Kiwi, specie in via di estinzione

Il kiwi ha svariate caratteristiche. Si tratta di un uccellino delle dimensioni di una gallina, che non vola e non è dotato di piume come altri uccelli.
Kiwi, specie in via di estinzione

Ultimo aggiornamento: 27 febbraio, 2022

Ma il “kiwi” non era un frutto? Sì, in effetti, ma non solo: questa parola si riferisce anche a un uccello, ai nativi della Nuova Zelanda ed è inoltre un nomignolo che si utilizza per indicare il dollaro neozelandese. Anche il frutto ha questo nome perché, quando iniziarono a commercializzarlo in Nuova Zelanda, la popolazione decise di chiamarlo così; in realtà è originario della Cina.

In questo articolo ci soffermeremo sull’animale, un simpatico e particolare uccello che è il simbolo della Nuova Zelanda ed è endemico di questo paese. Questo piccoletto non è in grado di volare, ma può correre tra i cespugli. Purtroppo, oggi è in grave pericolo e migliaia di volontari si battono affinché continui ad esistere.

Caratteristiche generali del kiwi

Il kiwi è l’unico membro attuale della famiglia degli Apterygidae e appartiene all’ordine Struthioniformes, all’interno del quale si trovano 5 uccelli endemici della Nuova Zelanda, paese molto famoso per la sua varietà di uccelli. Questo uccello è grande circa quanto una gallina e si dice che il suo nome derivi dalla lingua Maori, parlata dagli indigeni del posto.

Al posto delle piume, il kiwi ha delle penne simili a setole morbide che gli consentono di adattarsi al meglio al suo ecosistema. È una creatura notturna dotata di un grande senso dell’olfatto, grazie ai baffi intorno al becco.

Il kiwi inoltre presenta delle narici sulla punta del lungo becco appuntito, grazie al quale è in grado di cercare il cibo infilandolo nel terreno. È così che trova lombrichi, insetti e altri invertebrati.

Le coppie di questo uccello sono monogame, ed è il maschio che cova le uova, deposte in nidi sotterranei simili a tane. Tuttavia, nessuno dei due genitori è responsabile dell’alimentazione dei piccoli. Quando si sono sviluppati a sufficienza, lasciano il nido per cercare da soli il cibo.

Stato attuale

Le condizioni di questo particolare uccello sono critiche. Michelle Impey, intervistata dal National Geographic e direttrice dell’organizzazione Kiwis for Kiwi, afferma che la popolazione di questo uccello si riduce di circa il 2% all’anno e nel giro di poche generazioni potrebbe scomparire dalla Nuova Zelanda.

E’ in pericolo di estinzione perché il kiwi viene cacciato da vari predatori e viene spesso attaccato da cani, donnole e furetti. Un secolo fa in Nuova Zelanda vivevano milioni di questi uccelli, ma da allora la loro popolazione è scesa a 70.000 esemplari.

Per questo motivo, molti neozelandesi si sono offerti volontari per salvare il loro uccello nazionale, poiché è un animale molto significativo per la loro identità; tanto che spesso vengono chiamati “kiwi” invece di “neozelandesi”.

È così quindi che circa 85 organizzazioni si impegnano in Nuova Zelanda per preservare la popolazione di questo particolare uccello, che è parte integrante della loro identità fin dai tempi antichi. Tra le azioni adottate vi è il controllo dei predatori, il controllo dei cani e l’uso di chip per tenere d’occhio i kiwi.

Anche se la maggior parte dei neozelandesi non ha mai visto un kiwi in natura, questo resta il simbolo più rappresentativo del loro paese, e continua a esservi un lavoro congiunto nella speranza di preservare questo bellissimo e unico uccello.

Potrebbe interessarti ...
Animali a rischio estinzione: quanti sono?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Animali a rischio estinzione: quanti sono?

Sono oltre 25000 le specie di animali a rischio di estinzione e probabilmente molte di loro non vivranno più nel 2050. Un pericolo enorme per il pi...