Serve offrire una ricompensa per un cane smarrito?

07 febbraio, 2018

Sicuramente avrete visto, più di una volta, un volantino in strada dove si offre una ricompensa per un cane smarrito. In alcuni casi viene inserito un importo preciso, mentre in altri viene semplicemente indicato che alla persona che trova l’animale verrà riconosciuto un premio in denaro. A tale proposito, ci siamo chiesti se davvero aiuti le ricerche, proporre una gratificazione economica. Vediamo assieme a quali considerazioni siamo arrivati.

Un uomo offre una gran ricompensa per il cane smarrito

Questa storia è accaduta nella provincia di San Juan, in Argentina. Un uomo alla disperata ricerca della sua cagnolina, arrivò a offrire una ricompensa di 10.000 pesos (circa 500 euro). Leonardo Martinez, 7 anni fa adottò una meticcia chiamata Negrita e quando arrivò a casa, per la prima volta, si sdraiò nel suo letto. Una specie di segno per questa nuova e speciale amicizia. La piccola accompagnava il suo padrone persino al lavoro e anche in vacanza.

piccolo meticcio triste sdraiato

Ma un giorno Negrita è improvvisamente scomparsa, senza lasciare traccia di sé. Essendo molto docile, il proprietario ha creduto in un furto, sfruttando magari l’offerta di cibo e carezze. Leonardo non esitò un attimo a tappezzare le vie della città con un volantino per ritrovarla, specificando che avrebbe dato una lauta ricompensa in denaro a chi gliela riportasse.

Era persino disposto a pagare di più se il cane fosse tornato sano e salvo. Chi lavora nei rifugi di animali suggerisce questo tipo di strategia, dal momento che l’offerta di una ricompensa di solito dà buoni risultati. Anche in caso di cifre inferiori. Con questa speranza, il ragazzo argentino continua ad aspettare notizie della sua cagnolina meticcia.

Un caso simile si registrò nella stessa città, quando un famiglia smarrì il proprio Bulldog francese mentre giocava in un parco. I proprietari crearono un gruppo su WhatsApp con la foto del cane e hanno informato amici e conoscenti che, in caso di ritrovamento, erano disposti a riconoscere un premio di 5000 pesos argentini (250 euro). Nel giro di poche ore riuscirono a recuperare il loro adorato amico a quattro zampe.

Come creare un volantino per cani smarriti?

Se il vostro animale è fuggito, lo avete perso, o credete che vi sia stato rubato, non dovreste perdere nemmeno un minuto… Creare un poster, un cartello o un volantino in cui indicate la ricompensa per chi trova il vostro cane è la prima cosa da fare. Non esitate ad aggiungere un importo interessante in modo che chiunque lo trovi si prenderà la briga di chiamarvi e riportarvelo indietro in perfette condizioni.

Ecco alcuni dati che potete inserire nel vostro volantino per ritrovare un cane:

  • Il nome dell’animale (e anche eventuali soprannomi).
  • Una fotografia recente (nitida, meglio se a colori, sia del corpo intero che della testa).
  • Indicate la razza (se si tratta di una animale puro o meticcio, non dimenticare di specificarlo).
  • Sesso (a volte questo dettaglio può essere cruciale).
  • Età (gli anni o i mesi, anche se approssimativi).
  • Le caratteristiche fisiche (colore del pelo, coda, occhi).
  • Alcuni segni particolari (aiuteranno a distinguerlo).
  • Gli accessori (se indossava un collare e di che colore era, una bandana o se è provvisto di una targhetta distintiva).
  • Il carattere (specificate che è buono, affettuoso e che può essere spaventato).
  • I dati del proprietario (nome, numero di telefono, indirizzo email).
  • La data e il luogo in cui è stato perso (cercate di essere molto precisi, potrebbe essere a pochi metri da dove l’avete visto l’ultima volta).
  • La ricompensa (specificate quanti soldi siete disposti a dare, 50, 100, 500 euro: mettere soltanto ‘ricompensa’ può essere controproducente).
  • Un messaggio finale (indicate che cosa significa per voi e la vostra famiglia, che i figli stanno soffrendo, che è sotto trattamento medico, ecc.).
un cane contento accarezzato dal padrone

Altri consigli per un volantino di ricerca

E’ importante che siate bravi a scrivere un messaggio conciso ma accattivante, che possa attirare l’attenzione di chi legge senza inserire troppo testo. Pubblicate una foto grande, sottolineate e mettete in grassetto il premio in denaro che offrite, così come i vostri contatti e il nome dell’animale. Siate precisi e dettagliati nel dare le informazioni.

Ricordate di pubblicare lo stesso volantino anche sulle reti sociali: in tal modo potrete raggiungere un gran numero di persone senza dover perdere eccessivamente tempo. Una cosa non esclude l’altra, comunque: usate Internet, ma è doveroso tappezzare vie e giardini con il vostro avviso.

Poter offrire una ricompensa per un cane smarrito dipende da ciascun proprietario, dalla sua situazione economica e da quanto è già stato fatto per ritrovare l’animale domestico. Questo metodo può dare risultati o meno, in base al caso specifico. Sicuramente è un modo per aumentare le probabilità di successo, dal momento che chiunque, nel quartiere, sarà ancora più motivato a darvi una mano.