Neoplasia cardiaca nei cani: di cosa si tratta?

La neoplasia cardiaca nei cani è una patologia poco comune, poiché rappresenta meno dello 0,2 % delle diagnosi di tumore nei cani. Tuttavia, le neoplasie sono la causa più frequente di versamenti pericardici negli animali.

Nel seguente articolo, vi parleremo di come le neoplasie colpiscono le strutture cardiache dei cani.

Neoplasia: definizione e cause

In medicina, il termine neoplasia si usa per denominare qualsiasi massa anormale che si forma in diversi tessuti. Questa anomalia è provocata da una moltiplicazione incontrollata e dal ritmo accelerato di determinate cellule.

Una neoplasia può essere benigna o maligna, come un tumore. Le neoplasie benigne sono localizzate, e possono essere normalmente estirpate tramite un intervento chirurgico. Quelle maligne invece agiscono in maniera aggressiva, disseminandosi in vari tessuti e organi.

cane marrone sdraiato

Autore: LuAnn Snawder Photography

Il termine neoplasia viene usato come sinonimo di cancroe “massa” come sostituto di tumore. Tuttavia, i casi di metastasi causate da una neoplasia cardiaca sono molto rare in veterinaria.

Neoplasia cardiaca nei cani: di cosa si tratta?

La neoplasia cardiaca nei cani indica diversi disturbi che portano alla formazione di masse anormali nel cuore, che possono alterare i vasi sanguigni e periferici del pericardio. Le conseguenze variano in base al tipo (maligno o benigno), le dimensioni e il punto in cui si trova il tumore. Inoltre, è determinante la presenza di una fibrosi pericardica.

Mentre piccole masse possono non dare disturbiquelle grandi di solito comprimono i vasi sanguigni e le cavità cardiache. In casi gravi, un versamento pericardico può provocare la morte dell’animale.

Versamento pericardico: definizione e caratteristiche

Il quadro più preoccupante è che una neoplasia cardiaca si trasformi in un versamento pericardico. Il pericardio, negli umani, nei cani e nei gatti, è una membrana sottile e traslucida che avvolge il cuoreQuesta struttura cardiaca forma una specie di sacco ed ha una funzione protettiva.

Questo “sacco” normalmente contiene tra i 2 e i 10 millimetri di liquido lubrificante. Se si verifica un versamento, questo liquido si accumula nel sacco pericardico, e ciò provoca un’alta pressione interna. Di conseguenza, il cuore si ostruisce e il flusso sanguigno che non scorre in modo corretto causa la morte del paziente.

Tipi di neoplasia cardiaca nei cani

– Emangiosarcoma

Si verifica quando le masse si sviluppano nella parte destra del cuore. Possono stabilirsi nella parete dell’atrio destro, nell’atrio sinistro o tra l’atrio e il ventricolo destro. E’ molto comune che l’emangiosarcoma si estenda fino al pericardio. Inoltre, può impedire che il flusso sanguigno arrivi fino al ventricolo destro.

– Neoplasia di base cardiaca

E’ caratterizzata da grandi masse formate da cellule chemodectoma o chemiorecettore. Di solito si sviluppano nella radice dell’aorta, così come nelle strutture periferiche, generando una massa liquida. Questa neoplasia è molto comune nei cani brachicefali.

– Mesotelioma

Il mesotelioma è una neoplasia diffusa che provoca masse periferiche o pleurali. In generale colpisce i cani di taglia piccola e media, e si individuano tramite una biopsia o una toracotomia, poiché i rigonfiamenti non si riescono a vedere attraverso una ecocardiografia. Inoltre, l’analisi citologica è poco affidabile, a causa della difficoltà nel differenziare le cellule reattive.

un cane lupo dal veterinario

Prognosi e trattamento della neoplasia cardiaca nei cani

La prognosi e il trattamento dipendono dal tipo, dall’evoluzione della neoplasia e dallo stato di salute del cane. Un emangiosarcoma, per esempio, può essere molto aggressivo, e può espandersi rapidamente negli altri tessuti. Infatti, la maggior parte dei casi di metastasi derivano da questo tipo di neoplasia.

Una diagnosi precoce è determinante per la sopravvivenza dell’animale, poiché permette di iniziare subito la chemioterapia. In casi gravi, questo trattamento può essere poco efficace, e si prescrivono degli analgesici forti per alleviare il dolore.

Patologie meno gravi

Il mesotelioma si sviluppa più lentamente e il rischio di un’emorragia è minore. Per questo, con un trattamento si cerca di assorbire il liquido in eccesso per evitare un’ostruzione e un versamento cardiaco. Normalmente, si pratica una pericardiotomia per facilitare l’assorbimento tramite la superficie pleurica.

La neoplasia cardiaca aortica nei cani è la meno aggressiva, e difficilmente compaiono delle metastasi. In genere, non può essere estirpata attraverso un intervento chirurgico per via del punto in cui si trova, però una periocardiotomia può essere efficace per allungare le aspettative di vita dell’animale.

Categorie: Salute Tags:
Guarda anche