Migrazione: quando e perché avviene

Con il variare delle stagioni è facile vedere stormi di uccelli solcare i cieli o branchi di animali marini che si spostano di chilometri e chilometri in cerca di acque più calde nelle quali riprodursi. I fenomeni migratori negli animali sono eventi assolutamente meravigliosi, e oggi vogliamo approfondire con voi proprio questo argomento.

Cosa sono i fenomeni migratori negli animali?

Si tratta in sostanza dello spostamento da un habitat ad un altro da parte di diverse specie di animali, terrestri, marini o volatili. Quando il movimento è di massa, si può parlare di emigrazione o invasione.

Qualsiasi migrazione implica uno spostamento prolungato per svariati giorni o settimane. Gli animali piccoli, come gli anfibi, approfittano delle correnti d’acqua, mentre i volatili si fanno aiutare dai venti alisei o dai flussi di aria ascendente.

I fenomeni migratori possono avere diversi obiettivi, ad esempio quello di allontanarsi dalle temperature estreme (troppo calde o troppo fredde), raggiungere un luogo migliore in cui riprodursi, scappare dai predatori o procurarsi del cibo.

Ad oggi è ancora un enorme mistero per gli esseri umani come facciano gli animali ad orientarsi quando migrano. Alcuni usano il sole come una bussola, altri le stelle, e alcune teorie sostengono che si basino sul campo magnetico della Terra. Alcuni animali riescono persino a orientarsi in base alle piste olfattive.

Migrazione: i casi più curiosi

Sono svariate le specie del regno animale – tra cui esemplari di uccelli, invertebrati, mammiferi, anfibi, pesci e rettili – che, durante l’arco della vita, affrontano almeno una migrazione. Ad ogni modo, le migrazioni maggiormente degne di nota sono le seguenti:

tartarughe marine

1.Tartarughe marine

Le tartarughe sono ritenute le regine della migrazione. Le specie che realizzano attraversate lunghissime durante la loro lunga vita sono due: la prima è la tartaruga comune, che nasce nelle coste del Giappone e nuota per tutto l’Oceano Pacifico fino al Messico per nutrirsi. Dopodiché fa ritorno alla sua terra natia per accoppiarsi e deporre le uova. Il tragitto che realizza tocca quasi i 13.000 km in un solo anno.

La seconda è la Tartaruga Liuto, che nasce nei Caraibi e viaggia poi lungo le coste dell’America del Nord per cibarsi delle meduse. Quando non è fortunata nella sua caccia, attraversa l’Oceano Atlantico fino all’Africa in un viaggio di oltre 16.000 chilometri.

2.Aquila di Mare Testabianca

Sono le uniche aquile di mare dell’America Settentrionale, e ogni anno si riuniscono in stormi sui rami degli abeti e dei pioppi in una zona situata nel bel mezzo di Vancouver, in Canada. Si cibano dei salmoni che cercano di risalire i gelidi torrenti della regione. In una sola settimana è possibile scorgere più di 1500 Aquile di Mare Testabianca deambulare per la zona.

3.Balene

Per quanto riguarda la migrazione e gli animali di mare, la balena è il mammifero che realizza il viaggio più lungo. La Balena Franca lascia il Polo Sud e attraversa tutto il Sudamerica fino ad arrivare al nord della Costa Rica. Di seguito, fa ritorno al suo luogo di origine, completando una rotta di niente meno che 17.000 chilometri.

Nel caso della Balena Franca Australe, la migrazione è volta all’alimentazione e alla riproduzione. Per questo fenomeno, scelgono la Penisola di Valdés, in Argentina, che raggiungono a settembre e ottobre. Dopo essersi accoppiate lasciano la zona e, nonostante gli scienziati non siano ancora stati in grado di identificare quale rotta seguano, si crede che costeggino il sud del continente americano per seguire verso le coste più tiepide dei Caraibi.

balena che salta in mare

4.Antilopi

All’incirca un milione di esemplari attraversano tutte insieme grandi estensioni di terra piana tra Tanzania e Kenya, alla ricerca di pascoli freschi. In realtà non si tratta di una normale migrazione di animali, bensì di un viaggio in circolo di 2700 chilometri realizzato durante tutto l’anno per trovare cibo.

Le antilopi sono accompagnate in molte occasioni dalle zebre, dalle alci e dalle gazzelle, e naturalmente seguite da vicino dai predatori (coccodrilli, leopardi o leoni) pronti a cogliere la prima occasione che si presenta per colpire.

5.Farfalla Monarca

Oltre ad essere la specie più “famosa” con i suoi colori aranciati, è anche una delle razze di animali che effettua una migrazione spaventosa. Ogni ottobre milioni di esemplari arrivano fino alla zona di Pacific Grove, in California, per nidificare dinnanzi all’inverno imminente. Dopodiché, viaggiano verso i boschi di pini ed eucalipti di Monterey. Si tratta di uno spettacolo meraviglioso che si produce quasi sempre a mezzogiorno.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche