Perché gli uccelli non rimangono fulminati sui cavi elettrici?

File infinite di uccellini appollaiati sui cavi elettrici: è un'immagine che vi causa preoccupazione? In questo articolo scoprirete perché gli uccelli non rimangono fulminati sui cavi elettrici.
Perché gli uccelli non rimangono fulminati sui cavi elettrici?

Ultimo aggiornamento: 23 novembre, 2021

Fin da piccoli veniamo avvertiti dei pericoli dell’elettricità: “non mangiucchiare i cavi”, “non attaccare le prese usando le mani bagnate”, “usa dei copriprese per impedire ai bambini di infilare le dita nei fori della spina” ecc.. Per questo motivo, quando vediamo degli uccelli appollaiati sui cavi elettrici, ci coglie la stessa preoccupazione.

Perché gli uccelli scelgono questo posto per riposare? Se fosse un umano a toccare quei cavi, molto probabilmente non vivrebbe per raccontarlo. Il segreto sta nelle preferenze dell’elettricità stessa, come potrete leggere di seguito. Non perdetevi i dettagli, perché vi diamo la risposta a una domanda che tutti prima o poi si sono posti.

Come si muove l’elettricità attraverso i fili?

Una corrente elettrica non è altro che il movimento di elettroni attraverso un materiale. Il percorso in cui si muovono queste particelle è sempre lo stesso: viaggiano dal punto con il potenziale elettrico più alto a quello con il potenziale più basso, come se scavassero un varco nel terreno.

Il cablaggio elettrico trasporta un’enorme quantità di energia elettrica, tanto che può risultare fatale nel momento in cui entra a contatto con un corpo organico.

In un cavo, quindi, un’estremità ha un potenziale elevato e l’altra un potenziale inferiore. Questo crea un “percorso facile” per gli elettroni. Inoltre, la corrente elettrica va alla ricerca della via più semplice e che maggiormente favorisce il movimento degli elettroni. Il rame facilita notevolmente la conducibilità, per questo motivo viene utilizzato nei cavi.

Se un oggetto (o un essere vivente) si intromette in questo percorso, affinché che l’elettricità passi attraverso il suo corpo dovrà creare una differenza di potenziale che giovi al movimento degli elettroni. In altre parole, deve offrire alla corrente elettrica un percorso alternativo più comodo di quello già stabilito.

Alcuni uccelli su alcuni canali di tensione,

Perché gli uccelli non rimangono fulminati sui cavi elettrici?

Gli uccelli non sono immuni alle leggi della fisica, ma non rimangono comunque fulminati se si appollaiano sui cavi elettrici. Ciò è possibile grazie al concetto spiegato nel paragrafo precedente: affinché l’uccello si possa appollaiare sul cavo, si dovrebbe presumere che l’elettricità incontri un potenziale ottimale per passare attraverso il suo corpo o, detta in altro modo, per causare un corto circuito.

Cosa succede allora? Quando le 2 zampe dell’uccello si posano sul filo, sono vicine l’una all’altra e non presentano differenza di potenziale tra loro. In questo modo, l’elettricità non verrà spinta ad attraversare il corpo dell’uccello e andrà oltre, seguendo il percorso lungo il filo.

Tenete presente che i cavi ad alta tensione sono realizzati in modo che l’elettricità viaggi il più rapidamente possibile attraverso di essi. I corpi organici, come quelli degli uccelli, sono molto più resistenti al passaggio degli elettroni rispetto ai cavi, quindi è molto difficile che la corrente elettrica si muova verso di loro.

Cosa succede allora quando gli uccelli rimangono fulminati sui cavi elettrici?

Sicuramente avrete letto o sentito notizie di uccelli che sono morti fulminati dopo essersi appollaiati sugli stessi cavi elettrici. Questa contraddizione ha anch’essa una spiegazione: la maggior parte di questi uccelli sono rapaci e specie di grandi dimensioni. Inoltre, le installazioni elettriche non gestiscono un singolo cavo, ma diversi.

Questi dettagli sono ciò che fanno la differenza. Mentre un uccellino non può tenersi a più di un filo contemporaneamente con le sue zampe, un grande rapace potrebbe afferrarne diversi se sono vicini l’uno all’altro. Potrebbero anche toccare contemporaneamente un cavo e un lampione.

Quando ciò accade, si verificano le condizioni necessarie per creare una differenza di potenziale tra i 2 punti (cavo-cavo o cavo-palo), e in questo caso l’elettricità riesce a passare attraverso il corpo dell’uccello. Nel seguente paragrafo vi illustriamo i dati sui rapaci che fanno questa fine.

Misure per evitare incidenti con l’elettricità

In alcuni paesi la frequenza dei casi di elettrocuzione negli uccelli è preoccupante. In Spagna, ad esempio, i cavi elettrici uccidono ogni anno 33.000 rapaci, molti dei quali appartenenti a specie protette (come l’aquila imperiale). Quando viene chiesto alle società elettriche di prendersi le loro responsabilità, infiniti iter di burocrazia e politica finiscono per stemperare tali proteste, tanto che a volte gli impianti non vengono nemmeno sistemati.

A volte gli uccelli fulminati cadono a terra in fiamme, causando fuochi più ampi. A Soria (Spagna) si sono registrati 30 incendi boschivi con questa causa.

Perché gli uccelli non vengono fulminati dalle linee elettriche?

L’azione civica è possibile

Attraverso la pressione esercitata da diversi organismi, si è ottenuto, oltre la riparazione dei punti particolarmente pericolosi, che una parte delle linee elettriche venisse adattata per garantire la sicurezza degli uccelli che vi si posano. Tuttavia, c’è ancora molto lavoro da fare.

Mentre vengono attuate le misure di cui sopra, continuano a verificarsi incidenti. Non si può permettere che la fauna muoia a causa di strutture che garantiscono il fabbisogno energetico umano, e sono le aziende che ne traggono profitto ad avere la responsabilità della loro soluzione.

Potrebbe interessarti ...
I pesci potrebbero usare gli uccelli per colonizzare nuovi posti, lo dimostrano gli studi
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
I pesci potrebbero usare gli uccelli per colonizzare nuovi posti, lo dimostrano gli studi

I pesci potrebbero usare gli uccelli per colonizzare nuovi posti attraverso l'endozoocoria: le uova viaggiano nel loro tratto digestivo.