Quali sono i migliori ossi da dare al cane?

6 Giugno 2018

Quando si pensa a un cane, si immagina il classico bulldog dei cartoni animati, che stringe tra i denti un succulento osso. Esistono molti proverbi e storie ispirate da questa correlazione e che scherzano con l’innato desiderio che i cani nutrono verso qualsiasi tipo di ossa. Se anche a voi piace far contento il vostro amico a quattro zampe, ebbene vi interesserà sapere quali sono i migliori ossi da dare al cane.

Nei negozi per animali, si vendono tutta una serie di ossi artificiali da usare come giocattoli. Spesso svolgono un compito terapeutico, come nel caso di quelli pensati per aiutare l’igiene orale. Ad ogni modo sono un ottimo stratagemma per evitare che il cagnolino morda i vostri oggetti personali. Spesso hanno un sapore gradevole (e non di plastica) e, per forma e colore, sono davvero molto realistici.

Questi ossi sono molto utili per i cani in molti modi ma, ovviamente, non possono essere mangiati. Inutile nasconderci dietro a un dito: preferiscono mille volte quelli naturali.

I migliori ossi per i cani

Sicuramente, più di una volta, avrete sentito o letto che non tutte le ossa fanno bene ai cani. Si fa però molta confusione al rispetto e, dunque, vale la pena chiarire questo argomento in modo esaustivo. In questo articolo abbiamo raccolto tutte le informazioni che vi serviranno per eliminare i dubbi relativi a quali ossi possono essere dati da mangiare al vostro amico a quattro zampe. Non solo vi indicheremo quali sono quelli adatti, ma vi mostreremo anche i motivi di tale scelta.

Prima di andare a comprare un osso, ad ogni modo, è giusto chiarire alcuni punti chiave. In primo luogo, tenete sempre presente che gli ossi devono sempre essere crudi, e mai cotti. Rispetto alla dimensione, inoltre, dovranno essere sufficientemente grandi da non poter essere inghiottiti in un sol boccone. Vanno evitati gli ossi facilmente scheggiabili, dato che le parti che si staccano potrebbero perforare l’esofago o lo stomaco.

Ossi di manzo

Sono i preferiti dai cani, perché presentano un’enorme strato di cartilagine gelatinosa davvero molto saporita. Inoltre, hanno comunque una buona quantità di carne e il cane si intratterrà parecchio prima di finirlo, passando davvero una mezz’ora di felicità.

un cagnolino piccolo con un osso enorme

Ossi di femore di manzo

Questo osso, oltre ad essere un ottimo strumento naturale per la pulizia dei denti del cane, ha una grande quantità di midollo con cui il vostro animale potrà intrattenersi a lungo.

Questo tessuto presente sulle ossa lunghe, non consente al cane di rompere facilmente l’osso e ingoiarne un pezzo involontariamente. Tenete presente, però, che il midollo è pesante da digerire e potrebbe causare diarrea.

Ossi di agnello

Questo osso è molto amato dal vostro miglior amico, perché è molto saporito. Ricordate che l’agnello può avere ossa appuntite e sottili che potrebbero scheggiarsi e, quindi, ferire la bocca o altre parti dell’apparato digerente.

Scegliete sempre gli ossi più grandi e, naturalmente, assicuratevi che siano sempre crudi. Le ossa di agnello cotte, in particolare, si scheggiano più facilmente e questo porterebbe causare seri problemi.

Ossa di pollo

Sicuramente già sapete che le ossa di pollo devono essere proibite ai cani. Questo, però, non è affatto vero. Quello che non va assolutamente fatto è mangiare il pollo arrosto in casa e dare le ossa che avanzano al vostro animale domestico. Come nel caso degli ossi di agnello, anche quelle di pollo, se vengono cottesi rompono più facilmente e potrebbero bloccarsi a livello della gola o dello stomaco.

cane riceve un osso da una mano con guanto

Ossi del collo

Il collo di gallina, di anatra o di qualsiasi altro volatile che si consuma nelle case, di solito viene scartato. Dovete sapere che, invece, è una parte che i cani considerano molto prelibata. Pertanto, quando cucinate, tenetelo da parte e offritelo, sempre crudo, al vostro cane.

Quest’osso è ricoperto da sufficiente carne e rappresenterà un piacevolissimo passatempo per il cagnolino. È uno dei “piatti” preferiti da questi animali domestici, quindi: perché non regalargliene uno?

Ci sono molti ossi per cani che potrete dargli senza problemi. L’importante è scegliere bene il tipo, ricordarsi di non cuocerlo e, ovviamente, controllarlo sempre da vicino, quando ne mangia uno.

E’ sbagliato pensare che gli ossi facciano male ai cani. Basta utilizzare parti grandi, crude e controllare l’animale, in caso di una possibile emergenza.

  • Schipper, L. L., Vinke, C. M., Schilder, M. B. H., & Spruijt, B. M. (2008). The effect of feeding enrichment toys on the behaviour of kennelled dogs (Canis familiaris). Applied Animal Behaviour Science. https://doi.org/10.1016/j.applanim.2008.01.001

  • Michel, K. E. (2006). Unconventional Diets for Dogs and Cats. Veterinary Clinics of North America – Small Animal Practice. https://doi.org/10.1016/j.cvsm.2006.08.003

  • Heuberger, R., & Wakshlag, J. (2011). The relationship of feeding patterns and obesity in dogs. Journal of Animal Physiology and Animal Nutrition. https://doi.org/10.1111/j.1439-0396.2010.01024.x