Le caratteristiche del gabbiano

· 26 Marzo 2019
Il gabbiano è un uccello molto intelligente, che si distingue per le sue capacità comunicative. È anche molto abile a muoversi nell'acqua grazie alle sue zampe con dita palmate.

Conoscete le caratteristiche del gabbiano? Questa specie di uccello è molto popolare sia in America che in Europa. Appartiene alla famiglia Laridae, degli uccelli marini dell’ordine dei Caradriiformi. Questo tipo di uccello vive in tutto il mondo, tranne nei deserti, nelle foreste pluviali e in alcune isole del Pacifico e dell’Antartico.

In questo articolo, parleremo delle caratteristiche del gabbiano.

Le caratteristiche del gabbiano

Il gabbiano ha un piumaggio solitamente di colore grigio, bianco o nero, con dettagli neri sulla testa e sulle ali. Ha le gambe corte e il becco forte, lungo e ad uncino, di colore giallo.

Per quanto riguarda le dimensioni di questo uccello, ci sono diverse varianti: il gabbiano nano pesa circa 120 grammi e misura 29 centimetri; il gabbiano Atlantico pesa 1,75 chili e misura 76 centimetri di altezza.

Sono creature molto abili a muoversi in acqua, grazie alle loro gambe con dita palmate, unite da una membrana.

Un’altra caratteristica dei gabbiani è la loro notevole intelligenza. Grazie ad essa, nel corso della storia sono riusciti a sviluppare processi di comunicazione e un’organizzazione sociale vera e propria.

Per questo motivo, è comune trovarlo da solo, isolato o anche insieme ad altri uccelli.

L’alimentazione del gabbiano

Il gabbiano cerca sempre da mangiare. È un uccello carnivoro e la sua dieta si basa principalmente sul consumo di diversi animali marini come pesci, calamari o granchi.

Mangia anche insetti e resti di cibo in decomposizione e persino verdure.

Gabbiano mangia pesce

Il vantaggio di questo uccello marino è che la sua dieta è molto varia, quindi non ha problemi ad alimentarsi sia in regioni popolate che disabitate.

Trova sempre cosa mangiare e si nutre anche di piccoli roditori e colombe o altri uccelli.

La riproduzione del gabbiano

I gabbiani sono uccelli monogami, quindi si accoppiano sempre con lo stesso partner. Anche se non stanno insieme tutto l’anno, quando arriva la stagione degli amori si chiamano e nidificano nello stesso posto. Il nido è solitamente composto da diversi tipi di foglie.

La femmina normalmente depone tra le due e tre uova e il periodo di incubazione dura tra i 26 e i 28 giorni. Una volta che i pulcini sono nati, i genitori sono responsabili di procurare calore e cibo. C’è sempre un adulto di guardia al nido in modo che i predatori non si avvicinino.

Il comportamento del gabbiano

I gabbiani sono uccelli molto socievoli, amano stare in gruppo e, in generale, si trovano lungo le coste, i laghi o le spiagge. Si prendono cura l’un l’altro avvisando quando c’è un pericolo, e anche se c’è cibo nelle vicinanze.

Questi uccelli instaurano una relazione di comunicazione molto stretta fra loro, che si manifesta principalmente nei loro atteggiamenti, chiamate e movimenti.

Tutto è collegato: l’interazione tra loro, la scelta della coppia, la protezione del territorio. Sono uccelli con un’organizzazione eccezionale.

Gabbiani in volo

Un fatto curioso sui gabbiani è che, dopo i quattro anni dalla nascita, vengono espulsi dai più grandi.

Ormai sanno già come procurarsi il cibo, ma quando vengono espulsi sono costretti a cercare altre coste lontane dal loro gruppo iniziale.

Classificazione dei gabbiani: i quattro più noti

Anche se ci sono molti tipi di gabbiani, circa 47 diversi, sono quattro i più conosciuti.

  • Uno è il gabbiano modesto o grigio, che normalmente abita nelle zone calde dell’emisfero settentrionale e del Mediterraneo. Il gabbiano grigio di solito nidifica sulla costa e, a volte, nei prati lontani dall’acqua.
  • Un’altra specie molto riconosciuta è il gabbiano che ride. Il suo nome si riferisce al suono emesso, che è molto simile a quello della risata. Questo tipo di gabbiano cambia il suo piumaggio: ha la testa color cioccolato, mentre il becco e le zampe sono rossi durante l’estate e bianchi in inverno.
  • C’è anche il gabbiano argento, che normalmente vive nel nord Europa. È un po’ aggressivo e rumoroso. Il gabbiano argento si trova di solito nelle aree popolate e la sua dieta si basa principalmente sugli scarti di cibo da immondizia e colture. Possono anche essere visti vicino ai pescherecci, mentre aspettano di catturare i resti dei pesci che vengono gettati in mare.
  • Infine, c’è il popolare zafferano meridionale. È uno dei più comuni, ha il corpo bianco, e la schiena e le sue ali sono nere. Di solito si trova dove transitano le persone e nelle aree in cui il cibo viene caricato e scaricato.