Linee guida per pulire la bocca al gatto

2 agosto 2018

Nonostante i gatti siano animali molto puliti per definizione, ci sono delle operazioni per la cura dell’igiene che richiedono l’intervento di voi padroni. Anche se vi sembrerà qualcosa di complicato, dovrete essere voi a occuparvi di pulire la bocca al gatto.

Non basta la semplice saliva o la masticazione del vostro amico a quattro zampe per mantenere i denti puliti. L’accumulo di sporcizia e detriti alimentari può innescare patologie anche gravi, che possono culminare persino con la caduta dei denti. In questo articolo vi spiegheremo come pulire la bocca al gatto in modo efficace e, così, migliorare la qualità della vita del vostro micio.

Come bisogna pulire la bocca al gatto?

È possibile che come a tanti, capiti anche a voi di non sapere come realizzare una pulizia orale al vostro gatto. Il rischio è quello di non affrontare mai il problema, rimandandolo continuamente. Bene, perché questo approccio cambi, dovete comprendere l’importanza di queste operazioni di igiene dentale.

La prima cosa che occorre ricordare è che la pulizia orale è di grande importanza in quanto la placca si accumula tra i denti, mescolandosi con piccole particelle di saliva e cibo. Alla fine, il proliferare dei batteri porterà ad un’infezione molto pericolosa per il vostro animale domestico.

Il gatto potrebbe iniziare a soffrire di gengivite o parodontite e persino perdere i denti, senza contare altri problemi di salute che possono causare disturbi a livello digestivo.

Seguite questi suggerimenti per garantire al vostro gatto una corretta igiene dentale:

Alimentazione

Il cibo è uno dei primi punti da considerare, dal momento che molti alimenti sono progettati per prendersi cura dei denti del gatto. Ad esempio, parliamo di mangimi specializzati o accessori che aiutano a pulire i denti e a mantenerli sani.

Gatto mangia dalla ciotola

I gatti che seguono una dieta cruda o che mangiano cibo umido hanno maggiori problemi di pulizia, poiché questo tipo di alimenti non innesca una sufficiente masticazione. Il mangime secco, al contrario, costringe l’animale a masticare e rompere croccantini e biscotti, favorendo un movimento di frizione che consente di pulire i denti.

Acquistate sempre mangimi di alta qualità che obbligano il micio a masticare e garantiscano quindi una migliore pulizia orale. Questo vi permetterà di pulire la bocca del gatto senza troppi sforzi e limitando il fastidio per l’animale.

Dentifrici e spazzolini per gatti

La prima cosa da fare è comprare gli strumenti per la pulizia di denti e bocca adatti al vostro gatto. Vi consigliamo di chiedere un parere al veterinario, che vi indicherà marche e prodotti più indicati. Molti raccomandano prodotti aerosol speciali per gatti, ma la verità è che la maggior parte dei gatti può avere paura del rumore di questo diffusore. Nessuno meglio di voi conosce il vostro animale domestico e siamo sicuri che saprete sempre scegliere bene al posto suo.

Lo spazzolino deve essere adatto alle dimensioni del gatto, con setole morbide e adattabili che permettono di arrivare a pulire ogni angolo della bocca. Ricordate che è vietato usare dentifrici umani: elementi come il fluoro potrebbero provocare una seria intossicazione. Nei negozi per animali troverete molti elaborati che contengono sostanze adatte ai vostri gatti

Abituate l’animale alla pulizia dentale

Per poter rendere meno traumatica questa esperienza, dovrete agire in modo calmo e tranquillo. Evitate di forzare questa situazione nuova che potrebbe spaventare il gatto. Per prima cosa, mettete un po’ di dentifricio per gatti sul vostro dito e lasciate che lo annusi e lo lecchi.

Padrone spazzola i denti al gatto

Fatelo per diversi giorni di seguito finché non vedrete che non sarà più un problema per il vostro animale domestico. Ebbene, ora potrete procedere a pulire la bocca al gatto.

La pulizia dei denti vera e propria

Il momento più delicato è quello di iniziare a spazzolare i denti del vostro animale domestico. Se pensate che potrebbe ribellarsi, lottando con morsi e graffi , indossate maniche lunghe e guanti o chiedete a qualcun altro di aiutarvi nell’operazione.

Mettete un po’ di dentifricio per gatti sullo spazzolino, inumiditelo con acqua e iniziate a spazzolare delicatamente, facendo attenzione a non toccare le gengive. Una volta finito, controllate attentamente la bocca del gatto per assicurarvi che sia pulita e dategli un premio. Questo serve, anche se non si è comportato troppo bene, a fargli associare la pulizia della bocca con qualcosa di positivo. La prossima volta, sarà più ricettivo.

Sapete già che tutte le novità che riguardano i vostri animali domestici hanno bisogno di pazienza e perseveranza. Ma, se seguirete questi semplici consigli, in poco tempo riuscirete a pulire la bocca al gatto in modo accurato e preciso. Migliorando così il suo stato di salute generale.

Guarda anche