I 5 uccelli più colorati

· 23 giugno 2018

Nessuno può negare che gli uccelli sono tra gli animali più affascinanti del mondo. E’ sorprendente vederli in volo con le loro ali spiegate al vento. Di solito, i volatili più belli vivono nelle regioni tropicali, circondati da una vegetazione selvaggia quanto incantevole. Se volete conoscere gli uccelli più colorati, non perdetevi il seguente articolo.

Quali sono gli uccelli più colorati?

A differenza degli esseri umani, che devono indossare abiti colorati per attirare l’attenzione, agli animali basta sfoggiare la loro pelliccia, le lore scaglie o il folto piumaggio. Vi piacerebbe sapere quali sono gli uccelli più colorati al mondo? Di seguito, abbiamo raccolto una speciale lista con cinque esemplari che, siamo sicuri, non vi lasceranno indifferenti:

1. Anatra mandarina

Questo particolare volatile, visibile nella foto in alto, vive in Cina, Siberia, Giappone ed è stata introdotta in Europa per la sua bellezza, quindi può essere vista in vari parchi urbani. Il più sorprendente è il maschio, che ha una colorazione prevalentemente marrone, ma con diverse sfumature, oltre a un muso con due strisce bianche e un becco rossastro. La femmina, d’altra parte, è di color grigiastro con macchie marroni e bianche.

In inverno formano piccoli stormi, ma tendenzialmente l’anatra mandarina ha un comportamento solitario. Si nutre di piante e semi, sia in acqua che in terra. E, per nidificare, predilige alberi vicino a corsi d’acqua, laghi o fiumi.

2. Lorichetto arcobaleno

Semplicementeo leggendo il nome di questo piccolo pappagallo, è facile intuire il colore del suo piumaggio. Il Lorichetto arcobaleno è uno degli uccelli più colorari del mondo. Ha la testa e il ventre blu, il petto, le zampe, il becco e gli occhi arancioni, mentre il resto delle piume è verde. Vive nelle foreste pluviali, nelle aree boschive vicino alle coste del Sud-est asiatico e dell’Oceania. Attualmente si conoscono circa 25 sottospecie di questo Trichoglossus haematodus.

Parrocchetto arcobaleno appollaiato su un ramo

Questo uccello misura circa 30 centimetri ed è frugivoro, anche se spesso integra la sua dieta con semi e insetti. Il maschio costruisce il nido nelle cavità degli alberi, mentre la femmina depone massimo due uova alla volta, che vengono incubate per quasi un mese.

3. Quetzal

È uno degli uccelli più colorati e famosi dell’America centrale, a tal punto che la valuta del Guatemala porta il suo nome. Inoltre, era considerato una divinità nella civiltà Maya.

Quetzal tra i rami

Ha un piumaggio tricolore: verde, rosso e blu. Come potete vedere nella foto in alto, il corpo è prevalentemente verde, ad eccezione del petto e della pancia, che sono rossi; il becco è giallo e la coda è formata da piume bianche e blu. Inoltre, i maschi presentano una cresta sulla testa e entrambi i sessi hanno zampe scure e molto piccole.

4. Fagiano dorato

Il bellissimo Chrysolophus pictus naturalmente non poteva mancare nella nostra lista dedicata agli uccelli più colorati del mondo. L’intera famiglia dei Fasianidi è sorprendente da un punto di vista estetico. A onor del vero, però, le femmine hanno di solito una colorazione marrone. Sono i maschi ad avere il piumaggio più bello e appariscente, che risulta fondamentale durante la stagione degli amori.

Fagiano dorato di profilo in piedi sul terreno

Il Fagiano dorato è originario della Birmania e della Cina e ha una testa giallo oro con cresta, colletto arancione e nero, pancia e petto rossi, schiena verde, gialla e blu, zampe e becco gialli. La coda può essere più lunga del corpo e presenta delle ‘strisce’ grigie, marroni e bianche; si assottiglia sempre più verso la fine.

5. Ara scarlatta

Noto anche come ara macao, questo pappagallo è uno degli uccelli più belli e affascinanti del mondo. E’ originatrio del Centro e Sud America e i suoi colori predominanti sono rosso, blu e gialloMaschi e femmine sono uguali, con la parte intorno agli occhi biancha, e il becco ricurvo molto pronunciato e robusto.

Coppia di pappagalli della specie ara scarlatta

I pappagalli Ara sono molto socievoli, amano formare stormi di diverse dozzine di coppie monogame e tutte le loro attività sono diurne. Si nutrono di semi, comunicano con versi simili a squilli e, durante le ore del pomeriggio, cercano i posti migliori tra i rami degli alberi dove poter riposare.