I 10 animali del deserto più pericolosi

Nel deserto di solito non ci sono punti intermedi, quindi alla minima svista, le specie usano le loro pericolose abilità per finire le loro vittime.
I 10 animali del deserto più pericolosi

Ultimo aggiornamento: 07 ottobre, 2021

I deserti sono uno degli habitat con le condizioni più severe che esistano, poiché l’eccesso di calore e la mancanza di acqua creano spazi difficili in cui vivere. Oltre a ciò, l’escursione termica è esagerata, con un forte caldo durante i pomeriggi e un freddo devastante di notte. Tutte queste caratteristiche fanno sì che gli animali del deserto sviluppino meccanismi pericolosi per far fronte al loro ambiente.

Sebbene l’ambiente desertico sia complesso, ci sono un gran numero di specie che riescono a sopravvivere in esso. Tuttavia, incontrarne alcune può rivelarsi fatale. Continuate a leggere e incontrate i 10 animali del deserto più pericolosi.

1. Echide carenato (Echis carinatus) e gli animali del deserto più pericolosi

È una vipera velenosa che si trova in Asia centrale e in Medio Oriente e fa parte del gruppo dei “4 grandi serpenti”, famosi per i loro pericolosi veleni. Il morso di questa specie è in grado di uccidere la sua vittima, ma non tutti gli esemplari iniettano abbastanza veleno per raggiungere questo obiettivo.

Questa è una delle specie più letali di serpenti terrestri conosciuti. Nonostante ciò, l’uso di antiveleno ha notevolmente ridotto i risultati fatali prodotti dal morso di questa specie.

Uno degli animali del deserto più pericolosi.

2. Mostro di Gila (Heloderma sospettoum)

Il mostro di Gila fa parte dell’unico genere di lucertole velenose esistente. Contrariamente alla credenza popolare, questo rettile non usa il veleno per uccidere le sue vittime, poiché le sue tossine producono solo forti dolori e paralisi. Tuttavia, il pericolo di questa specie non è nella sua letalità, ma nella terribile esperienza che può farvi vivere.

Un mostro di Gila su una pietra.

3. Scorpioni

Nonostante le loro dimensioni, gli invertebrati possono anche rappresentare un pericolo mortale per l’uomo. La maggior parte degli scorpioni è temuta dalla società, poiché i loro veleni sono stati responsabili di diverse morti. Per la loro natura, gli ambienti aridi e caldi sono ottimi per il loro sviluppo, motivo per cui il deserto è uno dei loro habitat più ricorrenti.

Uno degli animali del deserto più pericolosi.

4. Recluso nel deserto (Loxosceles deserta)

Il recluso nel deserto è uno degli aracnidi più pericolosi che si trovano negli ambienti desertici. Questo perché il suo veleno contiene componenti necrotici che possono causare gravi complicazioni o addirittura la morte quando la lesione non viene curata con attenzione.

Un ragno violinista a figura intera.

5. Ape europea (Apis mellifera) tra gli animali del deserto più pericolosi

L’ape europea non è altro che una variazione dell’ape comune, quindi la sua tossina è altrettanto pericolosa di quella di quest’ultima. Come potete immaginare, il suo morso di per sé non è letale, ma il rischio sta nel gran numero di esemplari che attaccano un bersaglio contemporaneamente. Oltre a ciò, il veleno che iniettano può scatenare una reazione allergica capace di mettere a rischio la vita della vittima.

Come vedono le api?

6. Puma (Puma concolor)

Sebbene sia difficile da credere, i puma sono animali pericolosi e adattabili a vari ambienti, motivo per cui possono essere visti in alcune zone del deserto montuoso. Questo felino è il secondo più grande d’America ed è un cacciatore innato che non esiterà a sfruttare qualsiasi tipo di preda. La sua forza, velocità, artigli e zanne lo rendono una specie piuttosto temibile.

Uno degli animali più colpiti dai cambiamenti climatici.

7. Formiche del fuoco (genere Solenopsis)

Le formiche del fuoco comprendono un gran numero di specie, tra cui vi sono esemplari adattati al clima arido del deserto. Come se non bastasse, il veleno prodotto da questi insetti provoca una grave irritazione nel corpo la cui sensazione è simile a quella di un’ustione. Queste stesse tossine spesso causano reazioni allergiche che possono essere fatali per la vittima.

Le formiche del fuoco dividono la loro colonia in caste composte da una regina, operaie e maschi riproduttori.

Uno degli animali più pericolosi del deserto.

8. Struzzo (Struthio camelus)

Probabilmente non vi aspettavate di vedere lo struzzo in questa lista, poiché tende ad essere un uccello con comportamenti abbastanza docili. Tuttavia, le zampe caratteristiche di questa particolare specie conferiscono una capacità in più per sfuggire ai predatori. Grazie alla sua grande forza e densità ossea, un calcio di questo animale può uccidere anche un leone.

Uno degli animali bipedi.

9. Dingo (Canis lupus dingo)

Il dingo è un discendente stretto dei lupi che ha anche alcuni tratti fisici dei cani moderni. Questi canidi sono cacciatori innati nel loro habitat e di solito non sono aggressivi nei confronti degli umani. Tuttavia, la scarsità di cibo può cambiare il loro comportamento e spingerli ad attaccare qualunque cosa vivente incontrino.

C’è, inoltre, un triste evento (risalente a 40 anni fa) in cui un possibile branco di dingo ha aggredito a morte un bambino di appena 2 mesi. Questo evento è stato così scioccante che ha perfino ispirato un film. Nonostante ciò, non ci sono prove certe che questi canidi fossero i colpevoli, ma ci sono casi di attacchi non letali ad altri umani.

Un dingo nel deserto

10. Canguro rosso (Macropus rufus) tra gli animali del deserto più pericolosi

Nonostante questi marsupiali siano ben conosciuti e amati dalla società, spesso non si pensa al potenziale pericolo che rappresentano. Ciò non significa che siano aggressivi per natura, ma che la loro reazione alla nostra presenza può causare loro disagio. Ricordate che stiamo parlando di un animale con zampe ben sviluppate in grado di provocare gravi lesioni se non si presta attenzione.

Il calcio di un canguro rosso può causare gravi fratture allo scheletro umano.

Un canguro rosso in esecuzione.

Ciascuno degli animali di cui sopra è in grado di causare lesioni gravi (o addirittura la morte). Nonostante ciò, la maggior parte non attaccherà a meno che non venga disturbata. Di conseguenza, molti incidenti mortali sono causati dal maneggio improprio degli animali: considerate che ogni essere vivente merita rispetto: non giocate con la loro vita, tanto meno con la vostra.

Potrebbe interessarti ...
Animali che vivono nel deserto
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Animali che vivono nel deserto

Gli animali che popolano il deserto vivono un’esistenza abbastanza sacrificata, ma sono stati in grado di adattarsi a quei territori ostili e a sop...



  • Swinson, C. (1976). Control of antivenom treatment in Echis carinatus (Carpet Viper) poisoning. Transactions of the Royal Society of Tropical Medicine and Hygiene, 70(1), 85-87.
  • Eng, J., Kleinman, W. A., Singh, L., Singh, G., & Raufman, J. P. (1992). Isolation and characterization of exendin-4, an exendin-3 analogue, from Heloderma suspectum venom. Further evidence for an exendin receptor on dispersed acini from guinea pig pancreas. Journal of Biological Chemistry, 267(11), 7402-7405.
  • Gilbert, M. M., Snively, E., & Cotton, J. (2016). The tarsometatarsus of the Ostrich Struthio camelus: anatomy, bone densities, and structural mechanics. PloS one, 11(3), e0149708.
  • Winston, M. L. (1992). The biology and management of Africanized honey bees. Annual review of entomology, 37(1), 173-193.
  • Knight, D., & Bangs, M. J. (2007). Case report. Cutaneous allergic vasculitis due to Solenopsis geminata (Hymenoptera: Formicidae) envenomation in Indonesia. Southeast Asian journal of tropical medicine and public health, 38(5), 808.
  • Vorhies, C. T. (1917). Poisonous animals of the desert. College of Agriculture, University of Arizona (Tucson, AZ).