Cani e freddo: cure e consigli per evitare che ne soffrano

Il freddo è capace di generare difficoltà respiratorie che possono sfociare in patologie gravi. Anche le malattie articolari e/o ossee possono aggravarsi a causa delle basse temperature. Per questo, prendere precauzioni contro il freddo è essenziale per preparare il vostro animale all’arrivo dell’inverno.

Come sapere se il vostro cane ha freddo?

L’ideale è prevenire il freddo nei cani il prima possibile, evitando che il loro organismo possa subire danni.

Per regola generale, il cane dimostra di avere freddo tremando. Tuttavia, può esprimerlo anche attraverso altri sintomi, ai quali è bene prestare attenzione:

cucciolo che ha freddo su spalla della padrona

  • Riduzione del ritmo respiratorio (normalmente il cane smette di ansimare).
  • Lentezza o stanchezza.
  • Debolezza o sonno eccessivo.
  • Pelle e mucose secche (possono verificarsi tagli o screpolature).

Malattie dei cani legate al freddo

Evitare che i cani soffrano per il freddo è il metodo più efficiente per prevenire la contrazione di malattie associate alle basse temperature.

Di seguito vedremo i principali processi patologici associati o aggravati dal freddo che possono colpire i nostri animali.

Raffreddore

Anche i cani si raffreddano e presentano sintomi molto simili ai nostri. Naso freddo e umido, occhi arrossati, febbre, congestione, stanchezza e starnuti.

Tracheobronchite infettiva (tosse canina)

Questa malattia è causata da un virus che cambia e muta spesso e facilmente. Il periodo più favorevole al contagio comincia in autunno e perdura per tutto l’inverno. Per questo, è importante prendere precauzioni contro il freddo già quando l’estate comincia a sparire.

Non si tratta di una patologia grave, ciò nonostante può essere difficile da curare e può risultare molto fastidiosa per l’animale. Per questo, se il vostro cane ha la tosse, febbre, vomito o congestione, è importante correre subito dal veterinario.

L’evoluzione di questi quadri patologici può portare a malattie respiratorie più gravi come la bronchite, la faringite, la laringite e la pneumonia, che possono iniziare con un semplice raffreddore.

Malattie articolari e/o ossee

Le malattie articolari tendono a presentarsi in forma più grave durante l’inverno, in special modo quando il freddo è accompagnato dall’umidità.

I cani anziani o affetti da disturbi quali la displasia dell’anca o del gomito sono i più vulnerabili, e per questo richiedono delle protezioni particolari.

Quali razze si adattano meglio al freddo e quali hanno bisogno di più attenzioni?

In molti sono convinti che i cani dal pelo lungo e folto non sentano freddo. Questo è soltanto un mito: tutti i cani soffrono per il freddo e per il caldo, sebbene in misura diversa in base alla robustezza, alla razza, alla pelliccia e alla resistenza.

L’Husky Siberiano, lo Shar-pei, il Samoyedo, l’Alaskan Malamute e il Chow-Chow sono gli esempi più noti di cani che tendono ad avere una notevole resistenza alle intemperie e al freddo, ma ciò non significa che non abbiano bisogno di cure per mantenersi in salute durante l’inverno.

I cani più piccoli e dalla pelliccia meno folta sono di norma più vulnerabili ai climi freddi. Il loro corpo è più fragile e non è preparato a sopravvivere alle intemperie, rischiando di ammalarsi facilmente.

Le razze di cani che hanno bisogno di maggiori cure contro il freddo sono: lo Yorkshire, il Pinscher, il Buldog Francese, il Boston Terrier, il Carlino, il Chihuahua, il Bull Terrier miniatura e il Chinese Crested Dog.

Prevenire il freddo nei cani: 6 consigli pratici ed efficaci

  1. Riscaldare l’ambiente

Nei paesi in cui l’inverno è più severo, è fondamentale mantenere la casa a temperature adeguate. L’ideale è che il riscaldamento sia mantenuto tra i 19°C e i 25°C.

Lo spazio destinato al riposo e al sonno dei nostri animali dev’essere fornito di coperta spessa, pulita e asciutta.

  1. Abiti e indumenti per evitare che i cani sentano freddo

Esistono maglioni, mantelli e cappotti impermeabili per cani di tutte le età e dimensioni.

cane con padrona al mare

  1. Passeggiate sotto il sole

Il freddo non deve impedire al nostro piccolo amico di fare esercizio. In realtà, l’attività fisica aiuta a regolare la temperatura corporea ed è un toccasana, specialmente in inverno. Per questo è ideale realizzare lunghe passeggiate mattutine quando il sole è alto nel cielo.

  1. Cuccia in giardino

Molti animali dormono all’esterno della casa. In questo casi è importante costruire o comprare una cuccia per il nostro miglior amico, onde evitare di lasciarlo alle intemperie durante l’inverno.

  1. Creme idratanti

Le orecchie e le zampe dei cani sono molto sensibili al freddo e possono seccarsi e/o screpolarsi. Esistono creme idratanti specifiche per cani che aiuteranno a prevenire e trattare questo problema. Non utilizzate cosmetici per l’uomo sui vostri animali.

  1. Massaggi e borsa dell’acqua calda

I cuccioli o i cani anziani possono presentare frequente rigidità nei muscoli a causa del freddo. Si raccomanda di massaggiare le zone colpite con molta attenzione, applicando una borsa dell’acqua calda per 15 minuti.

Per prevenire il freddo nei cani, è necessario rispettare il calendario di vaccinazione e disinfestazione dai parassiti. Altrimenti, il loro sistema immunologico potrebbe debilitarsi e diventare più vulnerabile a qualsiasi tipo di patologia.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche