Gli animali con gli artigli più lunghi

· 16 Marzo 2019
Tra gli aspetti che maggiormente attirano l'attenzione di alcuni animali ci sono i loro artigli. Che siano per difendersi o per procurarsi il cibo, questi attributi generano l'interesse di studiosi ed esperti di tutto il mondo

Conoscete gli animali con gli artigli più lunghi? Gli artigli sono una parte fondamentale del corpo degli animali e giocano un ruolo chiave nella difesa, nell’alimentazione e nella sopravvivenza.

Diverse specie hanno unghie e artigli appuntiti e potenti, mentre altre si distinguono per la lunghezza dei loro artigli. In questo articolo, parleremo degli animali con gli artigli più lunghi.

Gli animali con gli artigli più lunghi del mondo si sono estinti

Il progresso della ricerca scientifica e dello studio dei fossili ha permesso di constatare che gli artigli più lunghi della storia appartenevano a un dinosauro. In questo caso, ci riferiamo alla specie Therizinosaurus – vedi immagine di apertura dell’articolo – che è soprannominato “lucertola falce”.

Secondo l’analisi dei fossili, gli artigli del Therizinosaurus potevano raggiungere anche un metro di lunghezza. Essendo così lunghi, le sue “unghie” pendevano dalle zampe anteriori.

Questa specie così peculiare abitava già il nostro pianeta durante l’ultima fase del periodo Cretaceo. Cioè, visse circa 75 milioni di anni fa nella regione in cui attualmente si trova l’Asia centrale.

Probabilmente, il Therizinosaurus era un cacciatore potente grazie ai suoi enormi artigli. Ma ciò non potrebbe essere più lontano dalla realtà… I ricercatori dell’Università di Portmouth (Regno Unito) suggeriscono che si trattava di una specie erbivora.

Allora, a che cosa servivano questi artigli? Soprattutto a difendersi da possibili predatori e per aggrapparsi alla vegetazione tipica del suo habitat, in modo da nutrirsi di tranquillità.

Il Therizinosaurus era l’animale con gli artigli più lunghi?

Le informazioni che abbiamo a disposizione indicherebbero di sì, anche se la risposta dipende dal punto di vista.

Se consideriamo solo la lunghezza degli artigli, non c’è altro animale che possa essere paragonato a questo esemplare preistorico: il Therizinosaurus.

Ma se consideriamo la relazione tra la lunghezza delle unghie e la dimensione del corpo dell’animale, non possiamo affermare lo stessa cosa. Sfortunatamente, non è stato ancora possibile ricostruire completamente lo scheletro di un Therizinosaurus. Pertanto, è impossibile stabilire un confronto tra le dimensioni dei suoi artigli e le sue ossa.

Qui di seguito, parleremo degli animali con gli artigli più lunghi da un punto di vista comparativo. Cioè, considereremo il rapporto tra la dimensione delle unghie e la lunghezza totale del loro corpo.

I 5 animali con gli artigli più lunghi

Se consideriamo la proporzione tra le “unghie” e le dimensioni del corpo dell’animale, le specie con gli artigli più lunghi sono:

L’armadillo gigante

L’armadillo gigante ha gli artigli più lunghi, in rapporto alle dimensioni del suo corpo, di tutto il regno animale.

La lunghezza totale del corpo di questa specie è compresa tra i 90 e i 100 centimetri. I suoi artigli possono misurare circa 20 centimetri.

Armadillo tra animali con gli artigli più lunghi

Proporzionalmente, gli artigli dell’armadillo gigante equivalgono al 22% del suo corpo. Questi lunghi attributi vengono usati principalmente per scavare e cercare cibo. Nel caso in cui si senta minacciato, l’armadillo non esita ad usarli anche per difendersi.

Il bradipo

Il bradipo viene incluso tra gli animali con gli  artigli più lunghi rispetto al resto del corpo. I bradipi tridattili dei tropici hanno artigli di circa 10 centimetri, mentre il loro corpo misura circa 58 o 60 centimetri.

Proporzionalmente, le unghie rappresentano il 17% del corpo di questi animali.

Bradipo

 

I bradipi a due dita possono raggiungere circa 70 centimetri, mentre i loro artigli raggiungono anche i 10 centimetri di lunghezza. Cioè, le unghie rappresentano il 14% della lunghezza totale del corpo.

Oltre ad aiutarli ad arrampicarsi sugli alti alberi nel loro habitat, questi grossi e spessi artigli sono ottimi strumenti di difesa.

Poiché i bradipi non hanno denti affilati e non sono molto veloci, sono molto importanti per tenere lontani i predatori.

L’aquila imperiale americana

L’aquila imperiale americana è l’uccello con artigli più grandi dal punto di vista proporzionale. Questo bellissimo uccello vive non solo negli Stati Uniti, ma si estende in tutto il Centro America e parte del Sud America.

I suoi artigli misurano 10 centimetri e rappresentano circa il 7% della sua lunghezza corporea.

Aquila tra animali con gli artigli più lunghi

La talpa dal muso stellato tra gli animali con gli artigli più lunghi

Le cosiddette talpe dal muso stellato sono mammiferi scavatori la cui caratteristica principale è l’appendice del muso, a forma di stella.

Questa specie ha gli artigli più lunghi tra tutti i membri della sua famiglia. La loro lunghezza, infatti, rappresenta circa il 6,5% del suo corpo.

Topo naso a stella