Incredibile: volpi addomesticate!

4 Agosto 2015

Anche se potrebbe sembrare incredibile, ci sono persone che sono riuscite ad addomesticare le volpi. I motivi sono vari: magari erano ferite, e le hanno curate; o magari il cucciolo di volpe era rimasto orfano e lo hanno salvato ed allevato. Non è raro trovare volpi addomesticate che si comportano come veri e propri animali domestici: giocano con i loro proprietari e si fanno fare le coccole.

Che animale è la volpe?

Le volpi (volpino), sono mammiferi onnivori della famiglia dei canidi, come i cani, gli sciacalli e i lupi. Attualmente esistono circa 27 specie di volpe, diffuse nei cinque continenti, anche se la più comune è la volpe rossa o volpe comune, che vive in Europa e Nord America.
Le volpi in libertà di solito vivono per 5-7 anni, anche se, in cattività, possono raggiungere e, in alcuni casi, superare i 12 anni di vita. Le loro dimensioni, rispetto agli altri canidi, sono inferiori e, a differenza di questi, non cacciano in branco, ma “in solitario“.

I tratti caratteristici comprendono un muso sottile e una coda lunga e folta. Le altre caratteristiche fisiche variano a seconda della zona geografica in cui vivono: per esempio, la volpe del deserto ha le orecchie lunghe e il pelo corto, mentre la volpe artica ha le orecchie corte e una folta pelliccia.

Esistono le volpi domestiche?

volpe-2

Come è accaduto con cani, gatti e alcuni lupi, che inizialmente erano animali selvatici, le volpi potrebbero evolversi fino a diventare animali domestici. Il team di scienziati di Dimitri Belyayev ebbe l’idea di provare, attraverso un esperimento, a far nascere volpi addomesticate nel giro di poche generazioni, mantenendo un lignaggio mediante la pratica di una rigorosa selezione riproduttiva. I risultati sono stati sconcertanti.
Per eseguire l’esperimento furono selezionate 130 volpi selvatiche che, tuttavia, non evitavano del tutto il contatto con gli esseri umani. Vennero incrociate e la prole di queste fu allevata. Su ciascuna generazione di animali, venivano effettuati test oggettivi per la valutazione del comportamento, seguendo un rigoroso protocollo:
in un primo momento, l’allevatore si avvicinava alla gabbia e tascorreva un minuto vicino a questa, con la porta chiusa. Quindi apriva la gabbia e trascorreva un minuto con la porta aperta, senza toccare l’animale; un minuto cercando di toccare l’animale e un minuto con la porta nuovamente chiusa. L’intero processo veniva videoregistrato e, in questo modo, venivano individuati gli esemplari più docili: erano quelli che potevano riprodursi.
Dopo 10 generazioni, il 18% delle volpi mostrava un comportamento estremamente docile. Ma la cosa più sorprendente è che somigliavano sempre di più ai cani, non solo nel comportamento, ma anche fisicamente. Attualmente l’esperimento è ancora in atto, allo scopo di studiare in modo approfondito i vincoli tra il comportamento e la struttura del DNA, mediante un confronto diretto tra i geni del gruppo di volpi domestiche e quelli delle volpi selvatiche.
In seguito all’esperimento, che ha dimostrato che le volpi possono diventare animali domestici nel corso del tempo, non c’è da sorprendersi del fatto che esistano storie che parlano di come questi animali convivono con gli esseri umani e vengono trattati come affettuosi animali da compagnia.

E se il mio animale domestico fosse una volpe , cosa dovrei dargli da mangiare?

volpe-3

Molte persone credono che la volpe sia un animale carnivoro, ma non è così. Le volpi sono animali onnivori, mangiano quasi tutti i tipi di cibo. La dieta della volpe è molto varia, quindi sono in grado di vivere in luoghi diversi. Di solito mangiano animali di piccole dimensioni, quali roditori, conigli e scoiattoli. In molte zone, anche gli uccelli fanno parte della loro dieta, ma spesso sono un alimento di stagione, a seconda del clima del luogo in cui vive.
Questi canidi sono noti per la loro tendenza a nutrirsi dei frutti che, a seconda della stagione, crescono in varie zone. Questi animali hanno una memoria incredibile, quindi, ogni anno tornano negli stessi posti per nutrirsi del cibo che trovano.
Le volpi non sono selettive quando si tratta di cibo. Mangiano coleotteri, lombrichi e, quando li trovano, anche ragni. Come parte di un meccanismo di sopravvivenza, questi animali non disprezzare il cibo che trovano. Quindi le volpi si adattano a mangiare qualsiasi tipo di cibo.