Perché i cani si rotolano nell'erba?

Se vi siete mai chiesti perché i cani amino rotolarsi nell'erba, ebbene sappiate che esistono motivi diversi. Alcuni esperti suggeriscono ragioni genetiche o di comunicazione animale. Continuate a leggere per scoprire di più su questo curioso comportamento.
 

Vi siete mai domandati come mai i cani si rotolano nell’erba? A volte sembra che si divertano a farlo, mentre altre sembra che stiano cercando di togliersi qualcosa di dosso.

Allevatori ed altri esperti di comportamento animale hanno suggerito come l’abitudine di rotolarsi nell’erba possa essere ereditaria.

Secondo i ricercatori del Wolf Park in Indiana, negli Stati Uniti, i lupi tendono a rotolare sugli odori che ritengono interessanti. Una volta rientrati nel branco, gli altri membri li salutano e cercano di percepire quante più informazioni possibile sull’odore.

A prescindere dall’eredità genetica del vostro cucciolo, l’abitudine di rotolarsi nell’erba può essere dovuta a svariati motivi. In questo articolo ne spiegheremo alcuni fra i più comuni nei cani domestici.

A volte i cani si rotolano nell’erba per eliminare un fastidio

L’abitudine di rotolarsi nell’erba può assumere più significati. È molto facile che si tratti di una maniera di ripulirsi il pelo da qualsiasi tipo di sporcizia scomoda o che causa prurito; sostanze come terra, resina o escrementi di uccelli possono essere rimasti aggrovigliati sul dorso del cane, che cercherà a tutti i costi di liberarsene.

Il bisogno del vostro cane di rotolarsi nell’erba può anche essere indicativo di un problema di salute che gli causa prurito. Fra le cause più comuni possono trovarsi l’allergia alla pelle o la puntura di una pulce o di una zecca.

Portate il cane dal veterinario per verificare la causa scatenante. Vi consigliamo inoltre di adoperare un sistema preventivo contro pulci e zecche.

Rotolarsi nell’erba per trasmettere odori

Un altro motivo che può portare il vostro cane a buttarsi sull’erba con piacere è perché ha sentito un odore specifico su un lembo del terreno in particolare. Alcuni predatori, cani compresi, amano rotolarsi in mezzo agli odori.

Secondo alcuni, questo comportamento è volto ad assumere l’odore delle proprie prede. Un lupo e un coyote, per esempio, possono rotolarsi su dell’erba che ha l’odore di un coniglio, ricoprendosi così del suo odore; in questo modo potranno avvicinarsi alla loro preda senza farsi scoprire, garantendosi una caccia più fortunata.

I cani amano rotolarsi nell'erba

La superiorità olfattiva dei cani

Secondo il Dr. Julio Correa, professore associato di Scienze dell’alimentazione e animali dell’Università dell’Alabama, un cane dispone nel naso di ben 220 milioni di recettori olfattivi, confronto ai 5 milioni dell’uomo.

 

Sulla base di uno studio comparato delle capacità olfattive di umani e animali, è emerso come i mammiferi come cani e topi siano più sensibili agli odori rispetto gli umani, e sembrino essere migliori a distinguere le diverse concentrazioni di un odore.

La tesi secondo cui la sensibilità olfattiva dei cani sia migliore rispetto a quella umana è sostenuta da diverse ricerche che hanno messo a confronto cani e umani. Una di queste, pubblicata nel 1984, rivela come i cani (beagles) siano circa 300 volte più sensibili ad alcuni odori specifici rispetto agli umani.

I cani si rotolano nell’erba per irritazione o divertimento?

In ultimo, è possibile anche che il vostro cane voglia buttarsi nell’erba perché sta bene: ha trovato un’area morbida su cui sdraiarsi, grattarsi un po’ la schiena e rilassarsi prendendo il sole.

Fate attenzione a quanto sembra rilassato o intenso il movimento del vostro cane quando è nell’erba. Un giro lento e rilassato da un lato all’altro con le zampe sollevate in aria può essere indicativo di un buon stato di salute emotiva e mentale.

Strofinare il muso, il collo o la schiena con più energia o forza può significare che si sta dando una sistemata o sta reagendo ad un odore. Se invece il suo comportamento è più intenso o ripetitivo o dura a lungo, consultate un veterinario: potrebbe essere il sintomo che c’è qualcosa che lo irrita, come un’infezione dermatologica nascosta.

 
  • Bjone, S., Brown, W., & Price, I. (2007). Grass eating patterns in the domestic dog, Canis familiaris. Recent Advances in Animal Nutrition, 16, 45–49.
  • Walker, J. C., & Jennings, R. A. (1991). Comparison of Odor Perception in Humans and Animals. The Human Sense of Smell, 261–280. doi:10.1007/978-3-642-76223-9_13
  • Bjone, S., Brown, W., & Price, I. (2007). Grass eating patterns in the domestic dog, Canis familiaris. Recent Advances in Animal Nutrition, 16, 45–49.