La stanza dei cuccioli: una proposta anti stress

· 30 luglio 2015

Di certo vi capita molte volte di svegliarvi al mattino con il desiderio di rimettervi di corsa sotto le coperte, al solo pensiero di ciò che vi aspetta durante la giornata. La vostra mente è già indaffarata pensando alle questioni di lavoro da risolvere, senza ovviamente dimenticare che prima dovrete affrontare gli ingorghi e il traffico, tra auto e mezzi pubblici. Al ritorno a casa, la giornata è ancora lunga: dovrete occuparvi delle faccende che non avete potuto sbrigare prima e, ovviamente, trovare anche il tempo di stare con la vostra famiglia, tempo che non è mai abbastanza (o almeno questa è l’impressione generale).Milioni di uomini e donne, ogni giorno, si trovano a fare i conti con circostanze simili: situazioni che trasformano lo stress in una compagnia costante e non permettono, il più delle volte, di trovare il modo di rilassarsi. Pero adesso fermatevi un momento. Osservate quel tenero cucciolo che sta seduto lì, al vostro fianco. Lui potrebbe essere la soluzione ai vostri problemi. Di fatto, un gruppo di universitari lo ha intuito e ha creato un luogo dove la parola d’ordine è rilassarsi: vi presentiamo la stanza dei cuccioli.

La stanza dei cuccioli, un aiuto per studenti stressati

cucciolo

Come dicevamo all’inizio, la vita di un adulto oggigiorno è scandita da un ritmo serrato, che non lascia spazio al riposo: una situazione che può arrivare a causare grande stress. Ma non bisogna dimenticare che nemmeno la vita dello studente universitario è esente da questo fenomeno, soprattutto quando arriva il periodo degli esami e la pressione aumenta. Per la maggior parte di loro, superare gli esami rappresenta una grande responsabilità, da cui dipende il loro futuro, per lo meno a breve termine. È per questo motivo che all’Università di Lancashire, in Inghilterra, è stata allestita una stanza anti stress che ha aperto le sue porte lo scorso 7 maggio 2015: là, gli studenti che ne hanno bisogno, troveranno uno spazio popolato da teneri cuccioli.

L’iniziativa è nata ispirandosi ad uno studio condotto in Giappone, che dimostrava come gli studenti che passavano del tempo con cuccioli di cane o di gatto prima di un esame ottenessero dei risultati migliori. Di fatto, durante l’esperimento, i voti degli studenti coinvolti hanno subito un miglioramento del 44%. Bisogna sottolineare il fatto che sono stati impiegati anche gatti e cani adulti, ma è stato visto che, pur continuando ad essere considerati animali da compagnia formidabili, non hanno dato i risultati sperati per questo tipo di studio.

La stanza dei cuccioli, un luogo per le coccole

Questa idea geniale per aiutare gli universitari nel periodo più duro dell’anno scolastico è stata messa in pratica dall’Unione degli Studenti, con la collaborazione dell’organizzazione benefica Guide Dogs, la quale si è occupata di mettere a disposizione i cuccioli. Per godersi un po’ di relax in compagnia di questi animali, ogni studente deve fare una prenotazione e pagare, a cambio, almeno una sterlina, che verrà usata per scopi benefici. Questa offerta simbolica da diritto a un’ora nella stanza dei cuccioli: durante questo tempo gli studenti possono interagire con gli animali giocando con loro, prendendosene cura e accarezzandoli.

Questi cuccioli sono sempre accompagnati dal personale che si occupa di loro e hanno a disposizione un’area apposita per riposare quando sono stanchi e hanno bisogno di dormire. L’università ha organizzato le cose in modo tale da permettere agli animali di riposare ogni tre ore. Si è inoltre cercato di creare un ambiente piacevole non solo per gli studenti, ma anche per i cuccioli stessi, in modo che anche loro possano godere del contatto con gli umani e del loro affetto: da uno studio, infatti, è emerso che i cani preferiscono di gran lunga le carezze piuttosto che gli elogi.

La stanza dei cuccioli, incubatrice di futuri cani guida

cucciolo 2

L’Unione degli Studenti spiega inoltre che è permessa la presenza di un numero limitato di studenti nella stanza, sempre in funzione del numero dei cuccioli a disposizione in ciascuna sessione. È per questo che, come è stato detto prima, si rende necessario prenotare con anticipo: in questo modo si evita un eccessivo affollamento che provocherebbe agli animali stress e ansia. Un altro aspetto positivo di questa iniziativa è che il beneficio che ne deriva è mutuo: questi incontri, infatti, non solo sono vantaggiosi per gli studenti, ma anche per gli animali stessi, che stanno ricevendo un addestramento specifico per diventare cani guida. L’Unione degli Studenti ne spiega il motivo:

“Queste sessioni offrono l’opportunità ai cuccioli di abituarsi a stare a contatto con la gente, elemento fondamentale per il loro sviluppo e per il loro addestramento come cani guida esemplari”

Insomma, la stanza dei cuccioli è un progetto davvero interessante, così come lo è l’idea da cui è nato; per questo motivo, anche se non potete usufruire di uno spazio simile, vi invitiamo a combattere lo stress con l’aiuto del vostro amico a quattro zampe: dopo aver trascorso insieme a lui un po’ di tempo e avergli dedicato le attenzioni che merita, sicuramente vi sentirete meglio. Ricordate, inoltre, che uno studio scientifico ha dimostrato che i cani ci amano come membri della propria famiglia: fateli sentire anche voi come parte della vostra!