Le pillole contraccettive danneggiano la salute dei gatti?

2 Maggio 2019
In questo articolo rispondiamo alla domanda"le pillole anticoncezionali influenzano la salute dei gatti". Ad ogni modo, bisogna stare attenti all'abuso ed agli effetti collaterali.

Anche se la castrazione di animali domestici è il modo migliore per evitare la riproduzione, alcuni proprietari optano per altre alternative non così drastiche, come le pillole contraccettive.

In questo articolo risponderemo alla domanda: le pillole contraccettive danneggiano la salute dei gatti?

Cosa sapere

A volte i proprietari non vogliono che i loro animali domestici si riproducano, ma preferiscono evitare la castrazione o la sterilizzazione. Altre volte, un problema di salute degli animali, ad esempio un problema cardiaco, impedisce la chirurgia, indipendentemente da quanto possa essere semplice.

Può anche accadere che la femmina si stia riprendendo da un’operazione o da qualche malattia che non consente la pratica della castrazione.

In questi casi, il veterinario raccomanda un trattamento alternativo: le note “pillole contraccettive”, simili a quelle che assumono le donne per evitare le gravidanze indesiderate.

Si tratta di farmaci somministrati per via orale e il cui obiettivo è di impedire che le femmine – in questo caso le gatte – rimangano incinte. Queste pillole agiscono evitando la comparsa del calore e dell’ovulazione attraverso il contributo progestinico.

Affinché le pillole siano efficaci, è molto importante rispettare il trattamento alla lettera. Cioè, non dimenticare nessuna dose e rispettare i giorni di somministrazione indicati dal veterinario.

Il modo migliore per gestire questo trattamento è nascondere le pillole nel cibo, meglio se è morbido (formaggio, paté, tonno, mangime umido). In questo modo vi assicurerete che il farmaco venga consumato.

Pillole anticoncezionali gatta

Le iniezioni di contraccettivi sono un’altra alternativa per evitare la riproduzione, che vengono somministrate dal veterinario con la periodicità considerata appropriata.

Lo svantaggio di questo trattamento è che dovrete portare il gatto in clinica almeno una volta al mese, durante l’intero periodo in cui non desiderate che si riproduca.

Le pillole contraccettive danneggiano la salute dei gatti?

Come si può facilmente intuire, le pillole contraccettive danneggiano la salute dei gatti. Infatti, un trattamento basato su ormoni sintetici non può mai essere positivo per il nostro animale domestico, soprattutto se mantenuto nel corso del tempo.

Le pillole contraccettive dovrebbero essere somministrate come ultima alternativa, cioè quando gli animali non possono essere castrati, in quanto possono avere effetti dannosi sulla salute.

Una delle principali conseguenze è che le pillole anticoncezionali aumentano significativamente la possibilità di sviluppare tumori maligni o cancro al seno o all’utero, a causa dello squilibrio ormonale del sistema riproduttivo.

A loro volta, queste pillole aumentano anche la probabilità di subire infezioni diverse, principalmente nell’utero – ad esempio la piometra – e a livello urinario. L’abuso di questo farmaco può causare anche gravi emorragie.

Gatta grigia

I contraccettivi non influenzano solo la salute dei gatti, ma anche il loro comportamento: li predispongono a una vita più sedentaria, a non voler giocare o ad essere meno attivi di prima, a provare maggiore ansia per quanto riguarda il cibo e, come conseguenza, al sovrappeso.

Ci sono stati anche casi di animali domestici con una grande perdita di pelo al di fuori della stagione della muta.

È inoltre necessario sapere che questo metodo di contraccezione non è efficace al 100% e può generare cicli irregolari, che potrebbero concludersi in una gravidanza. Questo aspetto è piuttosto rischioso e potrebbe mettere in pericolo la vita del gatto e dei suoi cuccioli.

Alcuni cuccioli possono nascere con malformazioni o morire entro poche ore. Per la madre, portare dei figli deceduti in grembo potrebbe rivelarsi fatale, dal momento che è più difficile partorirli.

La risposta è sì: le pillole contraccettive danneggiano la salute dei gatti, quindi si raccomanda di usarle come ultima risorsa, quando la castrazione non è praticabile.

Inoltre, si consiglia di effettuare questo trattamento non troppo a lungo e di accompagnarlo con visite periodiche dal veterinario, per valutare le condizioni dell’animale.

  • Rivera, M. (2015). Control del ciclo reproductivo en la perra y en la gata | Argos Portal Veterinaria.