Le 5 razze di gatti più maestosi

· 24 giugno 2018

I gatti sono animali curiosi, indipendenti e dotati di una indiscutibile eleganza. Questa deriva da un aspetto certamente nobile e aristocratico, che li fa preferire ad altri animali. Ovviamente, ci sono tipi di felini domestici in cui queste qualità spiccano in modo ancora più evidente. Per questo motivo, abbiamo deciso di farvi scoprire le razze di gatti più maestosi.

Quali sono i 5 gatti più maestosi?

1. Bengala, un felino ibrido esotico

La Federazione Internazionale Felina (FIFe) classifica questa razza nella categoria 3. È il risultato di un incrocio tra un gatto domestico e il cosiddetto Gatto leopardo, una razza di origine asiatica caratterizzata dal suo cappotto tabby.

Il Bengala, scientificamente chiamato Prionailurus bengalensis, ha un aspetto selvaggio che si combina molto bene con la sua personalità affettuosa, tipica dei gatti domestici.

Molti affermano che può arrivare a comportarsi come un cane, dal momento che tende a seguire il suo proprietario ovunque. Inoltre, a differenza di altri gatti, è un abile nuotatore.

Lo standard del gatto del Bengala stabilisce che la sua coda debba essere macchiata, così come il suo addome. Il colore degli occhi è solitamente dorato, marrone o verde.

2. Korat, l’antico gatto asiatico

Un’altra delle razze di gatti più maestose è il Korat. Originario dalla Thailandia, sono stati trovati manoscritti risalenti al XIV secolo che descrivono questo piccolo felino incredibilmente affascinante. Nonostante sia un esemplare antichissimo, la Federazione Internazionale Felina (FIFe) non ha riconosciuto questa razza fino al 1980. Ora è classificato nella categoria 3.

Korat di lato su un divano

Questo gatto di taglia medio-grande è caratterizzato da un mantello grigio con peli corti e un colore bluastro, che contrasta con quello verde degli occhi. Questa razza è assolutamente naturale, cioè non è frutto dell’intervento umano. E’ particolarmente attivo, dal momento che è abituato a correre, saltare e cacciare in mezzo alla natura.

3. Persiano, insostituibile

Classificato nella categoria 1 dalla FIFe, il persiano è un gatto caratterizzato dal suo mantello abbondante, dal suo naso aggraziato e dalla sorprendente larghezza del suo cranio. Questa razza è di piccole dimensioni, ma il suo corpo è forte e robusto. Questa particolare struttura lo fa sembrare molto più grande di quello che è in realtà.

Due gatti appoggiati su due tiragraffi

Proviene dalla regione del Khorasan (nella parte orientale dell’Iran) ed essendo il gatto della nobiltà persiana, venne introdotto in Europa come regalo per i diplomatici inglesi e francesi. Per molto tempo, infatti, questa razza fu considerata assolutamente esclusiva. Oltre al rinomato pedigree, va detto che stiamo parlando di un animale domestico dal temperamento assolutamente docile e con una personalità equilibrata.

4. Sphynx, assolutamente unico

Amato e odiato allo stesso tempo, per via del suo aspetto glabro (o, per meglio dire, “nudo”), il gatto sfinge è caratterizzato dalla forma triangolare della testa e dall’aspetto completamente diverso dal resto dei felini. Legato all’antico Egitto, la razza attuale fu riconosciuta dalla FIFe solamente nel 2002, quando fu inserita all’interno della categoria 4.

Cuccioli di gatto sphynx su una poltrona

A causa della mancanza di pelliccia, questa razza possiede una temperatura corporea più alta rispetto al resto dei felini domestici. Se volete adottarne uno, tenete presente che avrà bisogno di sufficiente riscaldamento e di vivere in zone della casa meno fredde.

Questo gatto richiede molta cura, non solo per la fragilità della sua pelle, ma per la sua personalità altamente dipendente. La rarità di questa razza, inoltre, fa si che il prezzo per acquistarne uno sia spesso eccessivo.

5. Cornish Rex, puro stile britannico

Classificato nella categoria 4 dalla FIFe, il Cornish Rex è un gatto molto muscoloso, snello e proporzionato. Il suo particolare mantello ondulato e di diverso colore, tra cui il marrone arancio, insieme alla sua carnagione atletica, fa sì che questa razza sia insoluta e originale. La sua struttura lo rende particolarmente simile ai cani levrieri.

Cornish rex di profilo

Una mutazione genetica accidentale è responsabile della pelliccia arricciata così caratteristica di questa razza. Come animale domestico, ama la compagnia delle persone ed è molto attivo. Le sue zampe, lunghe e sottili, gli conferiscono un aspetto maestoso, che si combina con orecchie aggraziate, leggermente più grandi della media.