Benefici dei trattamenti orali antipulci per cani

31 Agosto 2019
L'effetto di alcuni di questi farmaci può durare fino a tre mesi. Ecco come scegliere i migliori trattamenti orali antipulci.

Spesso gli animali domestici sono esposti a diversi parassiti che possono rappresentare una notevole minaccia per la loro salute. Una possibilità a nostra disposizione per combatterne una parte è costituita dai trattamenti orali antipulci, facili da somministrare e di grande efficacia.

Al giorno d’oggi esistono numerosi prodotti in grado di contrastare pulci e zecche, tra le quali sono da segnalare le pipette, le pastiglie, gli spray e i collari. Una tale varietà di formati rischia di generare una certa incertezza nei padroni, che di conseguenza tendono a scegliere in maniera casuale oppure dando la priorità al rimedio più economico.

Quando si tratta di scegliere tra più trattamenti orali antipulci o trattamenti topici, bisogna prima di tutto tenere conto delle raccomandazioni offerte dal medico specialista. Sarà lui a valutare il grado di esposizione dell’animale e la possibile reazione al farmaco impiegato, in funzione della sua età e delle sue dimensioni.

Come scegliere i migliori trattamenti orali antipulci

La maggior parte di questi farmaci sono composti da una serie di agenti chimici le cui proprietà possono contribuire a determinare l’efficacia del prodotto. Tra i più diffusi, sono da evidenziare i seguenti:

  • Lufenuronagisce esclusivamente contro le larve delle pulci ed è innocuo per gli esemplari adulti e per le zecche. La Food and Drug Administration (“Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali” o FDA) ne consente l’uso su cani e gatti.
  • Nitenpyram: è un insetticida ad azione rapida contro pulci e zecche. A causa della scarsa durate del suo effetto, generalmente i veterinari lo impiegano per eliminare i parassiti di un cane che è stato già contagiato, piuttosto che come azione preventiva. La FDA ne consente l’applicazione anche sui gatti.
i trattamenti orali antipulci sono efficaci e facili da somministrare

  • Spinosadha lo scopo di uccidere le pulci adulte attraverso la sovrastimolazione del sistema nervoso. È inoffensivo per le zecche. La FDA ne raccomanda l’uso solo su cani non epilettici, anche se in alcuni trattamenti umani si è arrivati a utilizzare antipidocchi come il Natroba.

Vantaggi rispetto ai trattamenti topici

I prodotti da assumere per via orale si presentano generalmente sotto forma di pastiglie da ingoiare o da masticare, perché quelle da bere possono risultare più difficili da somministrare. Con il tempo, i laboratori farmaceutici sono riusciti a migliorarne le proprietà organolettiche. Di conseguenza, gli animali domestici tendono ad associarli a stuzzichini o mangime, piuttosto che a medicinali.

Ciononostante, nel caso in cui la pastiglia abbia un sapore meno appetibile, diventa facile camuffarlo, se la impregniamo o la mescoliamo con cibi invitanti.

La somministrazione rapida e semplice dei trattamenti orali antipulci ne rappresentano il principale vantaggio, ma costituiscono anche il fattore della loro latenza. Generalmente, la maggior parte di questi farmaci sono efficaci in un periodo successivo alla loro applicazione compreso tra uno e tre mesi, soprattutto se il grado di esposizione non è molto elevato. Tale permanenza li rende un’alternativa più pratica, rispetto a quelli per uso topico, i cui effetti possono condizionare la frequenza dei lavaggi.

i trattamenti orali antipulci per cani non interferiscono con la frequenza dei lavaggi

L’odore è uno dei principali segnali di riconoscimento degli animali. Alcuni antiparassitari topici emanano un aroma che può infastidire notevolmente gli animali domestici e, di conseguenza, provocare comportamenti nervosi dopo le prime ore di applicazione.

Inoltre, proprio come accade nel caso degli esseri umani, cani e gatti possono presentare una pelle atopica, oppure rivelarsi reattivi ai composti chimici impiegati, eventualità che si presenta di rado nel caso dei trattamenti orali.

In generale, il comportamento più adatto è sempre quello di seguire le raccomandazioni dello specialista e verificare l’efficacia del prodotto, sopo il suo uso. Le caratteristiche individuali di ogni animale domestico, il grado di esposizione o il periodo dell’anno possono influenzare la sua modalità di azione, riducendo quindi la protezione dell’animale.

  • Kvamme, J. (S.f). PetMD. Types of Flea & Tick Control Products. Recuperado de https://www.petmd.com/dog/parasites/evr_multi_types_of_flea_tick_control_products
  • Murphy, K. (2019). Hill’s. Flea and Tick Medication: Oral vs. Topical Treatments. Recuperado de https://www.hillspet.com/pet-care/healthcare/flea-and-tick-treatments-oral-topical