Le malattie delle vie urinarie nel gatto

· 17 febbraio 2018

I gatti sono inclini a soffrire di alcuni problemi a livello della vescica e dei reni. Quindi, è molto importante sapere come individuare tali disturbi per poterli curare in tempo. Nel seguente articolo vi diremo tutto ciò che dovete sapere sulle malattie delle vie urinarie nel gatto.

Cosa sapere sulle malattie delle vie urinarie nel gatto?

Le infezioni delle vie urinarie sono molto comuni nei gatti e possono essere piuttosto fastidiose e dolorose per loro. A differenza dei cani, i felini bevono poca acqua e la loro urina è più concentrata. Questi sono i motivi principali della loro vulnerabilità a questo tipo di malattie.

Sono tre le patologie che maggiormente interessano le vie urinarie: urolitiasi (calcoli urinari), nefrite (inflazione dei reni) e cistite (infiammazione della vescica). Poiché i sintomi sono simili, spesso le differenti malattie si confondono e solamente il veterinario è in grado di stabilire una diagnosi definitiva.

Per sapere se il vostro gatto ha un’infezione alle vie urinarie, dovete prestare molta attenzione ai possibili segnali che presenta. Purtroppo, in alcuni casi, i sintomi sono talmente leggeri da essere impercettibili. Controllate, il più possibile, il comportamento del vostro animale domestico quando fa i suoi bisognini e usa la lettiera.

un gatto persiano nella lettiera

Nel caso di una infezione urinaria, è probabile che faccia un grande sforzo per urinare. Inoltre, può darsi che l’animale espella pochissimo liquido o che espella i suoi bisognini fuori dalla lettiera. Ancora più evidente è il caso in cui il gatto piange o miagola, con forza, mentre urina. In uno stadio più avanzato dell’infezione, è normale notare la presenza di sangue nel liquido con un innalzamento della temperatura corporea fino alla febbre.

Malattie delle vie urinarie nel gatto: diagnosi e cure

Sebbene queste patologie possano comparire in qualsiasi momento della vita, sono più comuni nei gatti adulti o tra gli esemplari che soffrono di obesità. Le infezioni urinarie si sviluppano anche in animali sterilizzati o che vivono in spazi molto piccoli, quindi più inclini a soffrire di ansia o stress.

Per diagnosticare il problema, oltre ad analizzare i sintomi, è molto importante portare l’animale dal veterinario. Dopo aver sottoposto l’animale a diverse prove, tra cui le analisi del sangue e delle urine, lo specialista di fiducia potrà valutare la sua condizione in modo assai preciso.

Il trattamento dipenderà dal tipo di infezione e dalle caratteristiche del vostro gatto. Ad ogni modo, nella maggior parte dei casi dovrebbero essere somministrati antibiotici o altri farmaci che rilassano l’uretra e prevengono nuove ostruzioni nel tratto urinario.

Quando la situazione della malattia è particolarmente seria, il veterinario può inserire un catetere – dopo averlo anestetizzato – per consentire all’urina di fluire facilmente. Successivamente, verranno somministrati liquidi per via endovenosa. È probabile che il vostro amico a quattro zampe debba rimanere in ospedale per almeno due giorni.

un gatto con gli occhi azzurri e due lettiere

Prevenire le infezioni alle vie urinarie nel vostro gatto

Una volta che l’animale è stato curato dall’infezione, il passo successivo è quello di evitare possibili ricadute. Come primo passo, educatelo a bere più acqua in modo che sarà in grado di espellere le tossine dal corpo, più agevolmente.

Consultate il veterinario per sapere quali sono le migliori opzioni di mangime e cibo umido per un gatto con tali problemi urinari. Vi prescriverà ricette specifiche di pappe povere di sodio, un componente che ostacola la normale attività dei reni.

È molto importante pulire la lettiera ogni giorno in modo che batteri e virus che causano infezioni non proliferino. Si tratta di offrire al gatto una vita tranquilla e felice per evitare l’ansia o lo stress.

Inoltre, vi consigliamo di giocare un po’ di più con il vostro animale domestico per tenerlo in forma ed evitare uno stile di vita troppo sedentario e, ancor peggio, l’obesità. Questi due sono i peggiori nemici per la salute urinaria dei felini domestici.

Naturalmente, non appena notate i sintomi di una delle malattie delle vie urinarie o un cambiamento nel comportamento dell’animale in relazione all’uso della lettiera, dovrete portarlo subito dal veterinario. E’ importante che lo specialista lo esamini per tracciare una diagnosi precoce. Non aspettate che il gatto guarisca “da solo”: un ritardo nelle cure potrebbe provocare gravi problemi di salute al micio di casa.