Gatto Ural Rex: tutto su questa razza

Il gatto Ural Rex è originario della Russia, quindi non è comune vederlo in altre parti del mondo. Scoprite di più su questa razza e sul suo pelo particolare.
Gatto Ural Rex: tutto su questa razza

Ultimo aggiornamento: 13 aprile, 2022

Il gatto Ural Rex ha un aspetto particolare per via del suo pelo riccio: ha questo aspetto a causa di una mutazione genetica naturale. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, gli umani non hanno nulla a che fare con questa variazione, che è unica nei gatti. Gli ural rex sono originari degli Urali in Russia, da cui il loro nome.

Questa variante era considerata estinta fino al 1960, ma in seguito si scoprì che ne rimanevano diversi esemplari e nel 1988 fu avviato il primo programma di conservazione di questa razza. In questo articolo vi parleremo delle caratteristiche del suo mantello, della sua origine e di altre caratteristiche che lo rendono un gatto unico e speciale.

Caratteristiche del gatto ural rex

Il gatto Ural Rex ha un mantello riccio unico al mondo, poiché segue uno schema molto diverso da quello di altre razze rex. Infatti, studi scientifici hanno stabilito che la variante genetica dell’ural rex è unica: hanno un fenotipo a pelo riccio associato a una mutazione nel gene della lipasi-H che altri felini della stessa specie non hanno.

La ricerca sopracitata indica che il pelo dell’ural rex è di lunghezza media, denso, molto morbido e setoso. I riccioli gli coprono tutto il corpo, compresa la coda. Non solo, questa razza si distingue per avere anche le vibrisse o i baffi ricci.

Questo gatto è di taglia media e ha un aspetto fine e muscoloso. Ha un peso che varia tra i 3 e i 5 chilogrammi e una coda sottile. La sua testa inoltre è corta, larga, simmetrica, a forma di cuneo e con un’ampia fronte. Ha delle guance rotonde e i dei grandi occhi, che di solito si accostano al colore del suo mantello.

Un gatto ural rex di molti colori.

Mantello e colori

Si tratta di una razza poco conosciuta, sebbene sia piuttosto popolare nel suo paese d’origine e in Germania. Dal 2006 è stato riconosciuta dalla World Cat Federation (WCF), la quale suddivide l’ural rex a pelo corto e quello a pelo lungo come due varianti separate.

Quando nascono, gli ural rex hanno un mantello grigio che perdono con la prima muta. Successivamente assumeranno il loro colore finale, di qualsiasi tonalità e variazione conosciute. Tuttavia, due colori che non compaiono mai in questa razza sono il cannella e il cioccolato.

Carattere

I gatti di questa razza hanno un carattere molto calmo, stabile, giocherellone e affettuoso. Queste sono qualità che spesso attirano chi vorrebbe adottare un gatto, poiché il suo carattere riflette perfettamente la tenerezza che trasmette il suo pelo riccio.

Sono felini piuttosto socievoli, quindi è comune vederli appollaiati sulle ginocchia dei loro proprietari. Questa caratteristica rappresenta in alcuni casi uno svantaggio, soprattutto quando il proprietario non ha molto tempo e deve lasciare l’animale solo per un po’ di tempo. Sebbene non gli piaccia la solitudine, non è un gatto che reagisce danneggiando i mobili o piangendo (in genere viene considerato persino poco loquace).

Cura

Il gatto ural rex non richiede cure extra. Come la maggior parte delle razze, ha bisogno di amore, attenzione e di una dieta sana. In ogni caso, per mantenere il suo pelo bello, lucente e setoso, è necessario spazzolarlo almeno due volte a settimana. In questo modo si rimuovono i peli morti, prevenendo così la formazione di boli di pelo.

Gli ural rex godono di una buona salute e hanno un’aspettativa di vita compresa tra i 13 ei 15 anni. L’unica loro condizione genetica speciale è quella che rende il loro pelo riccio. Per il resto, non sono state registrate anomalie che influiscano sulla salute.

Tuttavia, questo animale può essere suscettibile a malattie comuni, virus e batteri che colpiscono la maggior parte dei felini non vaccinati e sverminati. Da qui l’importanza dei controlli di follow-up con il veterinario quando ci occupiamo di un animale da compagnia. La prevenzione è la chiave perché godano di una buona salute.

Considerazioni sull’ural rex

Poiché la mutazione naturale che rende riccio il mantello dell’ural rex è unica di questa razza (poiché non corrisponde a nessun’altra variante del tipo rex), si consiglia di non provare a incrociare questa razza con altre allo scopo di perpetuare le caratteristiche uniche del mantello. Sono stati infatti effettuati incroci sperimentali tra l’ural rex e il cornish rex e i cuccioli sono nati con il pelo liscio.

È stato dimostrato che, dopo due anni, il colore di alcuni gatti neri e tigrati inizia ad sbiadire, facendogli assumere una colorazione marrone e dorata. Ciò non sorprende se si considera come cambia drasticamente il colore nei cuccioli.

Un cucciolo di gatto Ural Rex.

Conoscevate il gatto Ural Rex?

L’ural rex è un gatto raro al di fuori della Russia e della Germania. Vi sono inoltre poche informazioni scientifiche su questa razza, e ciò che si conosce ha più a che fare con l’analisi dell’origine della particolarità del suo pelo. Proprio per questo, raramente si trovano esemplari da adottare nei rifugi. Nel caso vogliate averne uno, rivolgetevi alle associazioni di tutela specializzate in questa razza.

This might interest you...
Selkirk Rex: il gatto pecora
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Selkirk Rex: il gatto pecora

Ma chi è? Un barboncino? Un agnellino? No...È il gatto pecora!! Conosciuto anche come Selkirk Rex, è una delle razze naturali più recenti di gatti.



  • Kathrin Schachler, Ottmar Distl, Julia Metzger, El rastreo de firmas de selección en el genoma del cerdo da evidencia de presiones selectivas en un fenotipo de cabello rizado único en Mangalitza , Scientific Reports , 10.1038 / s41598-020-79037-z , 10 , 1 , (2020) .