La caduta dei denti in cani e gatti: cosa sapere

1 Marzo 2019
Proprio come avviene per gli esseri umani, gli animali domestici vanno incontro alla caduta di denti. I primi denti, o denti da latte, cadono per fare posto ai quelli definitivi.

Molti si chiedono se anche gli animali domestici vanno incontro alla caduta dei denti, se anche i nostri cuccioli hanno dei denti da latte che cadranno. Di certo, i nostri animali di compagnia, specialmente cani e gatti, attraversano fasi di sviluppo simili a quelle dell’uomo.

La caduta dei denti è uno di questi.

La caduta dei denti in cani e gatti

I cani e i gatti, come accade per gli esseri umani, nascono senza denti. Nel periodo che va dalla seconda all’ottava settimana di vita, iniziano a comparire i denti da latte.

Questa non è un’informazione che tutti conoscono e qualcuno potrebbe allarmarsi nel vedere che al proprio animale è caduto un dente.

Non vi preoccupate: non è doloroso per l’animale. Solitamente viene inghiottito casualmente, quindi potreste non accorgervene.

Una volta che tutti i denti da latte sono caduti, compaiono i denti definitivi, quelli che saranno presenti per tutta la vita dell’animale.

Come succede per i bambini, i cani e i gatti hanno bisogno di una buona igiene orale. Se cadono i denti da latte non c’è nulla da temere.

Va detto che l’igiene orale non comprende solo la dentizione, ma deve essere favorita da un’alimentazione corretta. Fin da piccoli, anche con i loro denti da latte, i nostri cani e gatti hanno bisogno di cure per evitare future problematiche più complesse.

Nel caso dei gatti, i primi a cadere saranno gli incisivi, seguiti dei canini e così via da tutti gli altri denti, per un totale di 26 denti da latte che lasceranno spazio ai 30 definitivi.

Gattino bianco e nero

Per quanto riguarda i cani, non hanno premolari e in tutto presentano 24 denti da latte che lasceranno spazio a un totale di 40 denti definitivi.

Questo cambiamento avviene nel periodo che va dai 5 ai 9 mesi di vita.

Cosa fare quando avviene la caduta dei denti in cani e gatti?

Se avete iniziato a leggere questo articolo, probabilmente avete notato qualcosa e volete fare il massimo per aiutare il vostro animale domestico.

Se questo è il caso, lodiamo la vostra premura, tuttavia, si tratta di un fenomeno naturale che coinvolge cani e gatti e che termina senza conseguenze spiacevoli per l’animale.

In ogni caso, esiste la possibilità che uno dei denti definitivi che sta spuntando sotto gli altri non lo stia facendo in modo corretto. In questo caso è necessaria una vista dal veterinario.

Cane nero nel prato

Per capire se questo passaggio è necessario o meno, dovete controllare bene la bocca del vostro animale.

I cuccioli perdono i denti da latte in un periodo che va dai 5 agli 8 mesi di vita. Nel caso dei gatti questo avviene leggermente prima.

Durante questo periodo sarà necessario controllare bene che tutto stia andando per il verso giusto. Tenete a mente che dovete fare attenzione quando lavate i denti al vostro animale: dovete stare attenti a non danneggiali.

D’altra parte, durante i controlli effettuati in questo periodo è possibile che vi siano dei denti da latte in presenza di alcuni fissi.

Non vi preoccupate, l’importante è che siano tutti al loro posto. A differenza dei nostri denti, la caduta di quelli degli animali non è dettata dalla spinta di quello successivo che sta cercando di uscire.

Quando andare dal veterinario?

Ogni dente troverà la sua posizione corretta al momento gusto. Se questo non accade è il caso di rivolgersi al veterinario. Perché? La crescita errata dei denti del vostro animale può portare a sovraffollamento, formazione di tartaro e di altri disturbi che possono essere anche di una certa gravità.

Per eliminare i denti che crescono in maniera errata sarà necessario ricorrere a un’operazione chirurgica. Si tratta di un intervento facile e indolore.

Speriamo di esservi stati utili e di avere chiarito i dubbi sulla caduta dei denti in cani e gatti. Fate in modo che la bocca del vostro animale sia sempre pulita e soprattutto sana.