L'importanza della ricompensa per il cane

04 giugno, 2020
La ricompensa, sia attraverso il cibo che le carezze, è ideale per facilitare l'addestramento dei cani.
 

L’importanza della ricompensa per il cane, soprattutto dopo la passeggiata, è fondamentale per un corretto addestramento. Eppure, fare capire all’animale che si è comportato bene premiandolo è un dettaglio che a volte viene trascurato dal padrone.

Lo sapevate che quando un cane viene ricompensato adeguatamente per il suo comportamento, lo ripeterà per provare lo stesso riconoscimento?

In questo articolo parliamo dell’importanza della ricompensa per il cane. Vi diremo anche quali premi offrire al vostro cane dopo l’attività fisica e soprattutto quando farlo. Continuate a leggere!

L’importanza della ricompensa per il cane: quali premi dare?

Una volta tornati dalla passeggiata, il cane dovrebbe ricevere una ricompensa. Questo incentivo verrà dato se si è comportato bene durante l’attività.

La ricompensa serve anche per consentire al padrone di pulirlo non appena si torna a casa. In questo modo, si riduce anche il rischio di portare dentro casa ciò che proviene dalla strada.

La prima domanda che sorge spontanea riguarda il tipo ricompensa da dare all’animale. Alcune possibili opzioni possono essere:

Snack, la ricompensa più usata per il cane

Gli snack sono la ricompensa più usata per premiare gli animali domestici, specialmente quando sono dei cuccioli in piena fase di apprendimento. C’è un’ampia selezione di prodotti disponibili sul mercato.

Potete scegliere le opzioni naturali o quelle più elaborate. Alcuni snacks naturali da dare al vostro cane come ricompensa sono il melone, la banana o le carote, tra gli altri.

 

Esistono anche diversi tipi di snack a seconda dell’età del cane. Infatti, un cucciolo non può mangiare come un cane adulto o anziano.

Questi tipi di ricompense sono molto adatti durante l’addestramento dell’animale, perché quest’ultimo esegue un’azione o un comportamento specifico più rapidamente. Tuttavia, non è consigliabile utilizzare questo tipo di ricompense nei cani con problemi di peso.

È meglio utilizzare altri tipi di rinforzo positivo come le coccole o l’espressione verbale, poiché non è appropriato favorire un legame tra cibo e animale quando ha già dei problemi di alimentazione.

Croccantini


Carezze

I cani di solito adorano le coccole da parte del padrone. Per questo motivo, le cercano con dei piccoli gesti, come spingere delicatamente con la testa o toccare il corpo del padrone con la coda. Questo tipo di manifestazioni sono un vantaggio durante l’addestramento del vostro animale domestico. Infatti, le coccole possono costituire un rinforzo positivo che motiva i cani a obbedire.

Riconoscimento verbale

Il riconoscimento verbale è un altro tipo di rinforzo positivo. Pertanto, si raccomanda di premiare il cane con cibo o coccole accompagnati da parole di incoraggiamento o soddisfazione. I cani sono in grado di riconoscere il tono della voce e l’umore del padrone, quindi interpreteranno la gioia come un grande incentivo.

 

Attività fisica

I cani hanno molta energia che devono consumare attraverso diverse attività. Pertanto, l’attività fisica come passeggiare o giocare possono essere considerate una ricompensa a tutti gli effetti.

In questo modo, potrete ordinare all’animale di eseguire un’azione, ad esempio, sedersi. Se fatto correttamente, verrà ricompensato con una passeggiata.

Ad ogni modo, vale la pena ricordare che ogni processo di apprendimento richiede dedizione e ripetizione dei gesti per un certo periodo di tempo. Non ci si può aspettare che l’animale apprenda tutto in cinque minuti.

Perché bisogna dare la ricompensa al cane?

I cani sono animali che apprendono i concetti attraverso la ripetizione. Se viene dato loro un premio quando eseguono un ordine, è più facile che assimilino quel comportamento. Tuttavia, i tipi di ricompense devono essere cambiati a poco a poco.

Inizialmente, la ricompensa di solito è una sorpresa, un premio inaspettato. Nel tempo, i premi dovranno essere distanziati e sostituiti da gesti o parole, ma comunque essere mantenuti di volta in volta.

Pertanto, l’animale finirà per obbedire perché lo dice il suo proprietario, e in questo modo assocerà il suo comportamento appropriato ad una ricompensa, che si tratti di una carezza o di un “sei stato bravo”.

Per questo motivo le ricompense sono così rapide e facili da gestire: sono un modo per premiare immediatamente un’azione e favorire l’apprendimento.

Cane con bastone
 

Cosa è meglio non fare?

Ci sono una serie di suggerimenti da seguire quando si dà una ricompensa o si esegue una punizione:

  • Se l’animale non rispetta l’ordine, la ricompensa verrà meno, ma anche la punizione fisica. Inoltre, è bene sapere che la punizione violenta può causare instabilità mentale nell’animale.
  • Urlare non fa reagire l’animale prima. Sebbene durante i momenti di tensione o pericolo spesso i cani squittiscano, se urlate l’animale non capirà meglio l’ordine.
  • Dovrete parlare con un tono calmo e deciso, che impone rispetto.
  • La cosa più importante di tutte è attirare l’attenzione dell’animale non appena ha compiuto l’azione, sia che si tratti della ricompensa che della punizione. In caso contrario, non sarà in grado di associare il comportamento all’azione corrispondente.
  • Infine, raccomandiamo ai padroni di essere sempre costanti e pazienti con i propri animali domestici.

Senza dubbio, l’addestramento del cane richiede tempo e coerenza, ma con le ricompense e la giusta dose di affetto vi assicuriamo che imparerà rapidamente ad eseguire i vostri ordini.

 
  • Miranda, Antonio Paramio. Psicología y aprendizaje del adiestramiento del perro. 2a Ed. Ediciones Díaz de Santos, 2010.  Accedido 18 de abril de 2020. Disponible en: https://books.google.es/books?id=pp4iBAAAQBAJ&pg=PA89&dq=recompensas+despu%C3%A9s+del+paseo+perros&hl=es&sa=X&ved=0ahUKEwiPxcjg6ezoAhXq8eAKHfzJCRIQ6AEIQDAD#v=onepage&q=recompensas%20despu%C3%A9s%20del%20paseo%20perros&f=false
  •  Mikkel Becker .10 de septiembre de 2013. «How to Reward Your Dog Without Using Treats». Vetstreet. Accedido 18 de abril de 2020. Disponible en: http://www.vetstreet.com/our-pet-experts/how-to-reward-your-dog-without-using-treats.