Il bisogno di socializzare degli animali

· 5 Aprile 2019
La fase più importante per la socializzazione degli animali si manifesta durante i primi mesi di vita, ma è possibile individuare le tracce di questo processo anche nell'età adulta.

Il bisogno di socializzare degli animali è un argomento che abbiamo trattato spesso. Consente loro di essere equilibrati e felici e di avere un atteggiamento positivo, sia verso il padrone che verso i propri simili.

Questo è un fatto evidente, perché sia gli umani che gli animali sono fatti per stare insieme ad altri, tranne per delle eccezioni che confermano la regola.

Pertanto, il bisogno di socializzare degli animali è qualcosa di innato in loro. Vi diciamo perché e quali sono i vantaggi di una socializzazione adeguata.

Perché gli animali devono socializzare?

Fin dalla nascita, gli animali – che siano domestici o no – hanno bisogno di diverse settimane e, in alcuni casi, di diversi mesi per stare con la madre e i fratelli. Questa fase, chiamata imprinting, serve a gettare le fondamenta della personalità e a definire il comportamento durante il corso della loro vita.

Questo periodo è uno dei più importanti nella vita di qualsiasi animale, specialmente se è stato scelto come animale domestico.

Un animale che non socializza bene durante questo primo periodo della sua vita tende ad essere aggressivo, disobbediente e, in molti casi, potrebbe persino essere affetto da problemi mentali o presentare comportamenti distruttivi.

Questo è il primo passo verso un buon sviluppo della crescita del cucciolo. In seguito, quando viene adottato, nella sua nuova casa inizierà un processo di socializzazione diversa.

È normale che, pur avendo socializzato durante le prime settimane di vita, quando un animale arriva nella sua nuova casa è timido o spaventato. Ma è qui che entra in gioco il vostro lavoro, per aiutarlo a sentirsi bene e continuare il processo di socializzazione.

Comportamento distruttivo del cane

Il modo in cui lo farete abituare farà la differenza nella sua personalità, perché determinerà le sue paure e la sua felicità.

Pertanto, dovreste sapere che il processo di socializzazione non deve limitarsi ad insegnargli a stare con gli altri animali e le persone, ma anche ad abituarsi ai suoni e ai segnali ricorrenti dell’ambiente circostante, come ad esempio:

  • Ambienti diversi
  • Stimoli sonori
  • Rumori comuni in casa come la cisterna, la musica o i bambini che piangono
  • Movimenti di persone a casa o per strada

L’iperprotezione dei cuccioli non è positiva, perché non verrà portato a termine un tipo di socializzazione corretta. Pertanto, dovrete lasciare che si abituino a un normale ritmo di vita.

Tuttavia, tenete presente che l’esposizione a questi stimoli deve essere graduale. Infatti, forzare eccessivamente le situazioni potrebbe causare l’effetto contrario.

Socializzazione dei cuccioli

Si può insegnare ad un animale adulto a socializzare?

Tutto ciò di cui abbiamo parlato è molto semplice quando l’animale in questione è un cucciolo. Ma cosa succede con gli animali adulti che presentano dei comportamenti antisociali? In questo caso, per prima cosa bisogna capire se è possibile insegnargli a socializzare e in che modo.

Ovviamente, questo sarà più complicato, perché con un cucciolo si parte da zero mentre con un adulto bisognerà sradicare il cattivo comportamento e poi insegnare i nuovi. Non è facile, ma nemmeno impossibile.

Cercate di introdurre l’animale progressivamente nel suo nuovo ambiente e dategli il tempo di abituarsi ai nuovi stimoli.

Cercate di aiutarlo a interagire con gli altri animali e le persone in modo pacifico, e premiate sempre i suoi sforzi e risultati con il rinforzo positivo. Questo è indubbiamente uno dei metodi migliori per far socializzare un cane adulto.

Usando le urla, i colpi o le punizioni si otterranno solo risultati negativi che anzi accentueranno i cattivi comportamenti.

Se lo ritenete necessario, potrete rivolgerti ad un professionista, che vi darà una mano sulle misure da adottare, perché come dicevamo all’inizio, la socializzazione degli animali adulti non è semplice.

Eppure, con la giusta dose di impegno da parte vostra, sarà facile ottenere buoni risultati e un animale domestico equilibrato e felice.

  1. Koscinczuk P. Domesticación, bienestar y relación entre el perro y los seres humanos. Rev Vet. 2017;