Le fasi del ciclo estrale nelle cagne

· 23 Ottobre 2015

Il ciclo estrale, comunemente detto calore, è il periodo riproduttivo delle cagne. Dovete conoscere le fasi di questo ciclo fisiologico perché allevare un esemplare femmina, richiede delle attenzioni specifiche. In questo articolo vi diamo tutte le informazioni riguardo alle tappe del ciclo estrale.

Errore comune

Prima di entrare nello specifico, bisogna fare chiarezza su un punto importantissimo. Molte persone credono, erroneamente, che le perdite ematiche durante il ciclo estrale delle femmine di cane siano come quelle del ciclo mestruale delle donne. Non è così! Le perdite di sangue nel periodo mestruale delle donne segnano l’ultima fase del ciclo mestruale. Durante l’intero ciclo mestruale l’endometrio (una mucosa che riveste l’utero) si prepara ad ospitare l’eventuale embrione.
Se non c’è fecondazione, lo strato superficiale dell’endometrio si sfalda e viene eliminato sotto forma di mestruo insieme all’ovulo
.

Invece la perdita vulvare ematica nelle cagne è la prima fase dell’intero ciclo ovarico: il proestro. Da questo momento vanno aumentando gradualmente sia l’attrazione nei confronti dei maschi sia la ricettività ad essi.

Vediamo tutte le fasi del ciclo estrale:

Il proestro

gravidanza-cagne

La prima fase del calore è chiamata proestro. Ha una variabilità di durata, dai 2 ai 27 giorni. È la fase di preparazione al calore nella quale avvengono i primi cambiamenti ormonali. Questa tappa è caratterizzata dall’aumento degli estrogeni. Inizia con un rigonfiamento della vulva e con perdite ematiche.

L’estro

La durata media dell’estro è di circa 9 giorni (variazioni da 3 a 21 giorni). In questa seconda fase del ciclo estrale comincia il periodo di ovulazione. Il comportamento della femmina è caratterizzato dalla disponibilità ad accoppiarsi. È il momento in cui la cagna può rimanere incinta. L’inseminazione dovrebbe essere eseguita il primo giorno di estro e ripetuta 3 o più giorni dopo.

Il diestro

In questa terza fase si rileva il rifiuto del maschio. Diminuisce la produzione di estrogeni ed aumenta quella di progesterone (che è l’ormone che favorisce l’impianto dell’ovulo fecondato). Nel caso di femmine gravide, il periodo del diestro dura circa 60 giorni (il tempo della gravidanza). Nelle femmine non gravide dura circa 90 giorni.

L’anestro

È l’ultima fase del ciclo estrale. La femmina non ha alcun istinto riproduttivo. Anche la produzione di ormoni va scemando (periodo di riposo sessuale). In questa fase l’utero subisce i processi di riparazione e di preparazione al calore successivo: ci vorranno circa 120 giorni in caso di mancata gravidanza e 150 giorni in caso contrario.

Anche se le femmine cominciano la vita fertile a partire dai sei mesi, in concomitanza con il primo calore, dovete sapere che non è sempre così. In generale si può affermare che il calore si presenta tra i quattro mesi ed il primo anno di vita dell’animale.

Come in tutti i processi biologici, anche il ciclo estrale dipende dalla razza e dalla taglia dell’animale. Senza dimenticare altri fattori importanti come lo stato di salute dell’animale e le condizioni ambientali.

Si sente dire spesso che le cagne devono avere almeno un parto. È assolutamente falso.

Consigli

grvidanza-cagne-2

Se avete deciso di far accoppiare la vostra cagnolina, ricordate che l’età ideale per la gravidanza è tra i 2 e i 5 anni. In quest’età, infatti, il corpo dell’animale è ormai completamente sviluppato ma non è ancora cominciato il processo di invecchiamento. Una condizione fisica perfetta riduce rischi del parto e la madre sopporterà meglio la gravidanza.