Morto Loki, uno dei cani più famosi del web

· 21 luglio 2017

Ai tempi attuali, nei quali il mondo virtuale sembra volersi imporre su quello reale, non è strano che gli animali abbiano numerosi follower su diversi social network. In effetti, alcuni diventano davvero famosi, con il beneplacito dei loro padroni. Da ciò il grande effetto causato dalla triste notizia della morte di Loki, uno dei cani con più follower nei vari social network.  

Scoprite il motivo del decesso di Loki

Il cane era un vivace esemplare di razza Welsh Corgi e aveva più di un milione di follower nei vari social network. I suoi padroni pubblicavano foto e video in cui Loki mostrava tutta la sua simpatia, che affascinavano -ed affascinano- gente di tutto il mondo.

La causa della morte di Loki, di 5 anni, è stata una malattia renale cronica per la quale riceveva un trattamento già da un anno.

Nonostante gli sforzi dei veterinari, l’animaletto ha subito uno scompenso ed è morto in una clinica veterinaria specializzata di Renton, a Washington, dove era stato trasferito con urgenza dal Canada.

La notizia della morte di Loki, uno dei cani più famosi del web, ha commosso un’immensa quantità di follower virtuali che si dilettavano con la sua simpatia su vari social network. Scoprite un po’ meglio la storia del simpatico esemplare di razza Welsh Corgi ormai scomparso.

Maggiori dati sulla morte del famoso cande di razza Corgi

Il simpatico esemplare di Corgi era nato in un piccolo paese dell’Oklahoma (USA). Ancora molto piccolo, però, era andato a vivere a Vancouver, nella costa del Pacifico canadese.

Durante il suo ricovero, migliaia di persone hanno donato fondi per poter pagare il costoso trattamento di cui aveva bisogno Loki. Ancora una volta, i social network sono stati i mezzi di diffusione della notizia, ma questa volta per trovare aiuto per Loki, il cane che aveva fatto divertire tanta gente tramite gli stessi canali di comunicazione.

Nonostante gli sforzi, però, l’animale non è riuscito a superare il difficile momento. Resta il suo ricordo, immortalato nel mondo virtuale di internet.

Loki, sempre vivo sul web

I padroni di Loki diffondevano i divertenti video con il loro animale tramite:

  • Una pagina web
  • Youtube (aveva un canale proprio)
  • Facebook
  • Instagram (nel 2014 aveva vinto un premio come “miglior cane” del social network)
  • Snapchat

Da questo mondo virtuale, il cagnolino non tradiva il suo nome. Loki, infatti, è il nome della divinità nordica dell’astuzia e degli inganni.

Come veniva presentato Loki ai suoi fan virtuali

“Sono solo un cane normale a cui piace divertirsi”. I padroni di Loki presentavano così il loro cane su internet. E descrivevano poi le attività preferite del loro amico a quattro zampe:

  • Lunghe camminate sulla spiaggia.
  • Mordicchiare giocattoli.
  • Socializzare con il criceto Ham Ham (che nei video aveva la parte dell’animale domestico di Loki).
  • Fare la siesta.
  • Abbaiare alle biciclette.
  • Giocare a palla.
  • Mangiare.

Dell’uso commerciale che fanno gli umani dei propri animali domestici parleremo in un altro momento. Adesso, però, l’argomento trattato è la morte di Loki.

Informazioni sul Welsh Corgi (Pembroke)

Il Welsh Corgi è una razza di piccola taglia originaria della Gran Bretagna. Questi esemplari sono stati impiegati per secoli per la guida del bestiame mordendone gli speroni ed abbaiando.

Tra le principali caratteristiche di questa razza, possiamo indicare:

  • Sempre in allerta ed attivi.
  • Intelligenti.
  • Affettuosi.
  • Forte personalità.
  • Ottimi cani da guardia.
  • Nonostante la piccola taglia, sono animali forti e robusti.
  • La loro testa ricorda quella di una volpe.
  • Coda corta.
  • Pelo mediamente lungo e liscio, di colori come il rosso, nero corvino, beige o nero focato con macchie bianche.
  • Altezza tra i 25 ed i 30 centimetri.
  • Il peso varia dagli 11 ai 14 chili.

Bisogna ricordare, inoltre, che i Corgi sono la razza preferita della famiglia reale britannica. Ma possono anche diventare i cani più famosi del web. Che Loki riposi in pace e viva per sempre grazie ai social network.

Fonte: Facebook di Loki