Qual è l’orario migliore per portare a spasso il cane

I cani sono animali che amano la routine. Per questo motivo è bene pianificare i tempi delle loro giornate. Distribuendo correttamente i differenti momenti che riguardano l’alimentazione, il riposo e l’attività fisica. Se volete sapere qual è l’orario migliore per portare a spasso il cane, non perdetevi il seguente articolo.

L’orario migliore per portare a spasso il cane è…

Le passeggiate sono una parte essenziale nella vita quotidiana di un cane. Inoltre, non dovrebbero essere brevi, di pochi minuti, bensì permettere all’animale di scaricare lo stress e le energie accumulate. Senza dimenticare l’importanza di relazionarsi con altri simili e persone.

In realtà, non esiste un orario perfetto che vada bene per tutti i cani. In effetti, l’animale tende ad accettare e ad abituarsi agli orari stabiliti. Per questa ragione, ogni padrone responsabile, dovrebbe pianificare le uscite in modo corretto. Senza fretta, cambiando di itinerario ogni volta e permettendo al proprio animale domestico di correre, giocare e socializzare.

Come fare, allora, per decidere l’orario migliore per portare a spasso il cane? Ciò che serve è cercare un buon equilibrio tra le esigenze dell’animale e i tempi di voi padroni. Il lavoro, la famiglia e le relazioni sociali possono incidere negativamente sulla frequenza e la durata delle passeggiate. Avere un cane comporta una grande responsabilità. Passare del tempo assieme aiuterà a rafforzare il vostro legame. Per questo è bene garantire sempre uscite abbastanza lunghe e meno monotone possibili.

Fidanzati in spiaggia con il cane

Di solito, un cane viene portato a spasso tre volte al giorno. Generalmente la prima uscita viene pianificata la mattina presto, per permettere all’animale di liberarsi dopo un’intera notte passata in casa. La tappa successiva sarà vicino all’ora di pranzo e dipenderà da voi scegliere se uscire prima o dopo il pasto.

Vi consigliamo di portarlo a spasso dopo il pranzo, in modo che l’animale possa espletare subito le proprie necessità fisiologiche, senza dover aspettare la passeggiata serale. Ovviamente ciò dipenderà dal ritmo della digestione del vostro amico a quattro zampe. In alcune razze il metabolismo è più lento e la digestione può durare più ore.

L’ultima passeggiata, quella serale, è la più importante. Questa dovrebbe essere più lunga e includere sessioni di giochi ed esercizi. Permetterà all’animale di muoversi di più, bruciare energie e calorie in eccesso, favorendo il suo riposo notturno.

Consigli per portare a spasso il cane

Ovviamente, a seconda del periodo dell’anno, l’orario delle uscite potrà variare. Come nel caso dell’estate, in cui è preferibile pianificare le passeggiate nelle ore meno calde. In inverno, al contrario, sarà bene portare a spasso il cane quando i raggi del sole sono più forti.

Ci sono comunque tre elementi chiave che vale la pena tenere a mente e che permetteranno al vostro cane di vivere in modo migliore il momento della passeggiata. Vediamo assieme quali sono:

Golden retriever nel bosco con bastone in bocca

Lasciatelo libero di annusare

Le ghiandole olfattive del cane sono uno degli elementi più importanti del vostro animale domestico. Rappresentano il sistema principale tramite cui scopre e interpreta il mondo che lo circonda. Annusare è un’attività fondamentale per questi animali domestici. La fretta può portare a impedirgli di farlo. Prendetevi il ​​tempo giusto per lasciare che il vostro amico a quattro zampe esplori ogni angolo del parco o della città. E’ il suo “passatempo” preferito!

Favorite la socializzazione

Il cane è un animale sociale. Ciò significa che nel suo istinto vi è la tendenza a conoscere e instaurare nuovi legami con altri animali e persone. Non abbiate paura di possibili conflitti: avvicinatevi con prudenza ad altri cani ma tenete sempre sotto controllo la situazione.

Onde evitare problemi, osservate il comportamento degli altri cani. Evitate quelli che sembrano più iperattivi, che abbaiano o che hanno una dimensione eccessivamente superiore a quella del vostro esemplare. Poi, parlate con gli altri proprietari per avere conferma delle attitudini di un esemplare. Così facendo, azzererete le possibilità di un possibile scontro.

Portatelo in un posto adatto

Un parco per cani, una spiaggia, un bosco… A seconda del luogo in cui vivete, ci sono moltissimi luoghi ideali dove portare a spasso il vostro cane. Qui potrà correre, passeggiare senza guinzaglio e scoprire nuovi odori.

Forse portare il vostro cane in uno di questi luoghi rappresenta uno sforzo maggiore, ma ne vale la pena. Il vostro animale vivrà un’esperienza nuova, lontano dai soliti giardinetti e marciapiedi, e sarà molto più felice.

Indipendentemente dall’orario che stabilirete per le uscite assieme al vostro cane, come avete visto ci sono molti aspetti che bisogna tenere in considerazione. La passeggiata non deve essere solo un rapido momento per permettere all’animale di fare i suoi “bisogni”. E’ un modo per stare assieme, giocare, muoversi e rafforzare quel vincolo che vi lega e che, a causa dei ritmi della vita moderna, molto spesso viene messo in crisi.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche