Perché le scimmie si puliscono fra loro?

· 12 Aprile 2019
Si tratta di una questione legata ai rapporti sociali, ma lo fanno anche per chiedere favori come il cibo o per eliminare le pulci.

Sicuramente in più di un’occasione avrete visto in un santuario, in uno zoo o in un documentario come le scimmie si puliscono tra loro.

Questo comportamento, chiamato “grooming”, fa parte della specie umana e non significa solamente rimuovere le pulci e gli insetti. Ecco perché le scimmie si puliscono tra loro.

Perché le scimmie si puliscono tra loro?

Quando le scimmie si puliscono tra loro, non stanno solo eliminando i parassiti. Questa azione ha un’enorme funzione sociale e quanto più due animali si prendono cura l’uno dell’altro, tanto migliore sarà la loro relazione.

Gli esseri umani non hanno mai abbandonato questo tipo di atteggiamento. Sebbene comportamenti come una buona conversazione, uno sguardo o una danza possano rinforzare i legami, le carezze umane, fare trecce e rimuovere i punti neri fa ancora parte del nostro DNA.

Inoltre, quando le scimmie si puliscono tra di loro, c’è una maggiore probabilità che compaiano comportamenti prosociali. Vale a dire, comportamenti di aiuto e altruismo. I primati non umani tendono a cooperare in misura maggiore dopo le sedute di grooming, soprattutto le specie come gli scimpanzé.

Coppia di scimmie

Infatti, in molte specie le scimmie si puliscono in cambio di favori come il cibo, mentre i maschi usano questa strategia per attirare le femmine.

Le scimmie si puliscono fra loro: le funzioni del grooming

Le scimmie si puliscono fra loro in molti altri contesti, come quando fanno la pace. Si ritiene che ciò consenta di liberare le tensioni tra gli animali e ripristinare l’equilibrio sociale, anche in eventi così terribili come la guerra fra animali, che durò quattro anni.

Quindi, il grooming è una strategia vitale per mantenere la stabilità nei gruppi di primati. Ad esempio, prima dei combattimenti, è di solito il vincitore che inizia a farlo. Dopo, quando l’animale sconfitto continua a essere spaventato, viene consolato da un’altra scimmia.

Con il grooming, le scimmie si preparano tra loro per formare alleanze. Ad una richiesta di aiuto, risponderanno gli esemplari che rafforzeranno i legami attraverso il grooming. Per la maggior parte dei primati è preferibile avere una buona rete di contatti invece che usare la forza bruta. Un esempio di questo tipo di atteggiamento pacificatore può essere analizzato nel bonobo.

Scimmie bonobo

Il grooming è indispensabile

I primati sono particolarmente sensibili al tatto e, durante le prime fasi della loro esistenza, questo è vitale. Ciò è stato dimostrato da uno scienziato di nome Harlow. Sebbene grazie a lui ora gli orfani dei primati umani e non umani dispongano di cure migliori, i suoi esperimenti furono di grande crudeltà.

Harlow allevò alcuni gruppi di macachi in totale isolamento e ad altri offrì la possibilità di crescere con grottesche madri-bambola realizzate in tessuto. Dall’esperimento risultò che le scimmie preferivano le madri più morbide da abbracciare, anche se non davano loro il latte e sarebbero morte di fame.

Carezze umane e grooming nelle scimmie

Uno studio di antropologia ha rivelato che l’abitudine del grooming non consente alle scimmie di relazionarsi con un gran numero di animali, dal momento che investono molto tempo in una singola relazione. Ci sono anche chiare differenze nel modo in cui le scimmie si governano fra loro a seconda delle dimensioni del gruppo.

Questo è il motivo per cui noi umani abbiamo bisogno di altre modalità per relazionarci, poiché viviamo in gruppi molto più grandi. Così, gli umani usano le conversazioni o la danza per rafforzare le relazioni sociali.

Tuttavia le carezze hanno ancora molto a che fare con il nostro modo di relazionarci. Dobbiamo ricordare che, sebbene non siamo diretti discendenti della scimmie, siamo certamente dei primati e condividiamo con la scimmia comportamenti come questo. Le carezze rafforzano le relazioni umane e le rilassano, come accade nei primati non umani.