Nutrienti principali per il cavallo

· 17 agosto 2018

I cavalli sono animali affascinanti che sono sempre stati caratterizzati dalla loro forza e nobiltà. Se avete deciso di tenerne uno, dovete sapere come alimentarlo correttamente. Occorrerà dunque iniziare a domandarsi quali sono i nutrienti principali per il cavallo. Questo interrogativo è il punto di partenza per imparare a prendersi cura del vostro equino, con l’obiettivo di soddisfare i suoi bisogni primari, fondamentali per un giusto sviluppo, sia fisico che mentale.

Conoscere il cavallo è importante per determinare il piano alimentare da seguire, in base alla sua età, al peso, alla fase della crescita in cui si trova e al tipo di attività che svolge. Da tutti questi fattori dipenderà la dieta più equilibrata. Le esigenze alimentari dell’animale devono rispettare queste informazioni, in modo da non correre il rischio di squilibri alimentari (sia in difetto che in eccesso).

L’alimentazione è un fattore molto importante nella cura di qualsiasi equino. Questa deve contenere i nutrienti principali per il cavallo. Tuttavia, ci sono altri aspetti importanti da includere nella gestione di uno di questi animali. Per esempio fornirgli una sistemazione confortevole, un luogo per muoversi e curare la pulizia e l’igiene dell’ambiente e dell’animale. Ciò include anche una spazzolatura quotidiana e, naturalmente, la vostra compagnia.

Alimentazione di base del cavallo

Il foraggio è essenziale nell’alimentazione del cavallo. È necessario analizzare se l’animale è fisicamente idoneo a trattare alti volumi di fibra vegetale. Ovvero se il suo apparato digerente possiede gli enzimi necessari per assumere, dal cibo, l’energia necessaria per svilupparsi, mantenersi in forma e riprodursi.

Gli equini hanno un caratteristico sistema digestivo tipico dei mammiferi erbivori, e cioè il loro stomaco è molto piccolo mentre l’intestino è particolarmente lungo. Per questo motivo sono soggetti a problemi digestivi, ostruzioni coliche e intestinali.

I cavalli hanno bisogno di almeno il 60% di fibre nella loro dieta quotidiana, oltre ai nutrienti necessari per mantenere una flora intestinale stabile.

Cavalli in stalla in batteria mentre mangiano

I nutrienti principali per il cavallo

Il cavallo si nutre essenzialmente di: fieno, erba, paglia e foraggio. A questi alimenti si possono aggiungere cereali, fieno di prato, erba medica e polpa di barbabietola.

È necessario progettare una dieta equilibrata che includa quei nutrienti che forniscono al cavallo un ciclo di vita ottimale, al fine di minimizzare i rischi dei problemi digestivi.

Affinché l’animale possa svolgere bene tutte le sue attività quotidiane, è importante che qualsiasi programma alimentare includa i seguenti nutrienti: acqua, proteine, vitamine e minerali.

Non esiste una formula definitiva per la quantità di ciascuno di questi nutrienti che dovrebbero essere inclusi nella dieta. Ciò dipenderà in larga misura dalle particolari caratteristiche del cavallo e dalle sue esigenze alimentari.

Acqua, minerali e vitamine tra i nutrienti principali per il cavallo

Tra i nutrienti principali per il cavallo, troviamo le vitamine, solubili in acqua e altre liposolubili (solubili in grassi).

Le principali sono: vitamina A, D, E, K e B. Alcune di queste vitamine si ottengono aggiungendole al foraggio giornaliero, altre sono metabolizzate dall’organismo del cavallo al pascolo o dall’esposizione al sole per via delle attività all’aperto.

Cavalli liberi brucano l'erba fresca

I cavalli hanno bisogno di diversi minerali nella loro dieta per svolgere le loro attività in modo efficiente. Tra i più importanti possiamo menzionare il calcio e il fosforo.

Il calcio è essenziale per la formazione e il rafforzamento delle ossa, mentre il fosforo aiuta nell’attivazione delle vitamine del gruppo B per metabolizzare i carboidrati. Inoltre, anche altri minerali possono essere integrati nella dieta. Come ad esempio: sodio, rame, potassio, cloro, iodio, zinco, magnesio, manganese, cloruro e silicio.

Proteine

Per quanto riguarda le proteine, ci sono aminoacidi essenziali come la lisina, che è molto importante durante la fase dello sviluppo. Questa sostanza dovrebbe essere inclusa nella dieta sotto forma di farina di soia o semi di lino e legumi (erba medica, trifoglio, ecc.).

Altri aminoacidi importanti sono: alanina, arginina, acido aspartico, acido glutammico, carnitina, cisteina, creatina, glicina, istidina, metionina, fenilalanina o isoleucina.

Acqua e carboidrati

Dovrete controllare che il cavallo abbia sempre sufficiente acqua pulita e fresca. Tenete presente che, a seconda della stagione e del calore, un equino beve almeno 30 litri di acqua al giorno. Tale quantità varia in base alle condizioni meteorologiche. L’idratazione può avvenire anche con la masticazione di erba, per esempio, che può contenere alti livelli di liquidi.

Dovrebbero essere inclusi nella dieta anche carboidrati e grassi, che forniscono energia al cavallo. Una copertura energetica insufficiente può causare gravi problemi di salute.

Tutti questi nutrienti sono essenziali per lo sviluppo e il rafforzamento di ossa, muscoli, tessuti, ormoni ed enzimi del vostro cavallo. Lo aiuteranno a regolare le funzioni di base del suo organismo e a crescere forte e sano.