Come insegnare al cane a immergersi sott’acqua

18 Maggio 2018

Alcuni cani sembrano essere nati per stare nell’acqua. Non solo sono bravi nuotatori, ma amano anche giocare o semplicemente rilassarsi al mare o in piscina. Se il vostro animale domestico è uno di quelli che ha una certa predilezione per l’acqua, dovreste sapere che ci sono degli sport acquatici pensati proprio per lui. Ecco allora come fare per insegnare al cane a immergersi sott’acqua.

Consigli per insegnare al cane a immergersi sott’acqua

Prima di iniziare ad insegnare al vostro cane ad immergersi, è essenziale essere chiari su alcuni suggerimenti per garantire la sua sicurezza. Queste sono alcune delle misure preventive e le istruzioni principali per eseguire questo sport acquatico con il vostro amico a quattro zampe:

Scegliete un luogo adatto alle immersioni

Non dovrete mai iniziare nessuna attività con il cane in un ambiente sconosciuto. L’imprudenza mette a rischio il benessere di tutti e anche la salute del vostro animale domestico. In primo luogo, dovrete conoscere questo luogo, le differenti profondità, il suolo, i possibili pericoli, la qualità e l’opacità dell’acqua, ecc.

Una volta che avrete familiarizzato con il posto, occorre scegliere un punto ideale in cui iniziare l’addestramento. È essenziale preferire acque calme e trasparenti, come una piscina o un lago che abbia abbastanza profondità per le immersioni, ma che vi permetta di controllare il cane semplicemente stando in piedi.

un cane che nuota in piscina

Dovete assicurarvi che questo sito sia privo di ostacoli e di qualsiasi oggetto tagliente o pericoloso che possa essere colpito. Il cane deve immergersi nell’acqua e tuffarsi per primo, quindi qualsiasi ostacolo potrebbe causargli un trauma anche molto grave.

Abituate il cane in modo graduale

Anche se il vostro cane ama l’acqua, ricordate che l’esperienza delle immersioni è qualcosa di assolutamente nuovo per lui. Pertanto, è importante rispettare i tempi di adattamento di ciascun esemplare e stimolarlo con l’uso del rinforzo positivo.

Non dovrete mai obbligare o costringere il vostro amico a entrare in acqua o ad immergersi quando non mostra di volerlo fare o, peggio ancora, se un determinato giorno appare impaurito e insicuro. Inoltre, è essenziale assicurarsi che il cane si senta a proprio agio nell’ambiente scelto. Se l’animale è diffidente o spaventato, potrete provare a incoraggiarlo positivamente, usando giocattoli e passatempi capaci di attirare la sua curiosità.

Presentate l’attività al cane

Insegnare al cane a immergersi sott’acqua significa presentare una nuova attività, che dovrebbe sembrare un gioco. Il divertimento e lo svago fingono da elemento positivo che vi permetterà di trasmettere e far memorizzare comandi e movimenti.

Per farlo, inizierete raccogliendo il suo giocattolo preferito. La forma non importa molto, ma è essenziale che il giocattolo scelto galleggi nell’acqua e sia molto appariscente. Successivamente, vi siederete accanto al vostro migliore amico mostrandogli l’oggetto in questione. Scuotete l’oggetto per catturare la sua attenzione e stimolarlo a seguirlo. Poi, finalmente, lancerete il giocattolo nell’acqua e incoraggerete  il cane a saltare dentro per cercarlo e farvelo riportare.

Ogni volta che completerà con successo questa attività, è essenziale premiarlo con una ricompensa adatta. L’animale deve capire che siamo felici e orgogliosi quando si tuffa, nuota e trova l’oggetto lanciato.

cane nuota sott'acqua e afferra oggetto davanti a bambino

Abituate il cane a tuffarsi dall’alto

Per immergersi, il cane spesso si troverà a tuffarsi in acqua da un molo, una piattaforma o una rampa sollevata. Questo gli permetterà di raggiungere la profondità appropriata per raccogliere l’oggetto desiderato. Ancora una volta, dovrete avere pazienza e permettere al vostro animale domestico di adattarsi, rispettando il proprio ritmo.

Quando il cane si sentirà a proprio agio su queste superfici elevate, sarà il momento di incoraggiarlo a saltare in acqua. Per farlo, dovrete posizionarlo a circa 10 metri dall’acqua e sedervi sul bordo da cui, ovviamente, il cane salterà.

Una volta posizionato sulla rampa, la piattaforma o il trampolino, chiamerete il vostro cagnolino incitandolo a correre e lanciarsi in acqua per afferrare il suo giocattolo. Logicamente, continuerete con la tattica di premiarlo per ogni attività realizzata con successo.

Il delicato momento della vera immersione

L’attività precedente deve essere ripetuta tutte le volte che riterrete necessarie, finché il cane non esegue l’operazione correttamente. Vale a dire che si abituerà a tuffarsi in acqua senza mostrare segni di paura, prendendo il giocattolo e portandolo indietro, fin sulle vostre mani. Solo allora potrete passare al livello successivo. Quello della vera immersione.

Come già avrete capito, questa volta a cambiare sarà l’oggetto da lanciare. Avrete bisogno di una palla che affonda completamente nell’acqua trasparente. Dovrà essere di una dimensione proporzionata alla bocca del vostro cane, facile da mordere e di un colore appariscente. Cercherete di facilitare al massimo il compito dell’animale.

Procederete nello stesso modo visto finora, incoraggiando il vostro cane a correre, tuffarsi in acqua e cercare l’oggetto. Con moderazione, potrete lanciare l’oggetto sempre più lontano, sempre garantendo un premio al vostro migliore amico per il suo sforzo e l’abilità mostrate.

Insegnare al cane a immergersi sott’acqua richiede dedizione, rinforzo positivo e perseveranza. Le sessioni di allenamento dovrebbero essere brevi, da 30 a 40 minuti, ma solamente 3-4 volte alla settimana. Un cane può essere addestrato con successo a fare praticamente qualsiasi cosa. Ma solamente se il suo padrone gli dimostra affetto, rispetto e pazienza.