Non bisogna trattare il proprio cane come un bambino

Li vestiamo, li lasciamo dormire nel letto con noi, mettiamo loro nomi di persone, li viziamo e li educhiamo male come se fossero i nostri figli… questa abitudine così frequente è controproducente per gli animali domestici. Se trattate il vostro cane come se fosse un bambino, fareste bene a leggere questo articolo. 

Il cane non è un bambino

È vero che i nostri amici a quattro zampe fanno parte della nostra famiglia e li amiamo, ma pensare che siano umani come noi è negativo per loro. Questo non vuol dire smettere di amarli o offrirgli quello di cui hanno bisogno, semplicemente bisogna evitare di “umanizzarli”.

Possiamo credere che stiamo facendo del bene al nostro cane dicendogli che è “il nostro bambino”, festeggiando il suo compleanno o portandolo a mangiare in un ristorante pet friendly. La maggior parte delle persone che hanno questa abitudine in realtà cerca di riempire un vuoto, come, per esempio, quello di non aver avuto figli.

Un cane non ha bisogno di una festa, un impermeabile o un profilo sui social network. Questo non è benessere, bensì esagerazione! I bisogni di un animale sono molto più semplici: cibo, rifugio, amore e, soprattutto, regole.

Uno dei principali problemi di un cane trattato come un bambino è che i “padroni-genitori” non gli danno alcun limite. Non lo puniscono quando si comporta male e non lo educano come dovrebbero. Gli psicologi, inoltre, affermano che le persone si “disperano” nel tentativo di mostrare amore ai propri animali domestici e che questo non è positivo per nessuno dei due.

Gli animali occupano un posto importante nelle nostre vite, nessuno lo può negare. Tuttavia, bisogna capire per quale motivo sentiamo il bisogno di ripetere loro tutto il tempo che li amiamo, con regali o capricci di cui non comprendono nemmeno il significato.

Perché non si può trattare un cane come un bambino?

Prima di tutto, bisogna dire che smettendo di farlo non lo amerete meno di prima. Semplicemente dovete pensare che con i vostri atteggiamenti, fate più male che bene al vostro cane. Trattare il vostro cane come se fosse un bambino è negativo per lui perché:

Ha bisogno di disciplina

Che assuma quella faccina da “poverino” quando fa qualcosa di sbagliato è una tecnica quasi infallibile per non essere punito. Se il cane riceve un addestramento e regole chiare sin da cucciolo, eviteremo, per esempio, che salga sul divano o che prenda il cibo dal tavolo mentre stiamo mangiando. Lo educherà anche in modo da evitare che si trasformi in una specie di umano a quattro zampe. I limiti e le regole sono fondamentali per avere un animale sano e felice.

Ha bisogno di annusare tutto

Sebbene anche le persone possano utilizzare questo senso per identificare certe cose, per il cane è indispensabile. A tale scopo, è necessario portarlo al parco, permettere che si relazioni con altri animali, lasciargli annusare il cassonetto della spazzatura e non profumarlo come se fosse un umano.

Deve ubbidire ai suoi istinti

Per quanto ci ostiniamo a credere che il nostro cane sia un bambino e che “gli manchi solo la parola”, la verità è che anche se gli mettiamo un vestito o delle scarpe… finirà per dare retta ai suoi istinti: di caccia, sessuali, di protezione, etc. Per questo motivo dobbiamo lasciarlo essere un cane, in tutto e per tutto!

Riuscirà ad intenerirci comunque

I nostri amici a quattro zampe hanno questa “capacità” di sembrare tristi o bisognosi con il solo scopo di ottenere un biscotto, dormire nel letto o avere il nostro cibo (nel momento stesso in cui lo stiamo portando alla bocca). È importante non accontentarli in tutti i loro capricci e mettere da parte il senso di colpa causato dal musetto che chiede “per favore”.

Non può riempire un vuoto

Molte persone trattano i loro animali domestici come bambini perché non hanno avuto figli oppure perché i figli sono cresciuti e non vivono più con loro. Adottare un cane è ideale per chi vive solo, a condizione che non rappresenti l’unico contatto con un essere vivente.

Anche quando una coppia non ha ancora avuto figli, è comune sentire dire che il loro cane è come un bambino e che lo trattano come tale. Per questo motivo, è bene sapere che l’animale non ha il compito di rispondere ad un mandato sociale né di sostituire nessuno.