I 9 animali con l'udito migliore al mondo

Questi sono i 9 animali con l'udito migliore al mondo, dai più piccoli insetti ai grandi mammiferi.
I 9 animali con l'udito migliore al mondo

Ultimo aggiornamento: 01 febbraio, 2022

In natura, alcuni animali sono noti per il loro senso della vista molto sviluppato: sono infatti in grado di localizzare una preda a distanza di chilometri. Altri si distinguono per il senso dell’olfatto, come i cani, grazie ai loro oltre 300 milioni di cellule olfattive. Questa volta parleremo degli animali con l’udito migliore al mondo. Sicuramente scoprire quale animale si trova al primo posto vi sorprenderà.

In questo elenco parleremo di ultrasuoni, quei suoni la cui frequenza è superiore a quella che l’orecchio umano è in grado di percepire, e di infrasuoni, che sono suoni di frequenza inferiore a quella che siamo in grado di udire. Sono tantissimi gli animali che utilizzano gli ultrasuoni e gli infrasuoni per comunicare, attraverso le vibrazioni del terreno, dell’acqua, dell’eco nell’aria…

Ogni specie ha una gamma uditiva che consente loro di emettere e percepire suoni, ma questa portata può variare leggermente a seconda dell’età o del sesso.

1. La tarma maggiore della cera, l’animale con l’udito migliore in assoluto

Galleria mellonella è il nome scientifico di questa tarma (nell’immagine che fa capo a questo articolo), l’animale con il miglior udito al mondo. Questa specie è in grado di sentire gli ultrasuoni con una frequenza di circa 300 kHz, la più alta acutezza uditiva di tutto il regno animale.

Il predatore naturale di questa tarma notturna è il pipistrello, e non a caso: la sensibilità uditiva della falena le rende più facile rilevare la presenza del pipistrello in tempo e fuggire prima di essere predata.

2. L’elefante

L’elefante africano è al secondo posto tra gli animali con il miglior udito. Gli elefanti sono in grado di comunicare tra loro tramite gli infrasuoni. Possono riconoscere le chiamate dei loro compagni o della loro famiglia in un raggio di oltre un chilometro.

Infrasuoni dell'elefante

3. Il pipistrello

I pipistrelli usano l’ecolocalizzazione per evitare gli ostacoli e localizzare la loro preda. Questo meccanismo si basa sulla ricezione degli echi prodotti dai suoni ad alta frequenza emessi da questi animali.

Ecolocalizzazione dei pipistrelli

Vi è una grande diversità nelle specie di pipistrelli e, quindi, nella loro gamma uditiva. Esistono specie che emettono e ricevono frequenze da 11 a 212 kHz.

4. Il delfino

Sicuramente avrete sentito parlare dei suoni dei cetacei. Anche i delfini usano l’ecolocalizzazione come i pipistrelli. La loro gamma uditiva è compresa entro i 100 kHz.

Ecolocalizzazione dei delfini

I delfini hanno un intero repertorio di richiami diretti ai loro simili. E ogni chiamata può avere un significato e una frequenza diversi all’interno del gruppo.

5. Il cane

I nostri fedeli amici rilevano suoni da 45 a 67 kHz. Tramite l’olfatto e l’udito sono in grado di capire che stiamo tornando a casa molto prima che possano vederci. Queste qualità li rendono guardiani perfetti.

L'udito del cane

Inoltre, i cani possono captare le nostre emozioni dal tono di voce che usiamo, quindi non solo ci ascoltano, ma ci capiscono.

6. Il gatto

Ci sono molte caratteristiche che rendono i felini grandi cacciatori, e una di queste è il loro udito molto sviluppato. I gatti possono far ruotare le orecchie fino a 180º: funzionano infatti come un vero e proprio radar, con i loro 32 muscoli che consentono di muoverle in tutte le direzioni. La loro gamma uditiva è simile a quella del cane.

Orecchie del gatto

7. Il gufo

I gufi si sono adattati alla perfezione a filtrare i suoni che li circondano. Le piume intorno alla testa li aiutano a dirigere e filtrare gli stimoli, proprio come può fare un orecchio. In questo modo differenziano con grande precisione se il suono proviene dall’orecchio sinistro o destro, in modo da calcolare la traiettoria della loro preda al buio.

Gamma uditiva del gufo

8. Il topo

I topi possono sentire suoni da 76 a 200 Hz. Emettono inoltre ultrasuoni sopra i 20 kHz per comunicare tra loro.

udito del ratto

9. Il cavallo

I cavalli comunicano attraverso nitriti, sbuffi e altri suoni per comunicare la loro posizione al gruppo in caso di smarrimento di un membro. La loro gamma uditiva è compresa tra i 33 e i 55 kHz. Sono in grado di muovere le orecchie in svariate direzioni per percepire meglio il suono; la loro posizione indica anche il loro stato d’animo, se hanno paura, se sono incuriositi, se sono rilassati…

Orecchie del cavallo

E l’essere umano?

La frequenza uditiva nell’uomo è di circa 20 Hz-20 kHz. Con l’età, la nostra soglia uditiva cambia, ed è per questo motivo che i bambini e i giovani sono in grado di percepire frequenze più elevate rispetto agli adulti.

Come potete vedere, gli animali con l’udito migliore al mondo sono molto diversi tra loro, ma tutti hanno sviluppato questa caratteristica per vivere al meglio nel loro ambiente naturale.

Potrebbe interessarti ...
10 affascinanti animali notturni
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
10 affascinanti animali notturni

Nel seguente articolo vi parleremo delle abitudini degli animali notturni e di alcune delle specie che fanno parte di questo affascinante gruppo.



  • Hannah M. Moir, Joseph C. Jackson and James F. C. Windmill. Extremely high frequency sensitivity in a ‘simple’ ear. Biology letters. 2013.
  • Karen McComb, David Reby, LucyBaker, Cynthia Moss, SoilaSayialel. Long-distance communication of acoustic cues to social identity in African elephants. Animal Behaviour. Volume 65, Issue 2,  Pages 317-329. 2003.
  • Gareth Jones and Marc W Holderied. Bat echolocation calls: adaptation and convergent evolution. The Royal Society Publishing. Volume 274. Issue 1612. 2007.
  • Whitlow W. L. Au and James A. Simmons. Echolocation in Dolphins and Bats. Physics Today. 2007.
  • Eric I. Knudsen and Masakazu Konishi. Mechanisms of sound localization in the barn owl (Tyto alba). Journal of comparative physiology. Volume 133, Issue 1, pp 13–21. 1979.
  • How Well do Dog and Other Animal Hear?
  • Panksepp, J., & Burgdorf, J. “Laughing” rats and the evolutionary antecedents of human joy?. Physiology & behavior, 79(3), 533-547. 2003.
  • Heffner, R. S., Koay, G., & Heffner, H. E. Hearing and sound localization in Cottontail rabbits, Sylvilagus floridanus. Journal of Comparative Physiology A, 206, 543-552. 2020.