Come iniziare ad allevare cavalli in modo corretto

23 febbraio 2018

Allevare cavalli significa dover sopperire a una gran quantità di problematiche. Si tratta di un’attività complessa che richiede responsabilità, tempo, dedizione e un considerevole investimento economico. Ma è un’attività molto gratificante.

Il cavallo è un animale nobile, intelligente e sensibile. Se cresciuto correttamente, diventerà il vostro ideale compagno di vita. Ecco allora una serie di informazioni utili e consigli pratici per chi vuole entrare nell’affascinante mondo dell’allevamento di cavalli.

Informazioni di base per allevare cavalli

Il cavallo è un animale che può vivere fino a 25/30 anni. Ciò significa che il vostro impegno va considerato a medio-lungo termine. Fornire uno spazio ideale (box, stalla), cibo, igiene ed esercizio fisico sono i principali fattori da tenere in considerazione se volete allevare cavalli.

Se state iniziando adesso ad occuparvi di questi straordinari animali, ci sono alcune linee guida che vale la pena seguire. E’ ideale iniziare con una cavalla o uno stallone castrato. Stiamo parlando di esemplari più calmi, abituati a stare con le persone. La fiducia dell’animale si ottiene poco a poco, nel tempo, trattandolo in modo paziente e gentile. Evitate i movimenti bruschi, la violenza, non urlate. Accarezza fronte e collo in modo gentile, senza mostrare paura.

cavalli corrono liberi nel bosco

Uno spazio adeguato

Affinché l’animale si senta a proprio agio, è meglio preparare un ettaro di terra erbosa su cui potrà correre e muoversi. Sarà accuratamente recintato e senza filo spinato.

Il tipo di prato deve essere controllato soprattutto per evitare che crescano delle erbe o piante tossiche che il vostro cavallo potrebbe accidentalmente ingerire. Ad esempio felci, alloro, equiseto, ricino, sorgo, erba di San Giacomo, sicomoro e oleandro. Il cavallo è un animale erbivoro che di solito mangia molte volte al giorno in piccole quantità. Pertanto, è fondamentale fare attenzione a ciò che cresce nelle vicinanze di recinzioni e stalle all’aperto.

Un elemento da considerare prima di decidere di allevare un cavallo è lo spazio che verrà impiegato. Dovete predisporre un rifugio che protegga l’animale da eventuali condizioni meteorologiche avverse e dove possa dormire. Dovrete tenere tutto pulito, controllando ogni giorno che l’animale viva in condizioni di massima igiene.

Per permettere all’animale di riposare anche per terra, potete usare della paglia. E’ più economica, ma può presentare elementi fungini che possono far ammalare l’animale. Più igienici sono i trucioli di legno, più costosi, oppure la canapa.

Una corretta alimentazione

Essendo un animale da pascolo, il cavallo ingerisce poche quantità di cibo ma più volte al giorno. Il cibo giusto è costituito da balle di fieno, erba medica o mangime misto. È bene arricchire questo pasto con preparati industriali che forniscono le vitamine necessarie.

Un animale di 450 kg di peso, di taglia media, ingerisce giornalmente circa 9-10 kg di cibo. Tuttavia, l’ideale è consultare un veterinario. Sarà lui ad indicarvi il cibo adatto in funzione al peso e all’esercizio che realizza il vostro amato quadrupede.

Un punto fondamentale, da non sottovalutare, riguarda la disponibilità di acqua. Questo straordinario animale ne consuma, in condizioni di normalità, circa 15/20 litri al giorno. Dovrete predisporre un adeguato abbeveratoio e assicurarvi che vi sia sempre dell’acqua fresca e pulita.

Igiene e cura degli zoccoli

Per allevare correttamente un cavallo, è indispensabile mantenere altissimo il livello di pulizia e controllare la salute generale dell’animale, ricorrendo alle cure necessarie, ogni volta che si presenti una qualche emergenza.

Si consiglia di spazzolare il pelo regolarmente, osservando se vi sono segni di tagli, ferite, zecche o possibili malattie. Lavatelo nelle giornate calde con uno shampoo adatto. Una volta asciutto, utilizzate una spazzola morbida e un pettine a denti larghi, da usare su criniera e coda. Questa operazione va fatta con delicatezza e senza esercitare troppa pressione.

Gli zoccoli meritano un’attenzione particolare e dovranno essere visionati da un maniscalco professionista. La ferratura e la pulizia degli zoccoli è un’operazione importantissima e delicata perché incide moltissimo sulla salute, l’equilibrio e la longevità del vostro cavallo.

un cavallo da tiro pascola in un recinto

L’importanza di tenere in forma il cavallo

La quantità di esercizio dipende dall’età e dalla salute del cavallo. Si consiglia, con il dovuto controllo, di eseguire un’ora di esercizio quattro volte a settimana.

L’attività fisica è molto utile per la salute del cavallo:

  • Mantiene in forma muscoli e articolazioni.
  • Rafforza il legame di fiducia con il proprietario.
  • Serve per scaricare lo stress e l’ansia in eccesso.

Ulteriori consigli per allevare cavalli

  • Pulite regolarmente la stalla o box. Escrementi e urina stagnanti sono dannosi per gli zoccoli e la salute dell’animale, che può deprimersi se vive in un ambiente sporco.
  • Fare visite periodiche dal veterinario per le revisioni di routine, somministrare i vaccini e sverminare l’animale.
  • Controllate i denti almeno una volta all’anno.
  • Chiamate il vostro maniscalco di fiducia per la pulizia e ferratura degli zoccoli.
  • Non avvicinatevi mai da dietro ed evitate di gridare quando gli siete vicini. Potrebbe scalciare o agire in modo imprevedibile.
  • Cercate di trascorrere del tempo assieme all’animale oltre che cavalcarlo. Ciò rafforzerà la sua fiducia in voi, rafforzando la vostra amicizia.

Fonte dell’immagine principale: Viault

Guarda anche