Glaucoma nei cavalli: cause, sintomi e trattamento

Il glaucoma nei cavalli è una condizione che progredisce lentamente ma costantemente. Se non affrontato, può portare a una perdita irreversibile della vista.
Glaucoma nei cavalli: cause, sintomi e trattamento

Ultimo aggiornamento: 31 luglio, 2021

La vista degli equidi è eccellente e permette loro di distinguere gli oggetti da vicino e da lontano, sia di giorno che di notte. Non da meno, trattandosi di animali da preda che, nell’ambiente naturale, devono restare in costante allerta per sopravvivere all’attacco dei predatori. Tuttavia, esiste una patologia, il glaucoma nei cavalli, che porta gli animali proprio a perdere gradualmente la vista.

La maggior parte dei cavalli affetti da questa patologia oculare ha più di 15 anni – il 65% dei pazienti – anche se è stata rilevata in animali tra i 5 ei 35 anni, soprattutto nella razza Appaloosa e Quarter Horse. Se volete saperne di più sul glaucoma nei cavalli e su come rilevarlo prima che sia troppo tardi, continuate a leggere.

Cos’è il glaucoma nei cavalli?

Il termine glaucoma si riferisce a una serie di condizioni che hanno sempre una cosa in comune: aumento della pressione interna dell’occhio o pressione intraoculare (IOP). A causa dello scarso drenaggio del liquido dal bulbo oculare (umore acqueo), il nervo ottico viene gradualmente danneggiato fino a perdere completamente la vista.

Nei cavalli, subito dopo l’iride vi è il corpo ciliare, che produce il suddetto umore acqueo. Questo fluido fornisce supporto metabolico alla parte posteriore della cornea e mantiene funzionali le strutture interne dell’occhio. Una volta che ha viaggiato, l’umore acqueo drena dall’occhio attraverso l’uveosclerale o dalle vie di uscita iridocorneali.

Il problema si presenta quando il drenaggio dell’umore acqueo non viene effettuato correttamente e il fluido si accumula, sia per una malformazione congenita che per un evento estrinseco all’occhio. Secondo studi professionali, questi sono i danni più comuni in un quadro di glaucoma nei cavalli:

  • Ipercellularità del nervo ottico (98% dei casi): è un aumento patologico del numero di cellule di questo tessuto nervoso. Rappresenta un danno costante e grave, causato dall’aumento della pressione intraoculare nel cavallo (IOP).
  • Atrofia retinica (89%): questo evento provoca la perdita della vista tipica della condizione.
  • Vascolarizzazione corneale (83%): i vasi sanguigni si infiltrano nella cornea (che normalmente non li presenta) e la vista del cavallo peggiora drasticamente.

L’incidenza del glaucoma nei cavalli è bassa, poiché è stimata allo 0,07% degli equidi domestici.

Un cavallo con gli occhi chiusi.

Tipi di glaucoma nei cavalli

Il glaucoma può essere classificato in base alla sua eziologia. Ecco le varianti di questa condizione negli equidi.

Glaucoma primario

È una condizione ereditaria che deriva da un malfunzionamento del sistema di drenaggio dell’umore acqueo. Questa variante è molto rara nei cavalli, poiché questi animali hanno un drenaggio convenzionale e modi non convenzionali contemporaneamente. Senza entrare in una terminologia complessa, è sufficiente sapere che il glaucoma primario negli equini è meno comune che nei cani e nell’uomo.

Glaucoma secondario

La maggior parte dei casi di glaucoma nei cavalli è preceduta da una precedente malattia nell’animale. Molte condizioni sono legate alla ricorrente equina uveite (ERU), una condizione in cui l’uvea dell’occhio dell’animale si infiamma in modo sostenuto e ripetuto nel tempo. Altre cause possono essere le seguenti:

  • Tumore intraoculare.
  • Perforazioni corneali.
  • Lussazione della lente intraoculare.

Sintomi del glaucoma nei cavalli

La maggior parte dei sintomi iniziali è molto difficile da registrare, sia nei cavalli che in altri animali. Per questo motivo il glaucoma è noto anche come “malattia silenziosa”, poiché si inizia a notare che qualcosa non va solo quando il quadro è già molto avanzato.

I primi segni sono i seguenti: pupille leggermente dilatate, arrossamento degli occhi e allungamento del bulbo oculare. Dopo questi primi sintomi, si instaurano quelli più gravi. Tra questi, segnaliamo:

  • Una pupilla molto dilatata, completamente immobile o che si muove molto lentamente.
  • Rossore molto evidente nella parte bianca dell’occhio dell’animale.
  • Gonfiore e scolorimento della cornea. In parole povere, sembra che una lente opaca sia stata posizionata sul cavallo nell’occhio affetto.
  • Un bulbo oculare più sodo del normale.

Diagnosi

Come indicano gli studi, la diagnosi di glaucoma nei cavalli viene fatta sulla base dei sintomi descritti dal tutor e sulla misurazione della pressione intraoculare del paziente (PIO). La PIO normale negli equini varia a seconda dello strumento utilizzato e del contesto, ma generalmente è compresa tra 17 e 28 mmHg. Questa misurazione viene eseguita con tonometri speciali.

La pressione intraoculare media nei cavalli con glaucoma è di quasi 40 mmHg. Una volta che la condizione è stata rilevata, dovrebbe essere eseguito un esame approfondito di entrambi gli occhi dell’equide per rilevare la possibile causa di scarso drenaggio nell’occhio affetto.

Trattamento

Il trattamento di questa condizione richiede spesso un approccio sia farmacologico che chirurgico. Tutto dipende dai seguenti parametri:

  1. Presenza o assenza di visione.
  2. Se c’è una malattia concomitante diversa dal glaucoma.
  3. Età e condizioni generali del cavallo.
  4. Fattori economici del tutor.
  5. La facilità di stabilire il trattamento.

Sfortunatamente, la maggior parte dei cavalli con glaucoma arriva in clinica quando l’occhio è già gravemente danneggiato, soprattutto se la causa è l’uveite equina ricorrente. In questi casi, la risposta alla terapia è solitamente molto bassa e non ci si aspetta che l’animale riacquisti la vista perduta, ma si può evitare che peggiori.

Per quanto riguarda i farmaci, il timololo maleato e la dorzolamide vengono solitamente prescritti localmente in combinazione. Questi farmaci riducono la produzione di umor acqueo e favoriscono il drenaggio dei liquidi in eccesso dall’occhio. Se questo non funziona, si può ricorrere a processi di filtraggio e diversi tipi di interventi chirurgici agli occhi.

glaucoma nei cavalli

Come avrete visto, il glaucoma nei cavalli è una condizione molto rara e difficile da rilevare nella stragrande maggioranza dei casi. Non è possibile recuperare la vista che l’animale ha perso, ma fortunatamente è possibile evitare che diventi completamente cieco.

Potrebbe interessarti ...
Il glaucoma nei cani: sintomi e trattamento
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Il glaucoma nei cani: sintomi e trattamento

Il glaucoma nei cani è una malattia che colpisce gli occhi e che può persino causare cecità. Ecco perché sono così importanti le visite di controll...



  • Michau, T. M. (2017). Equine glaucoma. Veterinary Clinics: Equine Practice, 33(3), 519-540.
  • Rizzo, D. (2017). Idiopathic glaucoma in an 11-year-old crossbred mare. The Canadian Veterinary Journal, 58(5), 508.