8 pesci d'acqua dolce per il vostro acquario

20 aprile, 2018
 

Se state pensando di allestire un acquario in casa, la cosa più semplice è quella di scegliere pesci d’acqua dolce e fredda. Per cominciare, sono quelli che vi daranno meno preoccupazioni e, quando diventerete dei veri esperti, potrete passare a un acquario domestico con acqua calda e pesci tropicali. In questo articolo vi indicheremo 8 pesci d’acqua dolce che non possono mancare nel vostro acquario.

Quanti pesci d’acqua dolce ci sono?

La risposta a questa domanda richiederebbe decine di articoli. Per ragioni di tempo, quindi, faremo una lista dei pesci d’acqua dolce più famosi e più semplici di cui potrete occuparvi. Dopo aver letto questo post, finalmente potrete scegliere quelli che vi piacciono di più e costruire il vostro acquario. Dovete, però, tenere sempre presente che non tutte le specie sono compatibili tra loro. Pertanto, vi consigliamo di chiedere sempre consiglio all’esperto del negozio di animali, prima di procedere all’acquisto.

1. Bedotia

Il suo nome scientifico è Bedotia Geayi, ed è anche conosciuto come pesce arcobaleno del Madagascar. Questo animale, originario dell’Africa orientale, si riproduce facilmente ed è molto colorato, ideale se volete rendere unico il vostro acquario. L’habitat naturale di questi pesci d’acqua dolce sono fiumi, torrenti e pozzanghere con molta vegetazione.

Morfologicamente, ha un corpo allungato, una bocca rovesciata, occhi grandi e una linea scura che lo attraversa. In cattività misura circa otto centimetri, è abbastanza tranquillo e ignora gli altri pesci d’acquario anche se, dato che nuota molto in fretta, può arrivare a stressarli.

 

2. Killifish

Appartiene al gruppo dei Ciprinodontiformi e, al mondo, ne esistono circa 100 specie diverse. Questa variegata famiglia si adatta a climi diversi, non competono tra loro per il cibo e ignorano gli esemplari più grandi dell’acquario. La cosa migliore è che i Killifish daranno molto colore al vostro acquario.

3. Pesce gatto

Un altro pesce d’acqua dolce che non dovrebbe mai mancare, nel vostro acquario, purché abbiate abbastanza spazio. Infatti, sono pesci che possono crescere molto. Sono caratterizzati dal vivere sul fondo dell’acquario e avere delle protuberanze, simili a tentacoli, su viso e mento.

Le pinne pettorali e dorsali terminano con delle punte che vengono usate come arma di difesa. Li vedrete alla ricerca di resti di cibo nella sabbia. Vale la pena tenerli perché svolgeranno le funzioni di spazzini dell’acquario.

4. Anostomidae

Anche questi pesci sono di grandi dimensioni e possono superare i 12 centimetri di lunghezza. Dato che possono essere di diverso colore, saranno perfetti per dare vita al vostro acquario. Inoltre, di solito sono abbastanza indipendenti, non hanno problemi di convivenza con altre specie e non combattono per il cibo. Se state pensando di mettere insieme un acquario grande, gli Anostomidae saranno sicuramente un’opzione eccellente.

5. Ciclidi

Sono pesci d’acqua dolce che possono diventare problematici per una ragione molto importante: sono onnivori. Ciò significa che si nutrono non solo di ciò che gli date, ma anche delle uova o della prole di altri pesci.

 

Fate attenzione a non mettere mai assieme due ciclidi, perché potrebbero diventare i “proprietari” dell’acquario. Un modo per controllare la loro popolazione è attraverso le temperature dell’acqua: se troppo calda o troppo fredda, la femmina non riuscirà a ovulare correttamente.

6. Pesci gatto corazzati (Callictidi)

Hanno caratteristiche simili al pesce gatto, perché vivono nelle profondità dell’acquario e perché presentano i tipici “baffi” su muso e testa. La differenza sta nelle dimensioni, dal momento che i callictidi sono più piccoli e possono essere ideali per un acquario di dimensioni ridotte. Inoltre, si adattano a tutti i tipi di acqua e habitat.

7. Gurami sbaciucchione

Il suo nome scientifico è Helostoma temminckii e prende il soprannome dalla particolare disposizione della bocca, con labbra molto sporgenti. Sono sempre in movimento e sembra come se stessero cercando di baciare tutti quelli che si avvicinano loro.

Se è vero che ci sono molti pesci d’acqua dolce con questa particolarità, i Gourami sono molto calmi e non hanno problemi con altri “inquilini” dell’acquario. Per farli crescere fino a 25 centimetri, è necessario dedicare loro molto tempo e fatica. Altrimenti rimarranno più piccoli, crescendo solo fino ai 10 centimetri.

8. Scalare (Pesce angelo)

Chiudiamo la nostra rassegna dedicata agli 8 pesci d’acqua dolce per il vostro acquario, con una specie molto socievole e pacifica. Il pesce angelo ha bisogno di stare con altri simili per non soffrire di stress. Inoltre, è necessario stare attenti alle altre specie che vorrete aggiungere al vostro acquario, perché se si sentono intimiditi, questi animali rifiuteranno di mangiare e anche il loro comportamento cambierà.

 

Insomma, se state per allestire il vostro acquario, adesso sapete che esistono alcuni pesci che non potranno mancare nel vostro progetto. Usate queste informazioni come punto di partenza per scegliere i migliori inquilini per il vostro coloratissimo acquario d’acqua dolce.