Le malattie che l’uomo può trasmettere al cane

· 12 settembre 2017

Si insiste molto sulle patologie che cani e gatti possono trasmettere agli esseri umani. In realtà esistono anche molte malattie che l’uomo può trasmettere agli animali domestici. In questo articolo vi parleremo dei pericoli ai quali questi sono esposti nella normale convivenza quotidiana.

Malattie che l’uomo può trasmettere agli animali

Insomma anche l’essere umano può contagiare cani e gatti, spesso anche in modo assai grave. E’ giusto, quindi, ribaltare l’equazione finora adottata e iniziare a comprendere l’importanza di tutelare la salute di questi splendidi amici a quattro zampe, difendendoli da patologie che ne possono pregiudicare l’esistenza. Oggi, per esempio, è risaputo che anche questi animali domestici soffrono di malattie considerate ‘umane’: artrite, diabete, incontinenza, problemi intestinali, allergie…

Le malattie che l'uomo può trasmettere al cane
Autori: Christine e David Schmitt

Anche loro vivono in un mondo pieno di inquinamento e stress. Di conseguenza, da qualche anno, condividono con l’uomo le stesse malattie. Occorre tenere presente che, anche se gli animali devono essere vaccinati, non esistono trattamenti per tutti i virus. Né per alcuni batteri e microrganismi che il genere umano ha già “sconfitto”.

Insomma, il vostro cane o il vostro gatto possono ammalarsi come normali persone. Passano tutta la loro esistenza a contatto con le persone e il loro organismo è una vera e propria “spugna”. Assorbe tutto ciò che circola attorno a loro. Quando vi sentite stressati, anche il vostro cane sicuramente lo è… Se vi sentite depressi, stanchi, svogliati… E così con ciascuna delle emozioni che sperimentate ogni giorno.

I pericoli del cibo umano

L’alimentazione è un altro fattore che va tenuto bene a mente. Ogni padrone è responsabile per la salute del proprio animale domestico. Dare a un cane (o a un gatto), porzioni o resti di cibo umano, veicolerà all’interno dell’apparato digerente animale tutta una serie di elementi chimici a cui il vostro amico non è abituato. Coloranti, conservanti, zuccheri… che, come nelle persone, sono concause di patologie anche gravi.

Siate prudenti quando alimentate il vostro amico a quattro zampe. Un cane ben nutrito gode di un sistema immunitario più forte e capace di resistere maggiormente all’attacco di virus e batteri. Massima attenzione al cibo che gli somministriamo.

Garantendo una dieta adeguata, eviterete di favorire alcune patologie, come l’obesità, il diabete o l’ipertensione e tutte le spiacevoli conseguenze che queste comportano.

Dall’uomo all’animale: influenza e tubercolosi

Tra le malattie più “comuni” che una persona può passare al proprio cane o gatto, troviamo la tubercolosi. Anche se esistono vaccini per gli esseri umani che ne prevengono lo sviluppo e la trasmissione, esistono differenti tipologie di tubercolosi molto pericolose per gli animali.

Anche il verme solitario può essere trasmesso all’animale, per esempio nel caso in cui arrivi a respirare i batteri in sospensione sulle feci

L’influenza è sicuramente il male più facilmente trasmissibile da uomo ad animale domestico. Se avete la febbre, dovreste cercare di tenere lontani il vostro cane o gatto, per evitare un possibile contagio. E’ un gesto di grande responsabilità per proteggere degli esseri indifesi che non vale la pena far soffrire per colpa della superficialità.

La zoonosi inversa

Questo concetto di trasmissione di malattie, da uomo ad animale, prende il nome di “zoonosi inversa”. Per rendere consapevoli padroni e proprietari dei rischi di questi contagi, spesso vengono promosse delle campagne informative.

Alcuni ceppi di influenza si sono evoluti in modo talmente forte da infettare sia le persone che gli animali. Ricorderete la recente influenza pandemica, nota come H1N1.

I primi casi di malattia si registrano tra suini e uccelli. Poi passano agli esseri umani e, da qui, agli animali domestici. Il problema è che cani e gatti non posseggono difese adeguate né esistono vaccini per affrontare questa emergenza.

Quindi un semplice raffreddore può portare alla morte.

Le malattie che l'uomo può trasmettere al cane

Sono ancora pochi i casi documentati di zoonosi inversa, ma è un argomento che sta interessando sempre più i veterinari di tutto il mondo. Naturalmente, l’attenzione della medicina generale rimane incentrata sulla trasmissione di malattie dagli animali alle persone.

Ribadiamo un concetto fondamentale: se avete l’influenza, tenete lontani gli animali domestici. Avete l’obbligo di preoccuparvi della salute del vostro cane o del vostro gatto, specialmente vulnerabili alle malattie respiratorie. Non dormite nello stesso letto e nemmeno nella stessa stanza fino a che non sarete guariti al 100%.

Negli animali domestici, i sintomi influenzali sono simili a quelli delle persone. Parliamo dunque di spossatezza, febbre, mancanza di appetito e cambiamenti di umore.

Come abbiamo visto, sono molte le malattie che l’uomo può trasmettere al proprio cane o gatto. Ricordate di garantire sempre una dieta corretta al vostro animale domestico e di salvaguardare la sua salute, allontanandovi da lui nel caso in cui siate ammalati.

Immagine principale: Alan Levine