I vantaggi della dieta bio per gli animali domestici

18 dicembre, 2020
La dieta bio può essere un toccasana per cani e gatti. Scopriamo di che si tratta.

Da diversi anni i professionisti della salute animale si sono resi conto che una dieta basata esclusivamente su croccantini o cibi solidi può portare, soprattutto nei gatti, ad uno scarso consumo di acqua. Questi tipi di diete sono responsabili di malattie come i calcoli o la cistite. Pertanto, oggi raccomandano una dieta bio per gli animali domestici.

Cos’è la dieta bio per gli animali domestici?

Una dieta bio, nota anche come dieta biologica, consiste nel mescolare due tipi di cibo. Più specificamente, consiste nel combinare la dose quotidiana di croccantini con i cosiddetti cibi umidi, che contengono dal 60 al 70% di acqua.

Questa pratica alimentare mira ad aumentare l’assunzione di acqua attraverso il cibo. Sappiate che un gatto ha sete solo quando è disidratato, quindi l’aggiunta di cibo umido non solo promuoverà l’idratazione, ma proteggerà anche il vostro animale domestico, in una certa misura, dalle malattie delle vie urinarie.

Aiuta anche a diversificare i pasti. L’apporto di cibo umido è quindi benefico per il gatto domestico, noto per il suo appetito capriccioso e perché beve poco spontaneamente.

Per il benessere del vostro animale domestico, vi consigliamo di scegliere una dieta varia nel gusto, nella consistenza e nell’odore, sin dalla più tenera età. Non esitate a chiedere consiglio nei negozi di animali su come adattare il cibo del vostro amico a quattro zampe alle sue esigenze.

I vantaggi della dieta bio per gli animali domestici

Come accennato in precedenza, alcune malattie del tratto urinario sono dovute alla scarsa quantità di acqua ingerita dai nostri animali domestici. Questo tipo di malattie sono molto comuni nei felini.

Cibo per cani. Ciotola con cibo per cani commerciale e fatto in casa.

La dieta bio fornisce la giusta quantità di nutrienti, che assicurano un lavoro efficiente da parte degli organi delle vie urinarie del gatto. Cibo di buona qualità, bere molta acqua fresca e una lettiera pulita sono i gesti chiave per prevenire questi tipi di malattie.

Perché siamo convinti che sia sia l’opzione migliore?

Le malattie che colpiscono le vie urinarie del gatto spesso impediscono alla vescica di svuotarsi correttamente. Possono persino causare un blocco fatale dell’uretra, il tubo che collega la vescica all’esterno del corpo.

La causa principale di questi tipi di malattie è la disidratazione. Ciò causa uno squilibrio di acqua ed elettroliti (minerali) nel corpo e può innescare gravi complicazioni.

Una dieta bio per gli animali domestici assicura l’assunzione giornaliera necessaria di liquidi per mantenere il vostro gatto in salute. Aiuta anche a sostituire i liquidi che vengono regolarmente persi attraverso l’urina, le feci e la respirazione.

L’acqua costituisce l’80% del corpo del gatto ed è necessaria per tutti i processi biologici, inclusa la circolazione e la digestione. Si tratta di combinare due tipi di cibo:

  • Mix di croccantini e patè (spesso per gatti).
  • La combinazione di una dieta a base di croccantini – con o senza patè – e una razione domestica (ciò che cucinate in casa per il vostro animale).

I croccantini sono migliori del cibo casalingo?

In passato era così, soprattutto perché il cibo di casa è costituito principalmente dagli avanzi della nostra tavola, che inevitabilmente contengono grassi, ma sono carenti di calcio e vitamine. Questo tipo di dieta può provocare gravi malattie ai nostri animali domestici.

Gatto che beve.

L’acquisto di croccantini bilanciati ci consente di provvedere a tutte le esigenze dei nostri animali domestici e ha contribuito ad aumentare notevolmente la loro aspettativa di vita. Tanto che oggi esistono persino dei croccantini per curare delle malattie specifiche. Tuttavia, mangiare solo croccantini porta spesso ad un deficit di acqua che genera malattie alle vie urinarie.

Pasti domestici o croccantini?

In generale, un gatto adulto dovrebbe bere approssimativamente la stessa quantità di acqua – in millilitri – del numero di kilocalorie consumate al giorno. Il cibo secco per gatti contiene tra il 7% e il 12% di acqua, mentre il cibo umido può contenere fino all’80% di acqua.

I gatti che mangiano solo cibo secco non ricevono tanta acqua dal loro cibo quanto quelli che mangiano il cibo umido in scatola. Quindi dovrebbero sempre avere una ciotola di acqua pulita e potabile da bere. L’utilizzo della fontana del gatto è un’opzione ideale per stimolarlo a bere più acqua.

È necessario uno studio dietetico a seconda del peso, dell’età, dello stadio fisiologico ed eventualmente delle malattie. Per una dieta bio, dobbiamo combinare una fonte di proteine ​​(carne), aggiungiamo una fonte di acidi grassi (olio), una fonte di minerali e vitamine (polveri commerciali) e una fonte di fibre (vegetale, amidaceo). Solo in questo modo il nostro amico a quattro zampe avrà una qualità della vita migliore.

http://www.lessentielvet.com/IMG/pdf/chat2-49.pdf