Dalle piume si può capire se un uccello è malato

· 27 febbraio 2018

Per la loro morbidezza, i colori vivaci e perché permettono di volare, le piume degli uccelli sono sempre state oggetto di curiosità per l’uomo. Ed è proprio il piumaggio, la caratteristica che distingue gli uccelli da tutti gli altri esseri viventi. Pochi sanno, però, che grazie alle piume è possibile capire se un volatile sta bene o se soffre di una qualche malattia.

In questo articolo vi spiegheremo come controllare la salute del vostro uccello domestico, in base allo stato del piumaggio. Ma, prima, desideriamo approfondire qual è la funzione che le piume effettivamente svolgono.

Cosa sono le piume?

Le piume sono l’elemento che differenzia gli uccelli dagli altri animali. Sono configurate da una struttura (la penna) che emerge dalla pelle. Migliaia di anni fa, le squame di alcuni rettili iniziarono ad evolversi, perdendo peso e staccandosi dal corpo. Ciò è dimostrato dal fatto che entrambe, squame e piume, sono composte dalla stessa sostanza organica, la cheratina.

Funzioni caratteristiche

Piume e penne, inizialmente, emersero per controllare la temperatura corporea. Una funzione che ancora oggi viene svolta egregiamente. Ma come sapete bene, hanno aumentato le loro funzioni. Tra le più importanti vale la pena menzionare:

cinciarella becce semi

  • Camuffamento: è una funzione importante delle piume negli uccelli. Permette loro di adattarsi all’ambiente e di evitare di essere divorati da altri animali. In casi opposti, serve invece per attirare possibili prede.
  • La riproduzione. In alcuni tipi di uccelli servono come elemento di corteggiamento per l’accoppiamento.
  • Trasporto d’acqua: alcuni uccelli bagnano le penne dei loro petti per trasportare l’acqua e dare da bere ai pulcini nel nido.
  • Attutiscono il suono: così possono cacciare più silenziosamente. Questo succede con gli uccelli che cercano prede durante la notte.
  • Sensibilità: sebbene le piume stesse siano prive di nervi, danno uno stimolo all’area nervosa della pelle che le circonda.
  • Galleggiamento: uccelli come ad esempio le anatre, possono galleggiare usando l’aria intrappolata tra le loro piume.
  • Protezione contro le intemperie: la cheratina, una sostanza dalla quale vengono prodotte le piume, è in grado di resistere all’acqua e all’usura causata dal vento o dal sole. Le piume sono anche un isolante contro il freddo quando gli uccelli si bagnano.
  • Volo: per la loro fermezza e rigidità, permettono agli uccelli di volare.

Le stato delle piume rivela eventuali malattie

Se possedete uno o più uccelli domestici, è doveroso controllare ogni giorno lo stato del piumaggio del vostro amico volatile. Dovete essere bravi a cogliere possibili cambiamenti perché lo stato di salute di questi animali si riflette sull’aspetto delle piume. Generalmente, tali cambiamenti sono generati a causa di un disturbo genetico, patologico o da stress.

Cambiamenti nel colore, nella rigidezza e luminosità delle piume sono manifestazioni che qualcosa non va nell’uccello. Questo vale anche per il becco e gli occhi.

Ci sono diversi eventi anomali che possono essere rilevati in un uccello osservando i cambiamenti nel suo piumaggio. Tra i più noti possiamo menzionare:

Falsa muta

Normalmente un uccello cambia il suo piumaggio da due a tre volte l’anno. Tuttavia, quando la temperatura è più alta del solito, gli uccelli rinnovano il loro piumaggio in modo casuale. In questi casi si consiglia di spostare l’uccello in un luogo più fresco.

Prurito

L’uccello finisce per procurarsi lesioni anche gravi da solo, grattandosi in modo ossessivo. Questo strano comportamento è dovuto all’esistenza di parassiti o per l’accumulo di ansia e stress. È molto spiacevole per gli uccelli che ne soffrono. Si consiglia di visitare il veterinario che, probabilmente, applicherà un trattamento di sverminazione esterna.

Malattia del crisantemo

La crescita delle piume si interrompe bruscamente. È un fenomeno di natura congenita.

Cisti follicolare

Sebbene non possa essere curata, può essere trattata con l’intervento chirurgico. Una cisti follicolare nasce quando le piume, invece di crescere fuori dalla pelle, crescono verso l’interno.

Poliomavirus

Questa malattia è riconosciuta dalla comparsa di piccoli punti rossi sulle ali. I parrocchetti di solito ne soffrono. Genera perdita dell’appetito e depressione. Se l’uccello è giovane, è probabile che la patologia risulti letale.

un uccello variopinto appoggiato su un trespolo

Pododermatite

È una malattia aggressiva che fa cadere le piume dell’uccello. I batteri sono la causa principale di questa pericolosa malattia. Se non viene rilevato e trattato in tempo, l’uccello infetto rischia di morire.

Raccomandazioni generali

Come avete visto, si può facilmente concludere che osservando le piume è possibile verificare lo stato di salute degli uccelli e riconoscere la presenza di eventuali malattie. È bene ricordare che gli uccelli sono animali molto sensibili e possono essere stressati con facilità e dunque ammalarsi più frequentemente, rispetto ad altri animali domestici.

Anche una cattiva alimentazione può favorire la comparsa di disturbi che poi, inevitabilmente, incideranno sull’aspetto e la consistenza delle piume.

È importante mantenere una supervisione costante dell’aspetto degli uccelli. Le penne rivelano la presenza delle malattie e questo è lo strumento migliore per essere avvisati di qualcosa che non va. In presenza di un qualsiasi cambiamento, non perdete tempo e recatevi subito dal veterinario. Sarà lo specialista a certificare la presenza di eventuali anomalie e, sicuramente, potrà prescrivere al vostro volatile domestico il trattamento più rapido ed efficace. L’animale si riprenderà e anche il suo piumaggio tornerà ad essere bello e forte come prima.