La corretta alimentazione delle capre

21 Maggio 2018

Le capre sono ruminanti destinati principalmente alla produzione di latte e derivati. Sapere qual è la migliore alimentazione delle capre è fondamentale per ottenere prodotti di qualità, adatti al consumo umano.

L’allevamento di capre risale a secoli fa e viene applicato, ancora oggi, praticamente in tutto il mondo. Alcuni dei prodotti caseari più famosi derivano da questo straordinario animale da fattoria. Come formaggi, yogurt e una varietà di  latte più leggero e digeribile rispetto a quello bovino.

Di fronte alla tendenza moderna di creare prodotti biologici e sani, il latte di capra è diventato molto popolare. La differenza tra il latte di mucca e quello di capra sta proprio nella sua alta digeribilità. Inoltre, la sua assunzione è tollerata anche da chi è allergico al latte vaccino.

Considerazioni sull’allevamento delle capre

Le capre, essendo mammiferi ruminanti, possiedono uno stomaco con quattro cavità. Cioè, il cibo passa attraverso vari processi di fermentazione, prima di diventare rifiuto. Nel loro habitat naturale pascolano e mangiano semi di grano come il mais, e la loro dieta include anche frutta di alberi, radici e arbusti.

Questi animali di solito vivono in zone montuose, dove parte della loro attività consiste in lunghe passeggiate per accedere ai migliori pascoli. Inoltre, sono animali indipendenti e solitari. Una delle loro principali qualità è che hanno una buona memoria e, anche se si allontanano parecchio, sanno sempre ritornare da sole all’ovile.

una capra di montagna

Sono mammiferi di costituzione fibrosa, quindi la loro carne non è richiesta come quella di altri caprini (stambecchi, argali, goral, capricorni, camosci). Tuttavia, sono uno dei più grandi produttori di latte del loro genere. Hanno la capacità di produrre tre volte il loro peso in latte.

Il miglior cibo per capre domestiche

Il miglior mangime per le capre è quello bilanciato. Ovvero, che è in grado di garantire tutti i nutrienti necessari per il loro sviluppo fisico, nelle diverse tappe della vita. Ciò implica la copertura dei loro principali bisogni, come il funzionamento del corpo, dell’apparato digerente e respiratorio. Senza scordare il necessario uso di integratori per migliorare o aumentare i livelli produttivi dell’animale.

La forma di alimentazione delle capre varia a seconda del loro allevamento, cioè se si tratta di esemplari da carne o da latte. In entrambi i casi, la base del cibo è la stessa:

  • Erba.
  • Fieno.
  • Frutta.
  • Cereali.

I mangimi permettono di rinforzare la dose di cereali necessaria alle capre da latte. Per lo più contengono oligoelementi che stimolano la produzione di latte. Anche il grano, la farina di soia e l’avena sono alimenti complementari benefici per garantire la crescita dell’animale.

Corrette forme di alimentazione

Sebbene le capre siano abituate a pascolare, quando allattano è importante controllare con maggior attenzione la loro dieta. Soprattutto nel caso di animali che vengono lasciati liberi. Il vostro compito sarà quello di evitare l’ingestione di erbe potenzialmente nocive e che potrebbero causare avvelenamento. Oltre ad arbusti velenosi, occorre evitare:

  • Foglie di pomodoro.
  • Piante ornamentali.
una capra bianca nel prato

L’introduzione di alimenti complementari nella dieta di una capra dovrebbe essere graduale e misurata. Tenete presente che un eccesso di cereali può causare problemi digestivi e di crescita. Pertanto, è necessario controllarne la quantità che le vostre capre ingeriscono quotidianamente.

L’acqua e il fieno dovrebbero essere la base della loro alimentazione, specialmente se nel gregge ci sono delle femmine incinte. Dovrebbero ricevere da 2 a 3 razioni di cereali al giorno. D’altra parte, ai piccoli è consigliabile dare da 1 a 2 razioni, fino al compimento del 14º mese.

Raccomandazioni per allevare le capre

L’allevamento di capre è una delle attività più comuni in agricoltura, dal momento che non richiede particolari attenzioni, a parte l’allestimento di un ovile, cure veterinarie e alimentazione. È sempre importante monitorare il loro comportamento, poiché la loro fame ossessiva può produrre danni ai campi coltivati:

  • Spazio recintato. È importante che l’ovile sia ben delimitato e rinforzato. Le capre sono in grado di saltare staccionate di oltre un metro e la loro abitudine di vivere in montagna gli permette di scalare possibili ostacoli senza problemi.
  • Attenzione al freddo. Lo spazio destinato alle capre deve essere ventilato e avere paglia sufficiente a fornire calore e comfort. Anche il grado di umidità deve essere adeguato.
  • Dieta equilibrata. Il cibo deve essere sempre separato dal terreno, per evitare la presenza di insetti. Inoltre, è importante disporre più contenitori d’acqua in vari punti dell’ovile.
  • Cure meriche. Come altri animali da fattoria, sarà necessario affidarsi a un veterinario per quanto riguarda la medicina preventiva (vaccini, sverminazione).