Malattie della prostata nel cane

· 18 settembre 2018
Ci sono attività che potrete realizzare con il vostro cane se già soffre di una di queste malattie della prostata.

Come molti sanno, l’incidenza delle patologie riguardanti la prostata riguarda solamente le persone di sesso maschile. Anche se può sembrare difficile da credere, lo stesso vale per gli animali. Anche i cani, quando invecchiano, iniziano ad avere problemi alla prostata. La diagnosi precoce e il trattamento adeguato, indicato dal veterinario, permetteranno di superare indenni questa fase delicata.

La prostata è una ghiandola il cui funzionamento dipende dagli ormoni sessuali. Si trova alla base della vescica e le sue dimensioni dipendono dalla razza e dall’età del cane.

Come capire se il vostro cane ha problemi alla prostata?

Tra i sintomi più comuni, ci sono sono quelli relativi all’apparato urinario. Difficoltà ad espellere liquidi, aumento della frequenza della minzione, ma in quantità ridotte, presenza di sangue nelle urine o sul pene, incontinenza o ritenzione urinaria: sono tutti segnali che dovrebbero attirare la vostra attenzione.

I problemi di deambulazione potrebbero anche essere indicatori di malattie alla prostata nel vostro cane. Quando si ingrandisce, quest’organo preme sui nervi, il che potrebbe causare zoppia o portare l’animale a camminare con rigidità.

Cane su coperte con padrone

La difficoltà e il dolore nel defecare, così come feci dall’aspetto piatto, possono essere causate dalla pressione della prostata sull’intestino. Altri sintomi che possono verificarsi sono depressione, diminuzione dell’appetito e perdita di peso, oltre a febbre, ma non solo. In questo senso, il veterinario vi indicherà gli esami necessari per poter realizzare una diagnosi più completa.

Le più comuni malattie della prostata nel cane

  • Ascessi: sono sacche piene di pus nella prostata, che indicano la presenza di un’infezione batterica. Gli ascessi prostatici devono essere drenati chirurgicamente prima che si verifichi la peritonite. Il cane può avere difficoltà a urinare e defecare, mostra febbre, mancanza di appetito e dolore.
  • Iperplasia prostatica: è una delle più comuni malattie della prostata, la cui probabilità aumenta con l’età. Consiste in un aumento delle cellule della ghiandola prostatica che porta ad un ingrandimento dell’organo.

Questa patologia è frequente negli animali di età superiore agli otto anni e può causare al cane difficoltà ad espellere le feci. Per una buona diagnosi sarà necessaria un’ecografia, una palpazione e un’analisi dei fluidi.

  • Prostatite: è l’infiammazione della prostata e può avere origine batterica o ormonale. Se è di natura ormonale, è raccomandata la sterilizzazione. Quando ha un’origine batterica, dovrebbe essere trattata con antibiotici, fino alla scomparsa del problema.

Il cane può mostrare mancanza di appetito, vomito, secrezioni e sangue nelle urine, minzione dolorosa. Le analisi del sangue e delle urine saranno cruciali per diagnosticare la prostatite.

  • Tumore alla prostata: fortunatamente, solo una piccola percentuale di cani affetti da problemi prostatici soffre di tumori. Il più delle volte sono però maligni e il cane può mostrare dolore, perdita di peso, mancanza di appetito e difficoltà a urinare e defecare.

La biopsia servirà a diagnosticare la malignità del tumore della prostata. L’unico modo per vincere il cancro è attraverso la chirurgia, rimuovendo per completo la prostata. A volte potrebbero esserci delle conseguenze permanenti, a livello dell’apparato urinario.

Cane in casa con ciotola del cibo

Attività per alleviare i sintomi delle malattie alla prostata

Ci sono attività che potrete realizzare con il vostro cane se già soffre di una di queste malattie della prostata. L’idea è di farlo sentire a suo agio mentre riceve il trattamento raccomandato dal veterinario.

  • La crusca d’avena è consigliata per alleviare i problemi di stitichezza, comuni nei cani con queste condizioni. La fibra aiuterà ad eliminare le feci più facilmente e in maniera meno dolorosa. Se il problema è più grave, potete chiedere al veterinario di prescrivere un lassativo per regolarizzare la sua funzione intestinale.
  • L’esercizio fisico è consigliabile per la stitichezza. Dato che il vostro cane sta attraversando un periodo con forti dolori, le passeggiate dovrebbero essere lente e rilassate.
  • Fornire più liquidi al vostro cane aiuterà a diluire l’urina, permettendo di ridurre le probabilità di infezioni. Portarlo fuori più spesso, aumenterà la frequenza della minzione, facendo in modo che l’animale si senta più alleggerito.
  • La sterilizzazione è l’unico metodo che può prevenire queste malattie nel vostro animale domestico. Se non si desidera castrare l’animale, è necessario tenere aggiornati i controlli veterinari.
  • Infine, una diagnosi precoce di qualsiasi condizione che interessa la prostata significherà una migliore qualità della vita per il vostro cane.