo e prendendosene cura.

corpo e testa di un Gatto bambino

Il gatto bambino è una piccola razza senza peli con le zampe corte che sicuramente conquisterà il cuore di molte famiglie, per la sua natura divertente e affettuosa.

Caratteristiche del gatto bambino

Generalmente classificato come un gatto nano, questo animale condivide questa caratteristiche delle zampe corte anche con altre razze. Come Dwelf, Minskin e Lambkin. Si distingue anche per il suo aspetto glabro, anche se possiede uno strato impercettibile di peli, morbido al tatto, come la pelle scamosciata. E la sua pelle, in generale, è di colore rosa con alcune rughe.

Vediamo le sue principali caratteristiche:

  • Dimensioni medio-piccole, i maschi pesano tra 2 e 4 kg, le femmine tra 2 e 3.
  • Corpo muscoloso dall’aspetto robusto, con ampio petto e addome arrotondato.
  • Testa più lunga che larga, a forma di cuneo.
  • Occhi grandi, rotondi ed espressivi.
  • Sopracciglia e baffi molto corti o assenti.
  • Orecchie grandi ed erette, come in stato di allerta, moderatamente appuntite.
  • Collo spesso e forte
  • Coda sottile, lunga e flessibile, può presentare una nappa in punta.

Un micio pieno di energie, giocherellone e da coccolare

Indubbiamente, il gatto bambino richiede una famiglia che lo desideri e possa prestargli molta attenzione. Come tutti i gatti domestici, ha bisogno di essere stimolato con giochi e passatempi.

Socievole, divertente e affettuoso, va d’accordo con i bambini, gli anziani e gli altri animali domestici a casa. E, come spesso accade con molti animali piccoli, ha una grande personalità.

due esemplari di Gatto bambino in posa per la foto

Per fortuna, le zampe corte non lo limitano nei movimenti ed è un gatto che correrà e salterà per casa, come tutti gli altri. Ama il contatto con i proprietari, predilige sonnecchiare in grembo e sopporta piacevolmente anche gli abbracci.

Prendersi cura di un gatto bambino

Come tutti i gatti senza peli, questa razza richiede un lavaggio regolare, affinché la pelle rimanga pulita, elastica e mantenga la morbidezza che lo caratterizza. Tenete presente che questi esemplari glabri, di solito, rilasciano molto sebo dalla loro pelle.

Se l’igiene non è sufficiente, oltre a diventare appiccicoso al tatto, l’animale può presentare problemi dermatologici. Converrebbe abituare il gatto bambino al bagno, sin da quando è cucciolo. Altrimenti potete consultare il veterinario che vi indicherà dei prodotti per lavarlo a secco. Come, per esempio, delle salviettine umide pensate per gatti.

Dovrete fare particolare attenzione a pulire anche occhi e orecchie. E, naturalmente, per via della sua pelle delicata e priva di peli, non dovrete mai esporlo al sole o al freddo.

Scegliete una dieta adeguata alle sue caratteristiche, tenendo sempre conto delle qualità di ogni esemplare (età, stato di salute, grado di attività giornaliera…). Anche in questo caso, eventuali dubbi possono essere risolti parlando con il veterinario. Scegliete comunque sempre mangimi di alta qualità.

È considerato un animale sano, con un’aspettativa di vita tra 12 e 14 anni. E, sembra, le sue zampe corte non causerebbero alcun problema alla colonna vertebrale. Ad ogni modo, essendo una razza recente, molti aspetti ancora non sono del tutto chiari ed è possibile che, nel tempo, possa affiorare qualche altra problematica, sempre relativa alla salute di questo particolare micio.