Lontra: caratteristiche, comportamento e habitat

Le lontre sono mammiferi acquatici che vivono nei fiumi, ma anche nel mare. Si ritiene che siano tra le specie più intelligenti del pianeta, perché possono persino costruire utensili. Se volete sapere proprio tutto sulla lontra, non perdetevi questo articolo in cui vi parleremo di tutti gli aspetti di questa interessantissima specie.

Caratteristiche della Lontra

Le lontre appartengono alla famiglia dei mustelidi, cioè sono parenti stretti di furetti e tassi. Giusto per fare chiarezza, non hanno però nulla a che vedere con i castori che appartengono, invece, alla famiglia dei roditori.

Pertanto, sono mammiferi acquatici con un corpo grande, idrodinamici e leggermente appiattiti. Possono misurare da 60 a 85 centimetri di lunghezza, oltre alla coda, che può essere quasi la metà del loro corpo. Le loro zampe sono corte e, tra le dita, hanno una membrana che li aiuta a tuffarsi e nuotare.

Per quanto riguarda la loro pelliccia, hanno un dorso marrone e una pancia grigia. I loro peli sono impermeabili. Uno stratagemma evolutivo che li aiuta a mantenere costante il calore del corpo, quando si immergono e nuotano nell’acqua. Per quanto riguarda l’aspettativa di vita, le lontre vivono tra gli 8 e i 15 anni, anche se in cattività questo tempo può addirittura raddoppiare.

Nonostante ciò che molti credono, le lontre non si nutrono di bacche e piante. Principalmente, mangiano pesce, quindi possiamo dire che sono carnivori. Alcune specie mangiano persino rane. Altre ancora, in generale le sottospecie che vivono in aree tropicali, scavano nel fondo dei fiumi per rimediare gamberetti o granchi.

L’habitat delle lontre

Le lontre vivono in tutto il mondo tranne che in Australia e Antartide. Spesso vivono sulle rive di fiumi o laghi, ma ci sono alcune specie marine, che di solito preferiscono acqua pulite e calde.

Anche se, grazie ai loro cappotti impermeabili e ai loro vari strati di grasso, possono resistere alle acque fredde. Vivono in zone di acque poco profonde, perché sebbene siano una specie acquatica, trascorrono molte ore al giorno sul terreno, riscaldandosi grazie ai raggi solari.

Normalmente, nidificano nei letti di fiumi, paludi o foreste circondate dall’acqua, il che consente loro di nascondersi molto bene e di sfuggire ai predatori. Ad ogni modo, il loro più grande e temuto nemico è proprio l’essere umano, che le caccia per ottenere le loro pregiata pelliccia.

Per creare la tana, alcune lontre creano cunicoli sulla terraferma o scavano nel terreno. Altre costruiscono i loro nidi direttamente su rami accumulati su rocce e scogli, in prossimità delle rive.

Solamente durante la stagione degli amori, le lontre vivono nelle tane e hanno una dimora fissa. Una volta raggiunta l’età adulta, scelgono un territorio in cui vivranno e cacceranno, difendendolo da possibili intrusi.

E’ possibile trovare esemplari di questi animali in vari luoghi, come l’Asia e l’Africa, in acque tropicali. Anche in Nord America esiste un tipo di lontra marina che si nutre di molluschi. E’ sorprendente che in Sud America ci sia un tipo di lontra gigante che, sebbene appaia in molti altri paesi, occupa in larga misura le rive del Rio delle Amazzoni, in Brasile.

una Lontra bagnata si riposa sul tronco di un albero

Specie di lontra

Attualmente esistono 13 specie diverse di lontra. Un’altra, chiamata la lontra di Maxwell, purtroppo si è già estinta. All’interno di questi tipi diversi, ecco le più famose:

  • La lontra marina: si trova in Nord America e nell’Oceano Pacifico. Ha la faccia più rotonda tra tutte le specie di lontre e si nutre dei pesci.
  • La lontra europea: vive in acque dolci, in diverse parti d’Europa. Sono riconoscibili perché il grigio della pancia è più esteso rispetto al resto delle specie e copre quasi metà del corpo.
  • La lontra gigante: vive in Sud America e la sua popolazione è concentrata sulle rive dell’Amazzonia. Possono pesare tra i 30 e i 40 chili e raggiungere una lunghezza di un paio di metri.
  • La lontra senza unghie: è un esemplare che vive in Africa ed è una delle specie più piccole che ci siano. Sono agili e si nutrono di piccoli granchi, rane o vermi.

Comportamento della lontra

Le lontre sono animali docili che di solito non attaccano senza preavviso. Sono territoriali e possono lottare con altri membri della propria specie. Normalmente, però, coesistono con animali di vario tipo senza problemi.

Trascorrono molte ore del giorno fuori dall’acqua, sulla riva, prendendo il sole. Sono infatti più attive durante la notte, poiché preferiscono sfruttare il giorno per rimanere nascoste.

Hanno la capacità di usare degli strumenti per ottenere il cibo. Infatti, a volte le lontre usano delle rocce per schiacciare conchiglie che non possono aprire con le proprie unghie. In natura, sono pochissimi gli animali capaci di usare utensili. Tale comportamento è un segno di grande intelligenza.

Nonostante siano animali docili che non hanno paura degli umani, è consigliabile guardarli da lontano e non disturbarli nel loro habitat. Non tutte le specie sono in pericolo di estinzione, ma sono stati già avviati dei progetti per garantire la loro conservazione. Possono soffrire di stress e sono essenziali per gli ecosistemi in cui vivono.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche