Insetti come animali domestici: un formicaio in casa

· 10 marzo 2018

Quando si pensa ad un animale domestico, in genere, l’immagine che viene alla mente è quella di un cane o un gatto. Altre persone tengono in casa anche volatili, roditori, pesci o persino rettili. Sapevate che è possibile avere un formicaio in casa?

Avete capito bene: vi stiamo parlando dell’idea di tenere delle formiche come animali da compagnia. In questo articolo vi spiegheremo perché è una buona idea scegliere questi piccoli animaletti e come fare per allestire un formicaio adeguato a questo scopo.

Si può tenere un formicaio in casa?

Le formiche sono, probabilmente, gli insetti più conosciuti al mondo. Da sempre affascinano l’uomo che studia la loro incredibile attività, la loro organizzazione e gerarchia sociale. Il problema è che, vivendo sottoterra, è assai difficile vedere davvero come si comportano, nella loro quotidianità.

Se anche a voi piacciono questi insetti, potrete allestire un formicaio dentro casa. In tal modo, potrete osservare, in prima persona e da vicino, come si sviluppa e cresce la loro società. Sarete testimoni della costruzione di tunnel, di come organizzano gli spazi in cui mangiano, vivono o buttano la spazzatura. Uno spettacolo che ha un’enorme importanza didattica e che non crea alcun disturbo a questi laboriosi ed assai efficienti animali.

Creare un formicaio in casa è facile ed economico. Ci sono negozi specializzati che vendono kit pronti con materiali diversi che potrete assemblare senza troppe difficoltà. Se invece siete degli esperti, con i materiali giusti è un po’ più di tempo, potrete realizzare un lavoro forse meno rifinito ma più originale e divertente. Lo scopo è semplice: creare un ecosistema in miniatura per le vostre formichine.

Sia che decidiate di affidarvi al kit sia che vogliate farvene uno da soli, prima di iniziare a lavorare sul vostro formicaio, è bene che vi informiate bene sul da farsi. Gli stessi negozi vi guideranno a non commettere errori e, in più, su Internet troverete molti articoli e filmati al rispetto.

Un formicaio in casa: aspetti didattici

Un formicaio può diventare un progetto didattico molto interessante per i vostri figli o anche per un’intera classe di alunni. Non richiede troppe attenzioni e per aiutare le formiche, dovrete solo fornire loro cibo, di tanto in tanto. Questi insetti svolgono in autonomia tutti i lavori di pulizia e manutenzione della loro colonia. Osservando come si muovono, come lavorano e sviluppano il formicaio, i bambini potranno imparare molte cose interessanti. Può essere una grande esperienza didattica per qualsiasi ragazzino.

Per prima cosa, bisognerà procurarsi le formiche. Spostatele con delicatezza fino al vostro formicaio domestico, ne bastano poche decine per avviare la costruzione di un formicaio. Vi sorprenderà il modo in cui si riproducono e si organizzano in modo praticamente perfetto.

A parte il divertimento di costruire qualcosa manualmente, poter allestire un formicaio in casa ha un altissimo valore educativo. In primo luogo, insegnerete ai piccoli di casa a rispettare anche le vite degli esseri più piccoli, oltre che quelle degli animali più grandi e comuni, come i mammiferi. Inoltre, stimolerete la loro curiosità verso l’universo animale, fornendogli conoscenze e dimostrazioni pratiche di quanto varia e interessante può essere la vita sul pianeta Terra.

Come allestire un formicaio in casa

Ci sono due modi per creare un formicaio a casa vostra:

  1. Acquistare un kit pronto da montare, in un negozio specializzato.
  2. Costruirne uno da zero, usando materiali tipici del fai da te.
un formicaio

Indipendentemente da come si desidera creare il formicaio domestico, ci sono degli elementi fondamentali che non devono mai mancare. Vediamo quali sono in questo elenco:

  • Un contenitore adatto a contenere il formicaio. Ce ne sono di grandi e piccoli, profondi o piatti. Per osservare il lavoro delle formiche, almeno una delle pareti del contenitore dev’essere trasparente.
  • Predisporre un terreno di sabbia o terra in cui le formiche possono vivere e scavare i loro tunnel. A loro piacciono i substrati bagnati su cui poter scavare. In vendita troverete anche gel speciali in cui le formiche possono vivere.
  • Un’altra cassa, diversa, ma collegata al formicaio che funzionerà per il foraggiamento. E’ qui che le vostre formiche andranno a cercare cibo.
  • Una formica regina e formiche operaie della stessa colonia.
  • Elementi decorativi. Non sono necessari, ma renderanno il formicaio più interessante.
  • Qualcosa con cui coprire il formicaio, dal momento che le formiche preferiscono costruire al buio, un eccesso di luce può provocare stress eccessivo.
  • Un coperchio per mantenere le formiche all’interno del formicaio.

Alimentazione e manutenzione del formicaio

Le formiche mangiano solo cibi umidi, non solidi. Tutto il cibo che darete loro, come zucchero, miele o mangimi, devono essere diluiti in acqua. Hanno bisogno di proteine ​​per vivere, e dovrete dunque fornire loro anche: insetti, semi e sciroppi proteici speciali per loro.

Il cibo dovrà essere lasciato nella scatola del foraggiamento. Essendo umido, è possibile che si formi della muffa. Per evitare ciò, rimuovete e cambiate questo mangime il giorno dopo averlo aggiunto.

La luce solare è dannosa per le larve e le crisalidi. Il formicaio deve rimanere coperto al buio per diverse ore al giorno e deve stare lontano dalla luce solare diretta. In natura, le formiche fanno i loro tunnel sottoterra e non cercano mai la luce del sole.

Allo stesso tempo, evitate di posizionare il formicaio in luoghi molto freddi o molto caldi, ad esempio accanto a un termosifone o ad una finestra.

Può sembrare un’opzione stravagante scegliere degli insetti come animali domestici, ma una colonia di formiche vi permetterà di vivere un’esperienza divertente, originale, educativa e adatta a tutte le età.